508. "Acchiappato" mux DAB+ lontano. 
Dom. 16 / 12: Mi son trovato in memoria "Vallis Aurea", adesso non ho segnale, ma è una radio croata, aspetterò l'11 C di OIV DEMO che sarà lì dentro, e mi sembra che ne abbiano tolte un tot, non le ho più.

L'attentato incendiario a Barbiano, aveva di fatto "oscurato" 13 frequenze: E6, 22, 23, 27, 32, 35, 41, 42, 43, 46, 51, 59, 60, nel tardo pomeriggio i tecnici sono riusciti a riattivarle quasi tutte, tranne il 35 e 46, e si ripromettevano di tornare lunedì mattina, ma con la neve che è sopraggiunta, non so se ce la faranno.

17 / 12: Ripartito il 46, il 35 no.
h 17:30: lavori, va il 35, spenti 23 e 43 ( sono della stessa "parrocchia" ).
18 / 12: h 19, 43 ancora off.
19 / 12: h 14, 43 ok

--------------------------------------------------

Si tratta del mux "DIG I02" sul 10 C verticale ( 213,360 MHz ), la direzione da Bologna è verso Valcava, ma non penso proprio sia una nuova attivazione.

Il segnale mi è gia calato di 10 dB, quindi penso ci sia stata una "folata" di propagazione, grazie alla quale avevo agganciato il segnale già con l'antenna a nord su Monte Venda.

La direttività in verticale di una loga full, è a dir poco molto blanda.

Poi ho fatto un giro di rotore e il massimo si è raggiunto verso la Lombardia.

Ho sentito la pubblicità riferita a un paese sul lago Maggiore, Cannobio ( Piemonte ).

Ecco le emittenti contenute:


Gwendalyn +, musica varia

IP music, francese, musica varia

JazzAscona, jazz e blues

MAXXIMA, musica varia

OneDance FM .ch, musica pop

OPENBROADCAST, musica varia

Phare FM +, francese, musica varia

Positiva, musica varia

R.Studio.Star, musica varia

RFT Pop, musica pop

Radio Tell, ( tell ), tedesca, musica varia

Sgrunt, il segnale cala che te cala, si è ammutolito, però ho fatto in tempo a "tirar giù tutto" . . .

------------------------------------------------------------------


Grazie Davidez, peccato per la limitata ricezione della tua zona, però grazie alle mie segnalazioni anche in campo DAB+, fanno si che servono a qualcosa e anche a qualcuno.

Così hai la prova che la DIGITRADIO 20 di TechniSat, è un prodotto serio.

Sono andato sul sito ma non ho visto le radio del mio elenco, poi il trasmettitore sarà in Italia, non credo in Svizzera, va beh che poi il confine è vicino.

Stamattina arrivavano forte anche i soliti segnali TV croati e DAB+ sloveni e croati, poi si sono ridimensionati alle solite medie.

Grazie ancora del riscontro, è stato utile per tutti.

Davidez, sono messo male, avevo fatto "più canali" e ne avevo vista una, adesso a fatica le ho viste quasi tutte, essendo nuove per me, non mi saltavano all'occhio, cosa vuoi che ti dica.

Non ho visto JazzAscona e Gwendalyn +, magari sono new entry.

Nel pomeriggio l'ho riagganciato, però c'è della miseria, poi sempre con il pre acceso all'interno della centrale Johansson, non si sa da dove proviene esattamente e se è una nuova attivazione DAB +, aspetteremo se qualcuno ce lo dice.

-------------------------------------------------------




Grazie Luigi, che dire, mancavano solo le condizioni meteorologiche locali, poi si sapeva tutto, perchè: trasmettitori, potenze, dislocazione, coordinate, altitudini, paesi, province, link, sembri uno del mestiere.

Io mi potevo lontanamente aspettare qualche informazione in più, ma così tante in poco tempo dalla notizia, mi hanno fatto molto piacere, poi servono anche a tutti i lettori.

