550. Mi sto preparando per l'utilizzo estivo del sottotetto. 

Appena si varca la porta di ferro per accedere al sottotetto, si può fare luce agendo sull'interruttore 0-1 BTicino da muro ( è appoggiato al muro ), e si illuminano i 6 led rossi, tanto per far capire l'aria che tira.


Si sale la scala e voltando l'angolo "voilà", la luce blu di altri 6 led ti illumina il percorso.



Varcata la porta, sulla sinistra ancora 6 led rossi, e atmosfera all'Alberto Angela nelle grotte.



Ecco la brandina per l'estate rovente a sauna garantita, mi porterò su asciugamani e da bere poi proverò se l'idea sarà stata buona.



Qui siamo alla fine della linea dei led, con un bel 6 blu verticale.


L'impiantino gira in senso antiorario e funziona con i 12 volt dell'alimentatore HELMAN utilizzato per i moduli.

Dovevo farlo perchè quello che c'è non è comandabile ovunque, quindi mi toccava usare la mia torcia tascabile.

Quando arrivo lo accendo e quando vado via lo spengo, così d'aver consumato praticamente il nulla ( HELMAN docet ).

Oggi ho anche preso un decoder DVB-T2 stick retro TV D-Progress, e l'ho messo nell' "OLED" di sinistra, poi nel "Q-LED" di destra c'è il vecchio X-FAIT solo per i canali SD del DVB-T, così posso capire chi trasmette, che sistema sta utilizzando, se DVB-T2 HEVC, MPEG-4 H264 - SD/HD, o solo DVB-T MPEG-2 per gli SD.

------------------------------------------------------



Oggi 14 - 5 ho raggiunto il traguardo delle 400.000 parole !

------------------------------------------------------


Grazie Claudio, mi piace rendere partecipi i lettori delle mie idee e intenzioni, dopotutto sono solo io, una goccia nell'oceano della RF, però credo di divulgare perlomeno delle anticipazioni sull'utilizzo delle centrali programmabili e non solo.

E dato che qui le cose subiranno dei lenti cambiamenti fino al Giugno 2022, e sono in pensione, qualcosa mi devo inventare quasi tutti i giorni.

[ 1 commento ] ( 38 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 3 / 10 )
549. La piccola prog. della LEM ELETTRONICA che mancava sul mercato. 

Ecco la sorella più piccola delle programmabili selettive della LEM ELETTRONICA.

Il suo livello di uscita si può impostare dai 70 dBuV minimo, fino a un massimo di 90, ideale per distribuzioni poco "mangerecce", dai 30 dB in giù.

Le villette la stavano aspettando dal Luglio 2017 . . .

C'è anche un sacchetto con 8 viti e 8 tasselli.

Il suo alimentatore esterno bianco da 15 volt e 1,25 A, istruzioni.

Possibilità di programmare due mux adiacenti per cluster, quindi potenzialmente 64 mux.

Indicazione della potenza del mux selezionato.

Conversione interna fino al canale 69.

Non si fa menzione del futuro 5G che impegnerà la zona dei 700 MHz, ma a pensarci bene, potrebbe finire che con molte più celle attive, la potenza di queste ultime, potrebbe essere inferiore di quelle attuali per la telefonia in genere.


Possibilità di tele-alimentazione da remoto, utile quando c'è un passaggio stretto per un solo cavo, dall'esterno al sottotetto, o dal sottotetto alla nicchia dell'ultimo piano, o manca corrente dove va per forza montata la centrale . . . una possibilità non da poco.


Qui è spiegata la soglia "THR" di cattura dei mux durante l'AUTO-TUNING, e la velocità di intervento del C.A.G., che risulta o bello pacato o una scheggia.


Qui si vede con quale approccio, la LEM ELETTRONICA ha escogitato il sistema per risolvere l'annoso problema di quando un mux viene a mancare, e gli adiacenti ne risentono.

