201. Un componente passivo del passato, unico nel suo genere ! 

Regolatore ( UHF ) di bande IV^ e V separate, su un'unico cavo ( ! ) proveniente da un'antenna UHF, o come veniva impiegato da noi, per compensare la maggior perdita di segnale in B. V^ rispetto alla IV^, prima di entrare in una sottocentrale di fabbricato, dopo una lunga tratta di cavo.


Era della Siemens ma costruito dall'italiana Helman.


Attenuazione massima degli attenuatori = 18 dB, att. di transito, minore di 2,5 dB, e l'ultima che non la so, divario ottenibile tra le bande maggiore di 13 dB, o separazione fra le 2 bande?

La banda V^ "tedesca", già allora finiva sul ch 60 ( ? ! ? ).
Che 30 anni fa . . . sapessero già qualcosa ! ? ! ( Del casino qui da noi, per via della telefonia intendo )


Ingresso superiore "femmina", e uscita inferiore "maschio".


Spettro prima di entrare nel filtro.

Spettro all'uscita del filtro con gli attenuatori aperti al massimo, e con già l'avallamento ( "buco" ) sui ch 36,37, 38, il calo oltre il ch 60, più la perdita di passaggio ( transito ).


Banda IV^ tutta "chiusa" e V^ "aperta".


Banda IV^ "aperta" e V^ tutta "chiusa".


Attenzione, lato componenti, il "giochino" è composto da un demiscelatore di IV^ e V^, 2 attenuatori ( uno per ogni banda ), e un miscelatore identico al primo, che riconduce le 2 bande su un'unico cavo ( l'uscita ).
L'attenuatore che si vede è quello sulla B. V^.

Questo "scatolotto magico", fu introdotto sul mercato una trentina di anni fa !
Possibile che non sia venuto in mente a qualche altra casa di materiale d'antenna, di costruirne uno simile in trent'anni ?

Io non ne ho mai visto uno, e proprio adesso che qui da noi, ce ne sarebbe stato un discreto bisogno.


Dal lato saldature, si vede che l'attenuatore è in linea coi circuiti di "passa basso", cioè la B. IV^, e dalla parte opposta, è invece più in là, in mezzo ai 2 "passa alto" di B. V^


Everardo, quello un po' c'è già, è l'equalizzatore 40 - 860 MHz, ma più di 5 /6 dB di tilt in UHF non mi fa, perchè fa l'ipotetica linea retta, troppo lunga e diluita da 40 fino a 860, quindi in UHF fa poco.

Scappo a casa.

[ 4 commenti ] ( 168 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 3061 )
200. Domenica mattina, 30 - 10, sul prato di Barbiano. 
Misura d'insieme col 31 in testa e i 4 mux Rai, che in mezzo alla "ferraglia", hanno avuto la peggio.


Mi sono spostato più a sinistra e la Rai è risorta.


Puntato in pieno su TIMB, 47, 48, 60, "okkei" !


Traliccio di centro, 35 "a palla".


Verticali a sud, 47 e 48, più bassi da subito rispetto a 49 e 50, e Rai "in cantina".

Orizzontali a sud meno la RAI, e relativo spettro con 21, 22, 29, 38, 42, fra i più alti.


Sempre da lì, ma giratomi in orizzontale su Bar, i Rai dalla cantina al piano attico, e gli altri scomparsi.


Poi mi sono orientato su M. Calderaro per il 45, e ho il BER post Viterbi sempre "tristo", ma si vede.


"Panettone" con sempre un "notch" e visione di Tele 1.


Ore 11,54, "SUPER SGUB", sempre "in giù di là" ho beccato un mux "51" di RTV San Marino - RAI, ma non si trova a M. Grande, perchè giù a casa non mi arriva un tubo, sigh ! Non è escluso che arrivi da San Marino direttamente.


Incredibile. Come sarebbe un 51 così, acceso da C.M. in verticale e da Barbiano in orizzontale verso nord + verticale a sud, oppure solo orizz. a 360° ? 'Na crema !

Così, quelli che verso Barbiano hanno ostacoli insormontabili ( es. via dell'Indipendenza / chiesa di San Pietro ), sarebbero a nozze, i programmi del mux 1 con l'Emilia R., senza il fading estivo del ch D di M. Venda.


L'originale lista servizi.


Modulo di preselezione Teko a 4 celle, canale 28, serie MN 44, risalente al Febbraio 1984.

[ 1 commento ] ( 104 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1546 )
199. Rifacimento antenna esterna, salvando i pali. 
Sabato mattina 29/10/11, condominio dove abita Elio, sito in via Faenza, zona Mazzini, quartiere Savena.


