444. Questo 28 . . . "Teriiiibbile" . . . e pure il 29 e 53. 

P.S. Stasera martedì 22 - 11 - 2016, ore 22:15, si sono raggiunti i 53 dBuV e rotti, e il TV è arrivato a potenza 94, una cosa mai vista, e oggi c'erano 15° alle 13, sembra acceso qui in città !

Girando il rotore su Monte Venda, si vede ancoraaaa, e la potenza indicata scende a 60 . . . e siamo in novembre.

Se per assurdo partiamo con l'abbinare 1 EURO a 20 dBuV di segnale in arrivo ( e che di solito non ci sono neppure quelli ), stasera che si è raggiunto il RECORD di ben 53, e sapendo che ogni 3 dB in più, il segnale RADDOPPIA, il nostro EURO iniziale, sono diventati 2048, come una vincita alla slot machine . . . metti un nichelino e ti viene fuori una fortuna in monete.

Oh, qui sono le 23 e il segnale non cala, propagazione pesantissima, sembra molto più che in estate, e senza appunto quell'altro 28 del menga, lo verificherò a tempo debito.

La propagazione sulle grandi distanze è sorprendente, perchè nonostante i decenni trascorsi, si rimane sempre affascinati, poi è vero che vedi sempre quel mux con sole 4 emittenti a livello broadcast RAI, e ti chiedi di nuovo: ma perchè in Italia siamo messi così male, invece che avere POCHE emittenti MA BUONE !

Ore 23:25: semi-veloce discesa a - di 29 dBuV, mosaico, un'attimo di buio, e rapida ripresa in salita, siamo già a 43, immagine subito, e si continua . . .

Buonanotte.


Finalmente, dopo anni e anni, hanno spento pochi giorni fa il segnale dal Veneto sul ch 28, cosa che andava fatta nel momento del nostro switch-off del 2010, perchè il 28 era acceso in Croazia da un pezzo e assegnato a loro secondo un piano frequenziale noto.

Adesso la strada è spianata, e quando c'è propagazione come ieri sera che era la solita domenica sera dopo le 22, e non eravamo in estate, si può godere di queste sbadilate di segnale.

Poi ho letto che si sono avuti problemi di ricezione in diversi posti con questi "tourbillon" di propagazione incrociate ( e ci sono da sempre in certi momenti, appunto queste situazioni apparentemente inspiegabili, e bisogna cogliere l'attimo per gustarsele appieno ).

Qui in casa c'erano 48 dBuV, e stasera il nulla, quindi oggi sono salito sul tetto per vedere dove puntava esattamente "l'albero di Natale" rotante, e la direzione era appena appena a destra del grattacielo Unipol, cosa che prima non era possibile stabilire con precisione, perchè a nord "insisteva" l'altro 28 del mux "La nove", con il panettone "in comune" che non calava mai.

Confrontando la barra del Samsung fra la potenza raggiunta dal 28 e la potenza di 35 dBuV del 58 in ottobre ( adesso 40 ), si capisce che il segnale croato è arrivato ben più forte di quello basso e costante che mi arriva dal Monte Madonna.

Adesso aspetto altri spegnimenti e avvicendamenti di emittenti e frequenze, come ho letto sul forum.

Chissà se da noi spegneranno il 29, 39, 41, 53, 57, e accenderanno 32, 54, 58 . . .

Starò come sempre alla finestra, per tener dietro la lista delle emittenti di Bologna.

---------------------------------------------------------------


Domenica mattina 27 - 11 - 2016



Finalmente immortalato il MUX D CROATO sullo STORICO 29 UHF, che era quello che in analogico trasmetteva ZAGABRIA 2 col monoscopio ZGRB 2 o prima JRT 2, della Telefunken.


Il 28 e il 29 arrivano pari, e calano e crescono pari, ma il 28 si riesce a vedere prima che il 29, sembra avvantaggiato da non si sa cosa.


Qui c'era sempre pubblicità, boh.



Zagabria 1, 2, 3 analogici di una volta, che fine avranno fatto in digitale ?