E io ho prontamente simulato il calo del segnale, tramite i due attenuatori che insieme tolgono fino a 40 dB.

Ho cominciato a diminuire il segnale in ingresso, e a poco a poco ho visto calare a zero i mux, proprio partendo dai più bassi in antenna.

E' stato bellissimo, funzionamento impeccabile, poi dopo averli fatti sparire tutti, ho riaperto piano piano i "rubinetti", e loro sono rispuntati come funghi fino all'ultimo.

In questa prova, mentre prima era presente un "finto" 45, con tanto di punte sul 44 e 46, nel chiudere e riaprire, non si è più presentato ... favoloso.

Certo che se non si mette in "ON" la loro funzione chiamata "MONITOR", quando un mux si spegne dal trasmettitore, il CAG della LEM alza il rumore fino all'altezza dei mux attivi nello spettro, e da in casa non si capisce se il mux / trasmettitore è acceso o stiamo vedendo il rumore generato dal mux mancante in centrale.



Qui ho programmato manualmente 31 mux, manca solo il 37, però è per far vedere che il famoso debole critico 59, viene acchiappato e portato all'altezza degli altri.


Avviando l'auto tuning, succede sempre quello che capita anche con le altre centrali, mux che mancano, mux attivati che non esistono in etere, niente di nuovo, in più l'uscita ottimale a fine ricerca si piazza sui 78 dBuV, che è giusto, 90 meno i 12 dB per tutti i mux che ha memorizzato, fa 78 . . . poi noi lo portiamo a 90 lo stesso, e dal lato saturazione non fa una piega.

------------------------------

Ma se uno un po' inesperto, prende in mano il prodotto, vede "Gain UHF 40 dB"... ah però, bene, ci posso fare un bel condominio ... poi legge " Total Output Level Max: 100 dBuV", beh, "con 100 dBuV ne faccio andare di TV"... poi nel montarla si accorge che più su di 90 non può andare ... ma va là che con anche 90 si riuscirà "a sfangarla" ... anzi, facciamo "i professionisti" ( che sappiamo non essere ), avviamo un bel "AUTO TUNING", così siamo sicuri di una scelta ottimale dei "canali" da parte del fabbricante ... risultato, meno mux utili del dovuto, ma soprattutto 78 dBuV in USCITAAAAAA !!! ... Il condominio è di quelli ancora cablato con i vecchi coassiali degli anni '60, e perde oramai proprio 60 dB ... in presa ci ritroviamo 18 dBuV, e i TV ti fanno PRRRRRRR ..... ONTO ? Antennista ??? Non vediamo più una mazza ! Ma cosa ha combinato ???

------------------------------

Morale, vedendo 40 dB di guadagno, uno un po' distratto poteva pensare di raggiungere sia pur un po' al limite, i 110 dBuV in uscita, che meno 60 di perdite varie, avrebbero consentito con dei 50, di vedere i TV funzionare tranquillamente ... invece NO !

Ma dillo subito che è una programmabile da 20 dB ( per villette / palazzine ), tanto di media in città avrai dei 70 dBuV in antenna, più 20 "che gli dai tu", vai a 90 ... checce vò.

Ma deve essere una nuova "normativa" entrata in vigore da un po', anche l'Offel per la J 6700 spara "guadagno" 75 dB ... un giorno lo imparerò.

------------------------------


Qui vediamo lo SLOPE / TILT / EQUALIZZAZIONE di 0 - 5 dB, che agisce finalmente SOLO in banda UHF, per il VHF si tratta invece di normale ATTENUAZIONE 0 - 10 dB ( era ora ), Johansson non ci è ancora arrivata.


Inserimento password anti-manomissione e scelta della larghezza di banda per tutti i filtri, selezionabile su 5 step: 6 MHz, 7, 8, 9, 10.


Che uno a questo punto si chiederà: ma se il VHF è a standard 7 MHz e l'UHF a 8, che faccio ???