Si comincia con la fase dello smontaggio.


Sempre questi UFO tra i piedi.


Il "vecchiume" ha i minuti contati.


Quando pioveva, Elio diceva che gli si annebbiava il ch 30 analogico di LA 7, e te credo, già era basso, in più con un "collegamento" ridotto così ! ! !


SOL - fanaioooooooooo ??? La fine ingloriosa della 6 D COAX Offel, la miglior antenna di canale del "MEC" !


Sù tutto il palo con la 67 el. Offel, per prove su M. Grande e Barbiano come seconda antenna.
Una è la R67D DIGIT Offel, l'altra è la R47D DIGIT, che costano meno della serie "storica" "K", dai riflettori più "importanti".


Terza antenna per C.M. verticale ( Offel K 47D DIGIT seminuova e già presente ) e quarta, per B III^ orizzontale a nord, Teleco 5 - 12.


Loga vert. di B III^ Offel su Barbiano e verifica del suo funzionamento.


Salita faticosa e lavoro finito.


Ancora controlli e raccolta "rusco".


Curva cavi e operazioni in centrale.

Fotografo "Elio cell. Nokia N 95".

C'era un finalone MP 48 TEKO U - V da 40 dB, quello da 121 dB di tenuta in UHF, allora ho fatto, tutto Barbiano preceduto da un'equalizzatore Offel per tilt UHF - abbassa B IV^, in un partitore a 2 vie rovesciato, usato come mix universale, nell'altro ingresso, un mini canalizzato con ch 45, 59, 65, da M. Grande, preceduto da un pre Helman a cubo da 13 dB, più ch 28, 43, 51 ( in attesa di accensione ), e 57 da C.M. verticale, anch'essi preamplificati con un Teko da 10 db ( AG 501 UHF ).
La banda terza orizz. su Venda / C. M. staccata, perchè due mesi prima, fuori si era già rotto il cavo della 6 D COAX, e di conseguenza erano già tutti sul 24, la loga Offel di B. III^ vert. su Barbiano, nell'ingresso VHF del finalone.
Uscita provvisoria sui mux UHF più alti ( tipo ch 42 ), 112 dB, VHF 106 dB sul ch E8 e DAB Block 12A e 13E, l'E6 era spento, però arrivava l'E9 verticale di Cà Nova Musiano ( Rastignano ), che veniva sintonizzato ugualmente dai decoder, anche se arrivava molto basso.

Non si sa mai cosa possa arrivare un domani in banda III^ orizzontale da C. M., o se mi riservirà un D da M. Venda in quel condominio . . . metti che arrivi un veneto esigente, che fai? Smonti tutto?
Ma la metto solo nei casi dove si immagina metà condominio ancora sintonizzato sul D, che se glielo vai a togliere, la vecchietta come fa? Chiama il tecnico per l'ennesima volta ( puvraza / poveretta ) ? ? ?

Oggi 1 - 11, sono tornato per le "rifiniture".

Silicone di bloccaggio, sulle 4 teste delle viti dei tasselli di 10 MA delle staffe "extra Emilia" parimuro, che se no a lungo andare, con le oscillazioni tendono a svitarsi.

E, udite udite, 2° modulo ch 45 in serie a quello esistente messo sabato, per migliorare la selettività ( 5 + 5 = 10 celle ), che essendo insufficente causa preamplificazione di 13 dB, mi faceva alzare troppo gli estremi dei panettoni adiacenti 44 e 46, facendo perdere dati importanti sopratutto al 46 di Barbiano ( che aveva il BER già finito in zona "QEF" ).
Poi anche perchè a M. Grande c'è sempre il "vecchio" 46 con gli stessi canali che lo "incasinava" . . .

A lavoro finito questo è il risultato:

L'immagine si commenta da sola!

Clicca: Mux ricevibili a Bologna

Clicca: Lista LCN (Logical channel number) dei programmi tv ricevibili a Bologna

[ 4 commenti ] ( 292 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1799 )
198. Centrale programmabile Johansson. 