Mi rispondo da solo, due sono nel MUX B, ch 53, dove ci sono RTL 2, HRT 3 , HRT 4 e Doma TV.

Sempre oggi ho ricevuto appunto il 53, poi vi è un 39 che non riesco ad "aprire", non vorrei che fosse quello in DVB T2, una volta era proprio il ch 39 analogico che trasmetteva HRT 3, e lo vidi qua a casa.

Comunque arrivano tutti dalla stessa direzione: Monte Maggiore UCKA, in Croazia, e sono il 28, 29, 39, 53, 3 ch liberati da poco qua a Bologna, il 28 dal Veneto.



DATI del SAMSUNG











Emittenti nell'X-FAIT



Qui avevo messo il pre, perchè senza, la qualità ballava stranamente da 0 a 97, mentre il TV andava benissimo col solo segnale d'antenna, un mistero.


[ 1 commento ] ( 81 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 266 )
443. Questo 25 . . .  


In questo caso, per non andare a compromettere la perfetta ricezione del 24 e 26 della RAI, ho voluto preselezionare selettivamente solo il canale 25, poi nel disegno l'ho messo nell'ingresso VHF UHF della centrale programmabile, però potevo anche programmarlo da solo nell'ingresso UHF 1 che cambiava poco.

Poi là, mi ricordo di aver fatto 21 / 27 da Barbiano, poi anche 29 / 31, per riuscire a dare più mux possibili, e le possibilità migliori si vedono sempre sul posto, osservando attentamente i segnali in ricezione dalle antenne.

La trovata è stata il "T", perchè si sa che la c.c. alimenta il pre, ma va anche dentro al modulo da sopra, però in molti moduli si ferma lì nel polo centrale, quindi, resistenza isolata d'obbligo.

Se c'era un modulo HELMAN, azionando il jumper interno, lo si faceva andare telealimentandolo da sopra ( cioè al contrario e senza il suo filettino blu ), e non ci sarebbe stato bisogno di un'alimentatore dedicato da 12 V. come ho messo.

E anche col modulo TEKO che ho messo dal vero, si poteva con un "prelevatore / estrapolatore" di tensione, prima di entravi da sotto, ricavare i 12 V. dalla telealimentazione, e unire i 2 filettini per alimentarlo senza l'alimentatore esterno che ho messo.

Se un'inseritore di tensione ( lo scatolino che ha un condensatore di blocco c.c. in una direzione, ma non nell'altra ), lo montiamo a rovescio, cioè capovolto, noi estrapoliamo tensione anzichè immetterla.

Quindi azionando il comandino della c.c. sull'ingresso desiderato della SIG 8008, si poteva alimentare anche il modulo, ma non avevo l'inseritore su due piedi, allora ho messo l'alimentatore come nel disegno.

Dato che a Crevalcore non arrivava di certo il 25 da Barbiano, ho dovuto arrangiarmi con l'unico 25 che avevo e isolarlo, perchè non mi facesse "danni" ai RAI 24 e 26.

E' lo stesso principio con 3 moduli usato da Egis . . . ma chi gliel'ha detto a Egis ? . . . notizie 416 e 418.


----------------------------------------------------------------


Oggi ho aggiornato 3 modulari tre, dovevo aggiungere il 25, ero ad Anzola Emilia su tre case parallele gemelle.

In tutti e tre gli impianti l'ho preso da Vele Veronese ( perchè avevo già i moduli per 33, 36, 44, 49, 50, 52, 56 presi da là ), che aveva oltre 65 dBuV con il 26 da Venda a 68, vi era già il pre della TEKO a innesto, ho messo moduli a 5 celle e se non stò attento, quel pelino di 26 da Venda che passa sempre mi degrada il 26 preso da Barbiano con modulo dedicato.

Questo per dire che con le programmabili, infilare un 25 da Velo con il 26 adiacente da Venda, addio che poi ti va il 26 di Barbiano, e a questo punto varrebbe forse la pena scegliere come programmazione il 26 di Venda al posto di quello di Barbiano.