Domenica mattina ho visto dallo strumento che c'era della "vita" sul sempre mancante 10 C, allora sono passato alla rapida sintonizzazione MANUALE bloccandone il contenuto, poi ho roteato, e intanto il segnale reggeva, forse sarà durato due ore, chi lo sa.

Grazie a Google Maps, sapendo monti e paesi, ci si diverte a vedere la distanza da me, poi è vero che c'è il 97% di pianura padana, e allora in particolari momenti fortunosi, si può incappare in piacevoli sorprese, che poi supportate per giunta da persone del luogo, sono state il massimo.

Anche adesso, una lacrima di 10 A, 10 B, e 10 D si vedono sullo spettro, ma il 10 C solo basso rumore, sarà dura risentirlo, e comunque A,B,D ora muti.

Ho dato un'occhiata ai siti svizzeri, ma un po' il tedesco, però compensato da belle foto di ripetitori, e la non vista della voce "10 C", sono rimasto al palo, ma ci tornerò tanto i link stanno lì per tutti.

Ho trovato dove si parla del 10 C, lì vicino ci sono i siti "sopraceneri" e "sottoceneri" . . .

Di Radio Maria e Radio Italia SMI, non me ne sono accorto perchè già le avevo in lista, mi sono basato solo su quelle mai viste.

Poi "svuotare" la memoria non è sempre facile con la RAI qui a palla, bisogna staccare il cavo d'antenna dalla radio e metterci una resistenza di chiusura schermata, e a volte ci si riesce, poi non c'era tempo da perdere con una propagazione così eccezionale.

Anche un domani con tutta la banda III^ riservata al DAB+, se non interviene una regolamentazione di precisione "svizzera", sulle frequenze già occupate o da assegnare in futuro, si ripeterà il solito casino di emissioni una sull'altra, e saremo daccapo.

Ti saluto Luigi e ancora grazie.

[ 3 commenti ] ( 143 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 180 )
507. Toh, chi si rivede. 

Chi non muore si rivede.

Il mitico Fast "Cheibol", chi lo avrebbe mai detto che sarebbe saltato di nuovo fuori alla mia vista.

Preso al volo da "Video".

Codice articolo DX-66.

Non manca il marchio CE.

E' distribuito in Italia dalla Corel, lungo la guaina esterna c'è una "pappardella" che sembra quasi un cavo "serio".

COREL SRL -DX66-MADE IN CHINA-75ohm-EUROCLASS Eca-CAVO COASSIALE COND CU 1,0 mm-EN50117-TIA/EIA568-Foshan Nanhai Tongda Specialized Cables Manufactnring Co,.Ltd. 08818-001 MT ( che sono i metri di inizio matassa ).

E' dichiarato un 6,6 mm., ma anche ad occhio si vede che è più grande, difatti misurato col calibro, segna 6,8 "quarzati".

Classe A +, schermatura a foglio di alluminio non di carta velina, ma spesso e robusto, con calza consistente rapportata alla classe del prodotto.

E' un cavo "peso", la matassa arriva a 4 Kg, e comincio a fare fatica.

Per dichiarazione di prestazione ( EN50575: 2014 - A1 2016 ).

Vi è un foglietto adesivo che spiega: trasmissione dati e frequenze con l'obiettivo di limitare la produzione e la diffusione di fiamme e fumo.

Ma si legge male, tipo scontrino che si auto cancella col tempo.

Ma passiamo alle perdite:

Sui 184,5 MHz = -7dB - ch. E6
Sui 474 = -15dB - ch. 21
Sui 626 = -18dB - ch. 40
Sui 786 = -20dB - ch. 60
Sui 969 = -21dB - IF SAT
Sui 1570 = -30dB - IF SAT
Sui 2131 = -34dB - IF SAT

Quindi -20 dB a 800 MHz e -34 dB a 2131 MHz - IF SAT

Ha un costo evidentemente più basso del solito.

