Le due Torri: Garisenda e degli Asinelli

Simbolo comunemente riconosciuto di Bologna, queste due torri 'gemelle' sono collocate strategicamente nel punto di ingresso in città dell'antica via Emilia. L'attuale isolamento in cui ci appaiono oggi al centro dello slargo di piazza di porta Ravegnana non corrisponde ovviamente all'originaria sistemazione con costruzioni lignee intorno e passaggi sospesi di collegamento.
Realizzate in muratura come poche altre costruzioni svolgevano importanti funzioni militari (di segnalazione e di difesa) oltre a rappresentare con la loro imponenza il prestigio sociale della famiglia. Alla fine del XII secolo se ne contavano in città un centinaio di cui solo una ventina, sopravvissute ad incendi, guerre e fulmini, sono oggi ancora visibili. Recente è la ricollocazione dinanzi alle torri di una statua di San Petronio di Gabriele Brunelli del 1670, che era stata rimossa nel 1871 "per motivi di traffico".
Torre degli Asinelli viene costruita tra 1109 - 19 dalla famiglia omonima e passa al Comune già nel secolo successivo. Alta 97,20 m presenta uno strapiombo di 2,23 metri e una scalinata interna di 498 gradini terminata nel 1684. Il basamento è circondato da una 'rocchetta' realizzata nel 1488 per ospitare i soldati di guardia. Oggi sotto il portico sono state ricollocate alcune botteghe di artigianato a ricordo della funzione commerciale svolta dal medievale 'mercato di mezzo'.
Torre Garisenda Coeva alla precedente si differenzia visivamente per la minore altezza (48,16 metri) e il forte strapiombo (3,22 m) dovuto ad un precoce e maggiore cedimento del terreno e delle fondamenta. Dante che la vide ancora integra la paragona ad Anteo chinato nel XXXI Canto dell'Inferno. A metà del XIV secolo si rende necessario l'abbassamento. Il rivestimento in bugne di selenite alla base risale invece alla fine del XIX secolo.
INGRESSO: Torre Asinelli: ingresso Euro ?
Torre Garisenda: non visitabile
SEDELe Due Torri
INDIRIZZOPiazza di Porta Ravegnana - 40126 Bologna
ORARIO DI APERTURATorre degli Asinelli:
orario: 9.00 - 18.00 estivo / 9.00 - 17.00 invernale (ora legale)
Torre Garisenda: non visitabile
ACCESSIBILITA':in buslinea 13, 14, 19, 25, 27

 

  
Sulla destra la Torre Asinelli che ospitava il ripetitore di RAI 1 canale G
Ora allocato in localitÓ Barbiano

  

Dalla cima della torre Asinelli, il visitatore ha davvero la "città rossa" ai suoi piedi. Da un'altezza di ca. 97,20 m si scorgono a nord-ovest (vedi prima immagine a sinistra) la Cattedrale di San Pietro della metropolitana, e ad ovest la Basilica dedicata a San Petronio, protettore della città, con la sua facciata incompiuta


  

Nella foto a sinistra si vedete il verde panorama delle colline a sud-ovest di Bologna. L'immagine successiva offre invece una vista verso est, da cui si può ben riconoscere come le vecchie strade medievali solchino la città in diverse direzioni.
Le Due Torri, tradizionale simbolo della città, vennero costruite all'inizio del XII secolo e sono entrambe pendenti in opposte direzioni, sebbene non arrivino alla pendenza della torre di Pisa. L'inclinazione della torre Asinelli, alta 97,20 m, è di 2,30 m, mentre la torre Garisenda venne accorciata già nel XIV secolo a 48,16 m a causa del cedimento del terreno sottostante.



La torre Asinelli è aperta al pubblico e offre in giornate particolarmente chiare una vista che può arrivare fino al mare e alle Prealpi del Veneto.






da http://www.bolognameteo.it Bologna (BO)



Bologna: Previsioni del tempo

BREVE TOUR VIRTUALE DI BOLOGNA

E-Mail

(Home Page) 


Copyright © 2005 By Webmaster

Club Marconi