Sarà sempre sul posto, che i casi complessi si dovranno risolvere, perchè a voce, per telefono o tramite un forum, "l'é dimondi piò difèzzil" . . .

----------------------------------------------------------------


Ermanno, la prog era già sul posto, se prendo tutto Serra spesso mi peggiora il buon 24 di Barbiano, mentre invece partendo dal 32, mi rimangono i RAI 24, 25, 26 belli, il 40 me lo "lavoro", e il 25 lo infilo con l'imbuto tra 24 e 26, tanto da Barbiano non arriva e il 26 di Venda passa pochissimo dal modulo 25 che poi è su Serra.

E' vero che quelle programmabili sono larghissime, però conoscendo i propri polli, si riescono ad utilizzare, specialmente da quando non abbiamo più i ch dal 61 al 69.

[ 3 commenti ] ( 81 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 296 )
442. E' arrivato un "58" dal nord ( Veneto Colli Euganei ). 
NOTIZIA 429: EMITTENTI IN DTT A BOLOGNA


Su segnalazione di "yellowbluesupporters" nel "digital forum", è stato attivato un mux sul Ch 58, che "OTG" afferma provenire da Monte Madonna ( Teolo PD ).

Il segnale lontano mi arriva qui in casa con 36 dBuV, e ce la fanno i TV Samsung e il decoder Technisat.

Adesso alle 23:15, potenza segnale indicata dal Samsung 60 ( che forza queste logaritmiche full band ... quando arriva + segnale ).

C'è solo questa test card muta con le barre tipo "Cairo 2", e fanno capo a CRNE ( Consorzio Reti Nord Est ).

TVA Vicenza, Telenuovo Padova, Telechiara, Telenuovo 117, Telenuovo Verona, le TV storiche.


Si prega di non accendere subito dei 58 a Bologna, grazie . . .



Nella foto si vede l'LCN 996, ma l'ha messa lì il Samsung trovando un "buco" libero.

Invece, svuotando la memoria del Samsung, e sintonizzando manualmente solo il 58, mi mette questo unico canale sull' 850.

L'X-FAIT non ce la faceva a sintonizzarlo, ma con l'aumento del segnale in arrivo ce l'ha fatta, e ha sentenziato un bel "1000", segno che allora non c'è l'LCN.

In realtà è bastato attenuare di pochi dB, tutto il segnale UHF proveniente da nord, perchè si vede che il "nostro" 59 orizz. adiacente da Castelmaggiore fortino o la bolgia LTE qua fuori, o la dubbia qualità del "trespolo", fa"imbananare" il tunerino dell'X-FAIT.


Lo strumento dice "no buono", però . . .



Dopo averlo trattato con preamplificatore a cubo da 13 dB, modulo a 4 celle del canale 58 nel modulare totale, con in uscita 10 dB di meno degli altri segnali cittadini . . . la qualità intrinseca, nascosta dallo strumento, emerge tutta.



Indicazione di un 58 BASSO, da parte dell'X-FAIT, dato dall'antenna del rotore orizzontale ( 36 dBuV ), che punta verso il lontano Monte Madonna, che è più a nord di Venda.


Valori quasi perfetti, offerti dall'antenna fissa, opportunamente "trattata" nell'impianto modulare.

Adesso, la stessa antenna fissa verso il Veneto, mi da sempre il 28, il 32, e questo nuovo 58, poi già che c'ero ho incluso anche il 60 verticale di CANALE ITALIA 2 da Castelmaggiore, isolando / scavalcando momentaneamente il modulo dalla sfilza di Barbiano, con un cavallotto / ponte flessibile nero TEKO.













Radio Freccia nel mux TIMB 1, Ch 47.



ZETA ITALIANA è ora un segnale TV, prima era sulla lista delle radio sempre col cartello.

Anche l'X-FAIT me la considera "TV".