Un cavo medio per tutte le stagioni, e in casa dalla gente c'è mooolto ma mooolto di peggio . . . "China Crisis" a GO - GO !


[ 1 commento ] ( 65 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 210 )
506. Modulatore HD DVB-T DIPROGRESS DP860HD. 
Dato che dobbiamo sostituire a monte, un modulatore analogico che esce in S 10, subito prima del ch.D VHF, affetto da "resche" a dir poco irritanti per tutta la casa, con decoder e ripetitore di telecomando remoto lì vicino, abbiamo pensato di far fare un "saltone" di qualità al cliente, che vede malissimo SKY da anni, su di un SONY della Madonna giù da basso.

il modulatore esce dalla fabbrica settato sul ch. 21, con potenza di 95 dBuV, LCN 1, nome emittente "ch 1".

Io ho modificato in ch. 28, potenza 70 dBuV perchè entrerà in una J 6700, LCN 88, nome emittente "SKY".

Parco connessioni posteriori.


E' piccolo ma pesantuccio.


Per provarlo, "mi sono avvalso della facoltà di non" . . . fare il "dilettante" diciamo.

Ho acceso il dec Humax per TivùSat con tutti i suoi HD, cavo HDMI collegato, poi me li sono gustati in RF ch. 28 UHF / MPEG-4 / HD, clonati con una qualità, che certi clienti avrebbero commentato: _ Sa che, ... mi sembra di veder meglio adesso che col cavo HDMI . . . .

Se, domani ... però è veramente indistinguibile, una spietrata di pura qualità, voglio vedere la faccia della cliente quando vedrà i canali di schiii in vera RF HD H. 264 "superstrong" . . . non crederà al suo SONY.

Anche questo prodottino, ragàz, è da consigliare di brutto . . . ce n'è anche da minor prezzo, ma se installo pure una Johansson, devo mantenermi su elettroniche non entry level, devo "spaccare".

E' un bel po', che non si fa un lavoro dove fra il prima e il dopo, c'è il famoso abisso.

Adesso lassù c'è un casino, ma un casino di centrale, vecchia di 30 anni, che dopo verrà "un cinema" di impianto, visione di SKY HD in tutti i TV ( con tuner MPEG-4 ) della casa ... mica noccioline rancide come prima.

Manco io ho un impianto così ( ma perchè non mi serve ), ma se mi servisse . . .

Ho poi anche questo Samsung 43" largo 97 cm. UHD 4K smart, mod. UE43MU6125K che non è malaccio, gli manca solo il tuner SAT.

Gli ho comprato un convertitore audio, da ottico / coassiale ad analogico RCA, così sono uscito dal Samsung col cavo ottico che avevo da lustri e sono andato nell'impianto col cavo audio L & R, risultato ai massimi come un tempo . . .

Il mio sogno rimane sempre un Panasonic, che è di tutta un altra classe prestazionale.

---------------------------------------------------

Andrea, è un segnale teszt via satellite ( T-Home test ), su AMOS a 4° ovest, sui 10758 V, 30000, e anche sui 11425 H, 30000.

Sì, è per forza lo spot europeo, poi è un pezzo che 'sto test è acceso, l'altro non è ricevibile al nord Italia.

---------------------------------------------------

Cesare, il tempo sul cambio canale non varia sul canale modulato, il segnale HDMI è sempre quello dell'Humax con tanto di barra informazioni prima che appaia l'emittente, clonazione della visione al top, sul canale RF 28.

---------------------------------------------------

Ermanno, lo so chi c'è in zona S 10, quindi fra resche e visione analogica pietosa, gli farò cambiar faccia.

---------------------------------------------------

Antonio, là c'è ancora una coppia di quelli a radiofrequenza, quello sotto trasmette, e quello sopra appoggiato davanti al dec SKY, ripete i comandi impartiti da basso vicino al SONY.