Dei 5, 4 risultano inutili, peggio che i 3 che avevano le Johansson, prima dell'ultimo aggiornamento.

Devo stare per forza su 8 e tenermi lo 05 / E5 largo, così che entra più facilmente "roba" indesiderata dello 06 . . . bah.


Difatti, ecco che bello spettro pieno di spilli, che mi ritrovo con la larghezza impostata sui 6 MHz . . . il TV che era sintonizzato su di un canale, si è "ammutolito" (!).


Qui ho azzardato con la larghezza a 10 MHz . . .



Risultato orrendo, che già traballava a 9, non infieriamo ulteriormente . . .


Per le conclusioni, buon prodotto per amplificazioni medio piccole, unico sul mercato ( 70 - 90 dBuV ), gli altri concorrenti dai range più alti, partono da 85 - 105 /// 93 - 113 /// 95 - 115 /// 98 - 118.

Intelligente il sistema di auto spegnimento della programmazione di un mux, venuto a mancare in antenna o fortemente abbassatosi !

----------------------------------


Bene Ermanno, buone e puntuali precisazioni.

[ 1 commento ] ( 39 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 19 )
548. Johansson 6700 HP di "pre-potenza" ( sw. 01. 06. 00. R ). 
Ho notato che questa centrale non porta via d'ufficio quei dB di MER come facevano le altre, forse si limita a uno solo o mezzo ( che penso onestamente fosse inevitabile ), ma è perchè ho visto molti MER >34 e C-BER alla -5, che prima erano quasi tutti meno di 34 e alla -4.

Adesso, visto che in passato tutte le programmabili selettive, peggioravano il mer di quasi 3 dB, compreso la IKUSI che ha il progetto di oltre un anno fa, e la AVANT X di TELEVES aveva già migliorato la questione, si potrebbe dire che questa J 6700 HP sia nuovamente balzata al primo posto, perchè restituisce veramente gli stessi dati che ci sono in antenna.

Poi l'ho collegata alla distribuzione di camera mia, portata con 32 MUX, dB dopo dB fino a 118, rumore da saturazione nello strumento evidentissimo, però nel TV, sul 37 di VELO che esce anche più basso, la barra rossa degli errori riusciva a stare a zero / uno, quasi incredibile ( complice anche la modulazione QPSK ).


Costellazione.

Nell'indicazione della potenza in antenna, se ci sono segnali sotto i 56 dBuV, il display segna 0, se attiviamo il pre interno, la soglia fin dove vediamo l'indicazione è 44 ( sempre agendo con gli attenuatori regolabili esterni ).

Allora ho misurato il segnale d'antenna dopo gli attenuatori, ed era proprio di 44 dBuV. Curioso 'sto fatto.

Quando si varia la banda passante del filtro / cluster, se ci sono anche dai due ai sei mux selezionati, vengono smussati solo i due mux agli estremi, e quelli interni rimangono belli squadrati al top. Questo perchè il cluster si può allargare da 8 a 48 MHz ( 6 mux X 8 MHz ).



Non comprendo i 75 dB di guadagno, ma ci sarà una spiegazione logica.




Adesso con potenze in antenna un po' basse, non compare l'indicazione della potenza, e c'erano dei buoni 44 dBuV sul 37 da VELO.

E non compare neanche mettendo un pre esterno da 13 dB ... forse perchè attivando i 12 volt, la centrale "capisce" che c'è un pre per forza, e non si arriva ai fatidici 56.

Non parliamo poi se attiviamo il suo pre interno, non me lo vuole dire e basta.


La programmazione del solo 24 all'interno del cluster, con nessuna intenzione di convertirlo altrove = 1 cluster per un MUX solo.


La programmazione di 6 MUX ( max ) all'interno di un cluster solo, dal 24 al 29, con l'intenzione di convertirli in blocco più in alto dal 42 al 47.

I mux programmati adiacenti, rimangono fra di loro con gli stessi dislivelli che ci sono in antenna.