La centrale in esame è una Johansson mod. Profiler Plus con 4 ingressi UHF, 1 ingresso AUX, 1 Ingresso BIII/DAB, 1 Ingresso BI-FM, 12 Cluster sempre programmabili con massimo 7 canali UHF adiacenti.
Le caratteristiche della centrale sono:
- Guadagno 35 dB in BI, 40 dB in BIII, 30 dB in AUX, 60 dB in UHF
- Massimo Segnale ingresso 80 dB per BI + BIII + AUX, 105 dB per UHF
- Attenuatore regolabile sugli ingressi 20 dB per BI, BIII, AUX e 30 dB per UHF
- Potenza max uscita 118 dB per BI, BIII, 122 per AUX e UHF
- Selettività 30 dB/16 MHz
Nel test eseguito a Zola Predosa ( BO ) ho collegato:
- UHF 1 Barbiano Offel K47D
- UHF 2 Castel Maggiore Verticale Offel K47D
- UHF 3 Velo Veronese Offel K47D

I cluster li ho programmati sui canali principali:
- Barbiano 24-26-30-40
- Castel Maggiore 33-35-36-41-42-44-47-48-49-52-56-60
- Velo Veronese 50 ( nella mia zona arriva solo da qui e tiene bene anche in estate con il fading, serramazzoni è veramente molto basso!!!! )
Fatte le regolazioni posso confermare che il risultato finale risulta essere molto buono soprattutto se è necessario alimentare molte prese ( condominio con oltre 20 interni ). 60 dB in effetti sono tanti, in alcuni casi forse anche troppi!!!!
Rispetto alle classiche centrali fracarro SIG8008-8009, mediasat DTT, johansson 6600 ( queste sono praticamente tutte identiche ) la selettività è molto migliore: quasi come la LEM ELETTRONICA AT50.
Il controller ( quel display dato come accessorio esterno ) si collega e si autoalimenta direttamente dall'uscita test della centrale. Per controllare i livelli con lo strumento è però necessario sfruttare l'OUT 2 della centrale attivabile tramite il controller.
La programmazione è più laboriosa delle SIG,mediasat, ecc. bisogna solo prenderci la mano con i comandi del controller: ad oggi quest.ultimo è disponibile solo in lingua inglese e/o francese!!!! Speriamo mettano l'italiano quanto prima.
Altra "BAZZA" è il fatto che si può programmare la centrale ( normalmente installata nel sottotetto del condominio ) direttamente da una presa di un'utente. Per fare questo occorre alimentare il controller con alimentatore separato ( dato in dotazione ) e, cosa molto più importante, utilizzare un PP2 ( partitore 2 uscite ) per controllare i livelli di uscita con il misuratore di campo. Ovvio che il top è sempre quello di verificare a monte il segnale di uscita ma, IN CASI DI EMERGENZA, si può operare anche da presa utente!

Test di Davidedigit - Zola Predosa (Bo)


[ 5 commenti ] ( 326 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1562 )
197. Two TV "in granèr" . . . and other. 

Di tutto, di più



Links verso la vecchia denominazione dell'emittente

Antenne sopra ai nuovi studi televisivi del gruppo Telesanterno



Parabola Telecom nelle vicinanze

-----------------------------------------------------------

In data 22 Oct 2011, 06:27:36 PM
Ricevo e pubblico

Mmitico Claudio,

ieri sera ho controllato il cavo tv che alimentava due antenne, una per la camera da letto e una per la sala (di cui una non utilizzata ma attaccata) esito: diffusore rotto e adattatore dello stesso (per l'attacco della presa al muro dell'antenna tv che si trova in sala) spezzato. Premetto adattatori non più in circolazione e impianto fatto da un ciappinaro che dopo i suoi interventi in casa nel corso degli anni ha generato dei defunti: ho dovuto riacquistare frigo e lavatrice dove aveva messo le mani lui per piccola manutenzione.
Oggi dopo essermi imbattuta nei meandri dei centri commerciali che vendono materiale elettrico e dopo aver scoperto che gli strumenti di cui sopra sono insostituibili a meno che non vado da Videocomponenti di Via Gobetti a Bologna (il sabato è chiuso) e dopo aver comprato un'antenna nuova standard, ho scardinato il foro nel muro tra la camera e la sala che collegava il benedetto rudimentale filo antenna vecchio sostituendolo con quello standard e cambiando il decoderino economico con un altro, vedo tutti i canali anche se adesso la rai un po salta ma va be' ...... non vorrei dirlo troppo forte.... Speriamo bene
Fantastico e avevo letto del MMMitico Claudio Bergamaschi e lo confermo, e non so davvero come ringraziare delle indicazioni ricevute che sono state preziosissime.......
Grazie grazie grazie

Avevo intuito dal blog che lei ama il suo lavoro e apprezzo molto la sua professionalità.

Buona serata!

Daniela

-----------------------------------------------------


Non ho resistito, e ho pubblicato questa E-MAIL di chiusura, perchè mi dava troppa soddisfazione, ringrazio sentitamente Daniela e tutti quelli come lei, che negl' anni, mi hanno riconosciuto la professionalità ( peraltro di lungo corso ).



[ 3 commenti ] ( 159 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1589 )

<< <Indietro | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | Altre notizie> >>