In commercio trovi adesso di tutto, basta chiedere.

---------------------------------------------------

Grazie Gianluk, questa sì che è un informazione utile, quelli di Sky vanno sempre a complicare la vita al resto del mondo, adesso vedrò se riesco a settarlo anche in garage, senza segnale, ma mi sa di si.

---------------------------------------------------

Antonio, il loop through RF servirebbe per entrarci con il cavo d'antenna terrestre, e uscire con gli stessi segnali più il canale RF DVB-T generato dal modulatore, così da vederlo in tutta la casa con i dovuti accorgimenti sull'impianto dell'appartamento.

Se invece intendi usufruire della discesa SAT, per mandare su nel sottotetto il segnale RF del modulatore, è un sistema vecchio come il cucco.

Il cavo scende con il segnale SAT, metti un diplexer TV / SAT e vai col segnale SAT a SKY, poi esci dal modulatore con un pezzo di cavo, e vai al diplexer dove dice TV, così il canale RF risale lungo il cavo di discesa del SAT.

Quando sei lassù, interrompi il cavo che viene dalla parabola, i due pezzi li colleghi a un secondo diplexer TV / SAT montato nella giusta maniera, per estrapolare il segnale RF che viene da giù, poi puoi andare dentro a un centralino d'antenna che magari serve tutta la casa, e così hai il canale di SKY su tutte le prese TV dell'impianto.

In questo caso il loop through non serve a niente.

Servirebbe se lo avesse il decoder di TivùSat, però dovrebbe togliere corrente al decoder di SKY, se no continuerebbe a mandare toni e tensioni anche in stand by, creando conflitti sul corretto funzionamento di TivùSat.

Una discesa SAT, e due decoder con funzionamento alternato.

[ 8 commenti ] ( 234 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 214 )
505. Lo strument-ino ( DVBT-T2 - SAT - Fibra ) . . . del momento. 
Misuratore ( misurometro ) DIPROGRESS X Max 2 ... all'ultimo grido, con dCSS SKY e DVBT-2 H265 HEVC, a meno di 500 EURO.

--------------------------------------------------------------

dCSS: digital channel stacking system . . . stacking = IMPILAMENTO = le 4 vecchie frequenze SCR ( single channel router ) solite in 1^ IF SAT ( 1210, 1420, 1680, 2040 ) + altre 12 user band ( 985, 1050, 1115, ----, 1275, 1340, ----, 1485, 1550, 1615, ----, 1745, 1810, 1875, 1940, ---- ) in dCSS, totale 16 fette di frequenza distanziate fra loro di 65 - 80 - 95 - e anche 100 MHz, ( sulla falsa riga dei 32 transponder in 1^ IF SAT, 950 - 2150 MHz ) lungo lo stesso cavo di discesa dalla parabola, o dal multiswitch moderno di piano ( legacy / SCR / dCSS ) a commutazione di uscita / derivazione automatica, secondo il decoder che lo pilota da in casa e che lui riconosce automaticamente.

---------------------------------------------------------------

Non ha la misura degli echi, l'FM analogica, i segnali TV analogici, però ha tutto quel che serve oggi, persino le misure per quando c'è l'LNB dCSS o multiswitch da pilotare sia sulla parabola che lungo l'impianto ( che dobbiamo ancora provare ), però l'SCR è andato al primo colpo.

Manca la misura del BER pre-Viterbi.

Costa un decimo di uno strumento al top, ideale per l'appassionato, noi l'abbiamo comprato a scatola chiusa sulla fiducia e lo usiamo alternandolo col Promax vecchio.

E' disponibile un BEEP assordante, che segnala l'aggancio ( lock ) del transponder SAT, per fortuna disattivabile da menu e non regolabile dal volume.

C'è il tasto MUTE, ma riguarda solo il programma TV purtroppo.

Sotto ci sono due altoparlantini, eee . . . è StereO !