La potenza indicata di 81 era circa quella del mux più potente, e più è forte il segnale, più ci sono quadratini neri a sinistra.


E qui, novità delle novità, possibilità di impostare il grado di selettività del filtro, in un range di 2 MHz per lato, in una scala di 9 STEP!

Si parte da 0 KHz ( filtro largo 10 MHz ), poi 250, 500, 750, 1000 di default, 1250, 1500, 1750, 2000 KHz.

Quindi, quando si imposta "0 KHz", il filtro è largo 10 MHz, poi via via stringendo in passi di 250 KHz si arriva a 1000, e qui siamo a 8 MHz, stringendo ulteriormente altri mille ( sempre per parte ) si arriva giustamente alla larghezza di 6 MHz.


Il 37 a 0 KHz = 10 MHz, molto largo.


Il 37 a 1000 KHz = 8 MHz, il giusto solito.


Il 37 stretto a 2000 KHz = 6 MHz, strettino.


Differenza di potenza e di quadratini, fra i due mux in antenna 48 e 49.


Spettro UHF a 32 cluster a programmazione singola, il 37 anche con il pre interno attivato, non arriva al massimo, il 59 ancora meno.

Avranno diminuito la dinamica del CAG, perchè le mie due sul 59, lo alzano alla grande, ma probabilmente è meglio così, il 59 non è a una potenza di emissione normale.


Qui ho scollegato 2 antenne, Barbiano dal 38 al 60 e Monte Grande con 50 52 e 56, così è rimasto solo del rumore molto basso ... quando ricollego si assesta tutto rapidamente.

Il rumore è più basso di 30 dB, della potenza dei mux data dalle antenne rimaste collegate alla centrale. Uscita 108 >>> 78 di rumore.

Quando ho scollegato anche le altre due antenne, è rimasto solo il basso rumore, però il 37 che aveva ancora il pre attivato internamente, risultava più alto, allora ho spento il pre e si è pareggiato tutto.

[ commenta ] ( 1 visita )   |  permalink  |   ( 2.9 / 16 )
547. E' rispuntato il MUX "La3" sulla frequenza 37 . . . 


Qui la foto di come ho modificato in centrale per poter inserire un ch. 37 da Velo Veronese / Monte Stoze, riacceso il giorno 4.

L'antenna fissa full ( Venda / CSM ) è quella che arriva da destra, e prima entrava direttamente nel pre di banda III^ per l'E5 e l'E9, e clamorosamente agguanta bene anche Velo, che si troverebbe un pelo più a sinistra.

Ma adesso che mi serve avere a disposizione anche l'UHF, non mi è restato che diplexare l'antenna con un fido BEFER VHF - UHF, rientrare nel pre dal filo blu di prima, e l'UHF preamplificarlo subito per alzare quei 41 dBuV del 37 che mi arriva da nord.

Il cavo di sinistra che esce dal pre, va subito all'ingresso del modulo 37 e basta, ho attivato la tele-alimentazione dal modulo e via, la potenza in gioco è bassettina ma la qualità di un segnale in QPSK è molto alta lo stesso.


Qui il 37 dal modulare su antenna fissa preamplificata a valle.


Qui invece, il 37 preso dal rotore ed elaborato da una J6700 con preamplificazione interna su ON, ma anche se metto su OFF, l'abbondante dinamica del CAG, acchiappa quei 41 dBuV e li porta su dove vogliamo che arrivino.


E' bastato abbandonare la direzione Croazia per il DAB+ 11C orizz., e programmare un tranquillo 37 in men che non si dica . . . potenza di un risultato certo, per chi dispone di centrali programmabili selettive e versatili all'inverosimile.

Adesso aspetto a vedere se accenderanno anche a Barbiano e CSM, che poi interessa il giusto, e non è detto che lo facciano.

Comunque "l'accaduto" è se non altro servito a mantenermi in allenamento con scale e upgrading in centrale HE.