[ 1 commento ] ( 52 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 279 )
441. Cordless, onde convogliate, e router wifi . . . 
NOTIZIA 429: EMITTENTI IN DTT A BOLOGNA

Dopo una lunga assenza dal pubblicare notizie nuove, mi accingo in un colpo solo ad illustrare tre potenziali sorgenti di disturbo del segnale DTT perfetto in misura strumentale, ma altamente ad effetto mosaico da parte dei televisori !

Il primo caso fu di diverso tempo fa, dove un TV SONY piatto squadrettava notevolmente solo lui in tutto il condominio, noi misuravamo nel cavo d'arrivo dall'antenna, e i segnali erano perfetti . . .

Dopo un po' andai a ficcanasare dietro al TV, e sbucò un bel cordless con BASE e PORTATILE alloggiato sopra . . .

Vuoi vedere che 'sta base trasmittente di segnale RF, investe il TV e in qualche modo il suo segnale così vicino lo "incasina" ?

Poi magari era l'alimentatore switching . . .

Provo a staccare la spina elettrica della base, e il disturbo CESSA !

Allora gli abbiamo detto che lo installasse lontano dal TV, se lo voleva vedere BENE ! E questo fu il primo caso in assoluto.

------------------------------------------------------


2° CASO: veniamo chiamati perchè il DTT squadretta ma la visione di SKY da parabola NO, allora sono costretti a guardare la TV solo tramite SKY ( poveracci ! ).

Anche qui misuriamo con il nostro PROMAX a batteria, e tutto ci sembra regolare . . . che poi in questi casi si fa presto ad incolpare il TV, perchè non trovando spiegazioni al mosaico nella visione del DTT, mentre lo strumento "spacca le pietre", dove si va a cercare ?!?

Colpo di fortuna, vedo uno scatolotto collegato alla presa elettrica, e vediamo che si tratta di un trasmettitore ad onde convogliate, in questo caso poi "ricevitore", messo per avere la linea telefonica vicino al decoder di SKY, che gli serviva per il "video on demand".

Lo stacco da corrente e il disturbo sparisce, a questo punto abbiamo pensato che introducesse pesanti disturbi sulla rete elettrica dell'appartamento, quindi il TV si trovava in uno stato di alimentazione non "pulita", e di conseguenza "dava di matto".

Da notare che c'era già andato l'installatore di SKY, e pur misurando come noi, non ne era venuto a capo, incolpando in un certo senso l'antenna condominiale.

-----------------------------------------------------


3° CASO: proprio ieri, "la goccia", arriviamo là mandati dal centro assistenza autorizzata ( da decenni ) SONY, che conosciamo benissimo, e vi è un SONY di 10 anni che, indovinate un po', squadretta, ma và là . . .

La signora fa il medico, e dice che è un'anno e mezzo che ci tira dentro con questo problema e nessuno riesce a risolverglielo, si rimpallano tutti le colpe, poi è anche un TV che ci guarda molto meno degli altri due, che non fanno il benchè minimo difetto.

Pareva già un po' esaurita per questa "faccenda", e diceva che i problemi sono tutti iniziati da quando è "passata alla fibra", e gli hanno invertito la posizione del modem rispetto a dove si trovava prima ( magari nell'ingresso, non lo so ).

Qui eravamo al TOP: cordless maledetto sullo stesso piano vicino al TV, e modem bianco TELECOM uguale al mio, anch'esso nelle vicinanze.

Stessa prassi di misure, poi stacco il cordless dalla corrente, e i disturbi calano dell'80% . . . il TV l'aveva visto il tecnico SONY e l'aveva pure "aggiornato" con la chiavetta.

Stacco pure il modem, ma qualcosa sembra rimanere, allora riattacco, poi spostando tutto il mobiletto in avanti, allontanandomi dal muro, smette di squadrettare, lo riavvicino e riprende, tiro avanti e smette . . .

Allora prendo il modem e lo metto in terra più lontano, e pare di non vedere più squadrettamenti . . . e siccome anche i modem irradiano segnale RF, molto meglio allontanarli dai TV.