La presa SAT dietro, scotta per i fatti suoi anche quando va a batteria.

La batteria è ad appoggio e incastro comodissimo.

Non ci sono comandi per il contrasto, luminosità e colore, però così com'è è regolato è perfetto, basta inclinare lo schermo lcd TFT, poi c'è il televideo.

Tasto TV / RADIO

La borsa è sul tipo di quelle porta PC portatile, con chiusura a velcro potentissima, ha una grande tasca porta cavi con cerniera alla lunga, manico e cinghia a tracolla.

Per potenze al di sopra dei 100 dBuV, è meglio interporre un attenuatore fisso coassiale da 10 dB ( o anche 2 ), e rammentarselo nei conti che si fanno al momento, così le misure alte sono più attendibili e veritiere.

Made in China.

Distribuito da AURIGA.

Consigliatissimo per gli hobbisti ( non per i professionisti ), visto il costo.

Scatola frontale.


Retro con caratteristiche.


Schermata generale di un transponder di SKY su Hot Bird, stranamente il dato sulla potenza è superiore di 10 dB rispetto allo spettro a barre degli 8 mux e al Promax ( 76 ).


Premendo il tasto SEGNALE / QUALITA', salta fuori la "cosa" più bella dello strumento: numeri CU BI TA LI, era ora !!!


Il terrestre ch. 24 UHF RAI MUX UNO


Vediamoci chiaro.


Spettro ricompattato sulla sinistra, dal canale A al 69, i 4 a destra sono le mie conversioni ad antenna sulla Croazia staccata.


Spettro full, si vede anche il mucchietto dell'FM a sinistra, che però non è ufficialmente misurabile, se non indicativamente andandoci sopra col marker . . . è poi un segnale analogico.

Qui la questione dello zoom non è chiara, se guardo il 21 vedo il panettone ben staccato dal 22, ed è grande il giusto da stare dentro al video, sul 40 è lunghissimo e adiacente a un'altro, poi non ci sta . . .

Ma mi sa che quando ho visto il 21, in realtà era il gruppo 21-27, poi vi era il buco 28-29 e poi riprendeva con i panettoni adiacenti non staccati.

Difatti qui, il buco è dato dalla mancanza del 39, il resto sono 40, 41, 42, 43 . . . il marker è sui 626, quindi alla metà del 40, non si riescono a staccare.

Chissà se un domani si vedranno anche le immagini in H265 HEVC, ho dei dubbi.


Scelta dello spettro.


Panettoni SAT al massimo dello span.


Per molte foto mi era scappata l'impostazione "misura in dBmV invece che dBuV dal menù impostazioni, non è una scivolata dello strumento, ne ho rifatte solo due.

Qui lo spettro SAT va in discesa, che invece i transponder sono tutti più o meno pari col Promax fino alla fine dei 12731 MHz.

L'indicazione a destra si ferma sempre sugli 11900 MHz, cioè già in banda alta, e difatti si vedono mancare gli ultimi transponder, con gli altri in calando.

L'ultima frequenza in verticale è 11662, e in orizzontale è la 11681, la prima della banda alta verticale è la 11727, la prima della banda alta orizzontale è la 11747, questo dice il PROMAX.

Per vedere realmente i 4 spettri SAT, bisogna operare MANUALMENTE sui tasti "polarizzazione" e "22 KHz", e per vedere di trovare i canali di un determinato transponder, bisogna già che c'è, avvalersi della lista dei nomi dei 95 satelliti senza i gradi ( comodissimo ), poi si sceglie una frequenza preimpostata, la si mette in misura, e lasciando inserito il TONO si muove la parabola a SX e DX, alto basso, finchè non si passa per l'orientamento giusto facendo suonare il BEEP assordante con barre e lucine che segnalano un aggancio corrispondente al transponder prescelto, poi si fa una scansione per vedere se ci sono le emittenti segnalate su Eurosat, e se ci sono, tutto bene, si può fare l'orientamento fine e stop, se sono altre, si è intercettato un satellite non voluto.