Sul 37 c'è solo uno SPORTITALIA HD ( non HD ) in MPEG-4 SD, portato in seguito in vero HD 1080i, sull'lcn 560.


L'hanno poi messo in HD MPEG-4 1080i il 13 - 05


[ commenta ] ( 2 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 16 )
546. J 6700 UNO + J 6700 DUE = Di Tutto, di più. 

Lo spettro della UNO.


Più lo spettro della DUE, quelli bassi è il rumore del 28-29-53 croati, attenuati a monte della centrale.


= Spettro UHF completo senza la limitazione dei 32 cluster programmati singolarmente.


FM, Banda III^ e UHF.

L'unione delle due uscite ( spettri ), è ottenuta collegando 2 pezzi di cavo uguali anche nella lunghezza, a un partitore rovesciato PA2 Fracarro, e tutto funziona benissimo, perdendo ovviamente 4 dB sulla potenza di ognuna.

Invece nel sottotetto ho ottimizzato ancora il modulare Helman riservato al condominio, non che a me . . .

Dato che avevo sempre il 52 più basso degli altri di 3 dB, ho visto che la 21 - 60 della Barbiano Teleco, me lo dava 8 dB in più della 36 - 82 Offel che è già splittata in due nel sottotetto.

Però sul 60 succedeva il contrario, c'era un bel po' di più con la 36 - 82 con l'Offel K95E a basso, che la Teleco 21 - 60 là in alto.

Allora mi è toccato splittare in due con un PP 12 la Teleco nel sottotetto, tanto per 4 dB in meno, la J 6700 qua se li beve, poi in centrale ho messo sempre un pre a cubo anche nel cavo della Teleco, per servire il 52 e altri moduli, ma non il 60 che ho dovuto lasciarlo sotto alla 36 - 82, tramite collegamenti di cavo atti allo scavalcamento di moduli che non intendo di certo spostare adesso, ma nel 2022 quando i mux caleranno di brutto.

E si va avanti così, con piccole iniezioni migliorative, volte al pareggio dei mux in uscita dal modulare Helman.

Il freddo se n'è andato, allora si fanno le ottimizzazioni/correzioni di primavera, prima che in estate il caldo opprimente saturi il sottotetto.

E adesso che sono in pensione, potrei coronare un mio vecchio sogno: sudare a mo di sauna come quando lavoravo, ma mezzo nudo, con lettino, asciugamani, e abbeveraggi vari con ghiaccio a volontà, tanto ho una brandina in casa con materasso, la porto su e mi tolgo la soddisfazione di sudare senza che le gocce mi entrino negli occhi, perchè sto cercando di centrare il taglio del trimmer di regolazione del modulo "X" di turno . . . . MAVAFF....LO VA . . . . ah ma lo faccio eh . . . . Giuseppiiiiiii, vieni mò qui sotto a rompermi i coglioni se hai coraggio !!!

Sì sì sì sì sì, farò proprio così, io che posso . . . no municipale, no carabinieri, no polizia, no spostamento macchina, no code, no vù cumprà, no mascherine, no metri di distanza da chicchessia, ombra, sauna "agra", bevande fredde a balùs . . . e quando sono cotto a puntino, scendo 3 rampe, entro in casa, il bagno è subito lì, doccia freeeesca e a cùlez col mondo . . . vieni Giuseppiii a rompermi anche qui, vieni vieni . . .

Poi se voglio prendere un po' di sole, esco dal lucernaio e mi sdraio sui coppi con asciugamano da spiaggia . . . ciapa sò e porta a cà.

------------------------------------------------


Cris, visto ? Ho delle idee per questa estate.

Pochi post perchè poche novità, oramai quando uno è arrivato in cima da anni, cosa vuoi che faccia . . . aspetta "movimenti" di altri . . . e io aspetto.

[ 1 commento ] ( 30 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 16 )

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Altre notizie> >>