Il fatto che in parallelo si spostassero sia il TV che il modem, che gli era a meno di 40 cm., non faceva capire il perchè di tale fenomeno, ma evidentemente entrava in gioco la variabile della distanza dal muro retrostante, che sappiamo seppur in minima parte, fa variare il campo elettromagnetico proprio lì nella zona incriminata.

Siamo venuti via chiedendo un "quarantello", ma col fenomeno eliminato al 99%, e abbiamo visto negli anni, che sono casi che se non li risolve un'antennista "antico" ma sempre sul pezzo, molte altre persone non sanno proprio che pesci pigliare.

------------------------------------------------------


Soccia Alex, mi aspettavi da tempo . . . . aspetta che abbia almeno finito . . . . ho finito x adesso.
Ma mi fa piacere che proprio mentre io scrivo, c'è spesso qualcuno che passa per il mio blog . . . è quasi incredibile.

------------------------------------------------------


"Wella ragaz", è solo che non avevo idee e mi ero infoiato con il mio mito HERB ALPERT, aggiornando "alla mmittico" Wikipedia in proposito . . . se mi portassi dietro la fotocamera sul lavoro, sapete quante ne salterebbero fuori ancora da raccontare, ma ormai non vorrei proprio strafare, ne ho già scritte tante . . .

Ho sospettato che qualcuno si fosse chiesto dov'ero finito, però io aggiornavo sempre la lista delle nostre emitt... pardon ciofecate nazionali e locali, perciò era segno che ero vivo e operativo.

Andrea, hai ragione sulle e-mail, ma ero un po' out, scusa.

Comunque, sempre grazie a tutti.

[ 5 commenti ] ( 234 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 268 )
440. Ricezione free da 30 posizioni satellitari. 
NOTIZIA 429: Emittenti DTT a Bologna.

Le due scatole dei set top box free HD, per segnali SAT e DTT MPEG 4 AVC



Quello SAT mi è costato 35 euro, l'altro credo uguale.

Per fortuna che il TV ha 2 entrate HDMI.





Immagine cliccabile.

Specchietto INDISPENSABILE ( insieme alla rivista EUROSAT ), per barcamenarsi fra le molteplici posizioni satellitari, captabili dove abito io a Bologna ( centro-nord ).

La prima colonna a sinistra, è quella del numero progressivo delle emittenti memorizzate nel STB, che però varia verso l'alto, man mano che si aggiungono nuove emissioni nei transponder memorizzati, o nuovi TP attivati che non c'erano.

Poi seguono le 20 posizioni memorizzate da me, del motore OMNISAT IRTE, delle 40 e passa individuate.

Poi vengono i nomi di tutti satelliti elencati da EUROSAT, da 70,5° EST a 30° OVEST.

A destra vi sono le "coordinate" indicate dall'interfaccia del sistema: H = spostamento orizzontale sinistra destra della parabola, cioè l'azimuth, U = elevazione alto basso del disco stesso.

Con questo logico sistema, è come se uno fosse lassù dietro alla parabola, a orientarla sempre per il massimo del segnale, cosa che è impossibile con un sistema motorizzato convenzionale, anche se segue alla perfezione la linea curva della fascia di Clark, per il motivo che ci sono satelliti non perfettamente sulla linea, e allora potendosi spostare a piacere, li si riesce a centrare per forza.

Un caso è uno dei satelliti AMOS posti a 4° ovest, alcuni transponder si ricevono meglio spostandosi con l'elevazione, con un motore tradizionale via cavo d'antenna, non li vedi.

La passione per la ricezione SAT, mi è ritornata avendo montato il motore nuovo, privo di giochi, e volevo segnalare che almeno 28 transponder di NILESAT a 7 - 8° OVEST si ricevono bene ( con la mia 100 cm. ), tutti gli altri, il nulla assoluto, mentre la rivista dice "non ricevibile" per tutti i TP ( transponder ) indistintamente.