E per il terrestre non va molto meglio, però lì non c'è il casino delle 4 bande SAT, la ricerca è sia manuale per canale che automatica, così viene una lista emittenti con LCN, tipo decoder DVB-T / T2.

La ricerca automatica sul SAT ( blind search ), mi sa che la faccia su una sola delle 4 bande su cui mi trovo al momento.

E' molto macchinoso, va giusto bene per appassionati e hobbysti che lo usano ogni tanto.

Tasto "INFO"


Le 8 frequenze terrestri scelte da me x il test rapido, che però non rimangono memorizzate, bisogna impostarle ogni volta, boh.


Con queste 8 frequenze SAT di SKY, si vede subito dal test a barre sotto, se tutte le 4 bande SAT ( VL, HL, VH, HH ) stanno funzionando correttamente.


Qui la misura in potenza SAT è giusta, e segue l'andamento dello spettro in discesa verso destra.

Retroilluminazione tastiera selezionabile e che si disattiva da sola dopo un po'.


Qui le misure in potenza terrestre sono vicinissime al Promax, e anche la qualità del ch. 44 è segnalata inferiore per via della conversione 36 in 45 che ho.


A destra USB e DC IN per il filo dell'alimentatore esterno.


Sul retro AV IN e HD IN, interruttore d'accensione, entrata ottica con tappo rosso antipolvere, ingressi antenna e SAT separati ( purtroppo ).


Sotto ha una super torcia a LED singolo, come quella degli smartphone.


--------------------------------------------------------------------


Ermanno, con la cronica e disastrosa situazione trasmissiva terrestre che abbiamo in Italia, mi son rotto le pelotas, di comprare strumenti faraonici dove bastano questi "giocattoli", per risolvere le pippe di tutti i giorni.

In poco tempo, il prezzo di questo lo ammortizzi, e a 60 anni con il lavoro dell'antennista che sta sempre più calando, spendere di più non ha proprio senso.

--------------------------------------------------------------------


Stefano, meglio un manico con un giocattolo dignitoso, che un anziano giuggiolone incapace con un top di gamma da oltre 5000 euro.

Le misure sul terrestre quasi si equivalgono, e anche per il SAT siamo lì, pensavo peggio, dovessi comprarlo per me non avendo strumenti in casa, lo piglierei, non son mica la RAI, che ha bisogno veramente di strumenti altamente professionali, io da futuro pensionato, con uno di questi sarei servito alla grande.

--------------------------------------------------------------------


Ciao Andrea, oh, qui non si può scrivere all'una di notte del sabato che ti tanano lo stesso, si vede che in parecchi sono sui blocchi, pronti a vedere cosa "s'inventa" di nuovo il mmittico . . .

-------------------------------------------------------------------


Ragazzi, voi avete ragione, ma abbiamo 2 Promax, non si rompono mai, le batterie le ho invertite fra loro ma vanno ancora bene, uno fa vedere i vecchi HD in MPEG-4 AVC, l'altro no, ed è qui da me, l'SCR non riusciamo mai a farlo funzionare a dovere, con un DTT che sta perdendo sempre più terreno a favore di tanti altri sistemi di intrattenimento televisivo: INTERNET, SKY, NETFLIX, IP TV, VIDEOGIOCHI e altri che non ricordo, vuoi che noi, oramai a fine carriera, andiamo a spendere ulteriori 5000 euro per un altro strumento, solo x avere la possibilità dCSS, che è praticamente ad appannaggio degli SKY INSTALLER ? Ma che si tengano le loro beghe sempre più complesse e i meloni che se ne servono.