Il STB ha diversi modi di ricerca "Scan": Canali TV FTA ( quella che uso io ), Canali Radio FTA, Tutti i canali, Canali FTA, Canali HD, Canali SD, Canali TV, Canali Radio.

E diversi modi di ricerca: Satellite, Multi SAT, Blind scan ( basilare per ogni appassionato ), TP, Multi TP.

L'unico inconveniente è che con la ricerca "BLIND SCAN" ( che trova tutti i transponder ricevibili in quel momento da quella posizione satellitare scelta ), vengono trovati sempre anche quelli del, o dei satelliti vicini ( a 0,3° / 0,5 / 0,8 / 1 / 2 / e 2,3° come nel caso dei 21,5° EST, con i 19,2° di ASTRA, divenuti 1KR, 1L, 1M. I TP più potenti sui 19,2° mi entrano lo stesso pur essendo centrato sui 21,5°.

Forse con una "primo fuoco" da 2 metri, ciò non accadrebbe, però a un solo grado di differenza chissà . . .

Comunque, la soluzione di una bella parabola fissa da 85 cm., con LNB DUAL FEED, per HOT BIRD 13° e ASTRA a 19,2°, è da decenni sempre la migliore, vastissima scelta per chi voglia vedere un po' di mondo senza pensieri di gabelle, mutui, abbonamenti . . . visioni FREE e via . . . sono oltre 800 emittenti, hai voglia non trovare nulla . . . le visioni in HD poi, da sole meritano la fruizione.

E' ovvio che nel mio caso, lo spostamento della parabola avviene tramite telecomando per le 20 posizioni scelte da me, per quelle intermedie mi sposto di quel tanto che dice lo specchietto, e ciò è facile, l'interfaccia dice sempre tutto, peccato non abbia 40 posizioni di memoria, ma va bene lo stesso.

Durante le olimpiadi, su altri satelliti ( arabi / turchi / greci / scandinavi / paesi dell'EST ), ho visto sport . . . "che voi umani" . . . : "cicco e palmo", "lancio della moglie", "pesca con la dinamite", "pelota afrocubana", "scopa", "tennis tavolo" ( quello c'era davvero ), "palla avvelenata", "shangai con gli steck Doria", "ciclismo sugli scogli", "salto con l'asma", "lancio del martello pneumatico", "piastrelle", "tiro al leone ... senza munizioni", "molestie all'orso bruno" ( Grizzly ) . . .

Comunque, fare zapping con oltre 2500 tentativi, la serata ti passa.

IL "pappone" per i cani, per di più a pagamento, non fa per me, io ero già avanti ancora prima che pensassero di far pagare per vedere, perciò, av salùt.

Gli appassionati veri, avevano già negli anni '70, le parabole giganti bianche e dopo microforate per la banda "C", poi credo nel 1988, arrivò ASTRA con 6 canali analogici in banda KU ( ricordo qualcosa come Kabel 1, VOX, RTL, PRO 7, SAT 1, DAS ERSTE, ricevibili con una parabola da 60 cm. ( direct to home ), era l'inizio di un "dilagare".



Di solito i canali HD sono segnalati 1980*1080, ma sui satelliti ASTRA molti sono a 1280*720, però si vedono molto bene lo stesso, e sarà forse per un discorso di linee progressive o intralacciate, o che i transponder di ASTRA sono meno larghi dei 36 MHz di Hot Bird, non lo so.

-------------------------------------------

Hai ragione Rere, io mi ricordavo il montaggio nel 1985, del parabolone della "barca", per il canale TV5 MONDE dai 13° di Eutelsat, nato ho letto nell'84, e ASTRA mi pareva nato sensibilmente prima, al limite nel 1979, ma effettivamente 6 o 8 anni di distacco sono troppi fra i due colossi nascenti di allora.

Wikipedia dice però: SES ASTRA, società del Lussemburgo nata nel 1984, poi ci hanno messo 4 anni a mettere in opera il primo satellite ?

Sarà così, adesso correggo in 1988.


[ 4 commenti ] ( 193 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 373 )

<< <Indietro | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | Altre notizie> >>