I prossimi sono 60, 5000 euro, col piffero che li riprendi a suon di casi risolti brillantemente in molto meno tempo, rispetto a quanto ci metti con il "giocattolino" . . . perchè lo strumento serio in mano a un sessantenne, non potrà mai essere sfruttato al meglio in tutte le sue potenzialità, e con 2 Promax ancora funzionanti, ci teniamo in tasca 4500 euro . . . con tutti gli "splendidi pagatori" che ci sono in giro !?!

-----------------------------------------------------------------------


Nicola, siamo nooooi, siamo noooi, quelli dell'orticello RF siamo noooi . . .

In furgone tengo anche il Promax, ma il pre-Viterbi non mi cambia molto la vita quando "faccio" un'antenna qua a Bologna.

I confronti con tabelle non serve farli, c'è poco, leggendo tutto si evince, poi con un rapporto di prezzo di 10 a 1 è superfluo, lo si compra dietro a valide motivazioni e non per le prestazioni un po' lontane dalle professionali, è da acquisto da fine anno "abbassa tasse".

Quando mi chiedevano uno strumento amatoriale sotto i 500 euro, dovevo rimanere sul vago, ma adesso con questa prova, ho potuto dare una risposta in proposito, non bocciandolo a prescindere.

--------------------------------------------------------------------


Ah Cris, se qualcuno volesse un giorno visitare la tana del . . . mmittico, prima che il "tutto" scompaia del tutto, per adesso sono ancora in corsa, c'è ancora qualcosa da vedere dal vivo, poi il viale del tramonto ha già aperto i cancelli . . . e un giorrrnooo sarà troppo tardiiiii .........

[ 11 commenti ] ( 213 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 203 )
504. Demiscelatore Offel over 50, e Fracarro . . . quasi. 

Oggi ho trovato questo demix Offel, collegato ad un Jolly Autovox 12" B/W a riposo da chissà quanto tempo.

Ho chiesto al cliente se me lo lasciava, e me l'ha dato.

Cavo che c'era collegato: FMC 00676, fratello minore dello 00399.



Sono della fine degli anni '60, inizio '70.



La Fracarro era la Fracarro.



Dato che il demix dell'Offel aveva le due metà del contenitore che potevano alloggiare lo stampato in un senso o nell'altro, non si potevano mettere in rilievo nella plastica fuori gli acronimi VHF - UHF, e non so chi possa averlo fatto sulle piattine con la biro.

Lascio a voi la libertà di pensiero . . . è stato il cliente, il tecnico TV / antennista, o la stessa Offel ?

Certo che se non è stata la casa madre, ci voleva poi uno che conoscesse la differenza delle bobine e avvolgimenti interni, in relazione alla giusta traslazione della banda VHF piuttosto che la UHF.

Io la imparai subito a 10 anni guardando proprio quelli della Fracarro ( micassossemo :).


Scatolina che conteneva il prodotto.


Ricordiamo: MVU7 senza i condensatori di blocco CC - CA, MVU9 con i condensatori per evitare tensioni parassite, dal TV verso l'impianto d'antenna e viceversa.

Si usavano dietro quei TV che avevano gli ingressi VHF - UHF separati a 300 ohm su di una basetta con le 4 viti o i 4 alloggiamenti per 4 spinotti a banana, o le due spinette tipo Philips diversificate di 90° l'una dall'altra, più altri tipi di spine a seconda del TV.

Già nel 1973 apparvero i primi TV con ingresso unico coassiale a 75 ohm da 9,5 mm., e che ci sta ancora accompagnando adesso.

---------------------------------------------------------


Beh Francesco, per tante decadi la Fracarro nell'antennistica è stata l'azienda leader del mercato in Italia, guarda solo la fattezza dell'MVU7 con il resto della concorrenza . . . uno dei tanti fiori all'occhiello del nostro paese.

E sta ancora tenendo, solo che in campo antenne da tempo è arrivato di tutto, e allora avrà perso qualche quota di mercato come tanti.

[ 4 commenti ] ( 138 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 219 )

<< <Indietro | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | Altre notizie> >>