24. Polarizzazione mista = orizzontale e verticale dallo stesso tx. 
Le 3 foto che seguono, rappresentano tre emittenti televisive di Bologna in analogico, che se ricevute in orizzontale da Castelmaggiore, ( avendo come nel mio caso, nella stessa direzione, il nord, Ferrara, e i canali interferenti del Veneto ) sono disturbate da sempre ! ! !

Sotto al canale 21 di Rete 7 E' TV Bologna, c'è "LA 9" credo da monte Cero ( Veneto ), sotto al 27 di Rete 8 / Telemarket, c'è Telestense da Ferrara, sotto al 33 di Nuovarete c'è ..... un'altra Nuovarete, che non ho mai capito da dove arriva, forse dal grattacielo di Ferrara.

Attorno al 1982, alcuni antennisti bolognesi capitanati da Mauro Alberghini ( ex presidente dell' Antre, oggi Tecnantre ), consigliarono vivamente di trasmettere da quella postazione, in aggiunta alla solita polarizzazione orizzontale, anche quella in VERTICALE, così da sfuggire quasi totalmente, dai canali disturbanti orizzontali, provenienti dal nord.

Così, potendo appunto ruotare un'antenna di 90°, si sfrutta l'altra polarità a noi più utile, e mediamente, si attenuano di 20 dB i segnali disturbanti contropolari indesiderati.

Grazie a questa lungimirante "volpata" di allora, si è andati avanti bene fino a adesso.

Al tv di sinistra, è collegata direttamente per la prova, la loga - combi Offel III^ IV^ V^ orizzontale del rotore, a destra la sua gemella in verticale.

Solo con un'attrezzatura del genere, si può far capire al meglio il concetto, e il reale guadagno che si ottiene sfruttando la polarità opposta a quella usata dal canale disturbante, che in questo caso, trasmette evidentemente solo in orizzontale.

_______________________________________________


Grazie Paolo, e ti dirò di più, in Val d' Aosta, dove la leggenda narra che ogni tre tornanti, si vede un nuovo ripetitore ( rai ), quasi sempre irradia canali in verticale in una vallata, e gli stessi canali in orizzontale giù nella vallata opposta, questo per non accendere tante frequenze diverse fra loro, limitando il fatto, che potrebbero creare sempre più interferenze isocanale.

Poi c'è il problema NEVE, che sulle antenne messe in orizzontale, degrada moltissimo il segnale e può romperle molto più facilmente che in verticale, e non ultimo ( credo ), minori riflessioni globali causa "rimbalzi di segnale" strani, dovuti a montagne che potrebbero fare da "specchio" maggiormente con segnali orizzontali, ma bisognerebbe essere antennisti del luogo, per verificare queste ( non solo mie ) "credenze".







[ 1 commento ] ( 155 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1808 )
23. Mike Bongiorno. 






Caro, Mike, te ne sei andato ( tuo malgrado ), nel migliore dei modi, non hai sofferto, e a parte il "colpo", non hai messo in apprensione per mesi, tutti quelli che ti stimavano e ti volevano bene.

Hai pure "schivato" un non improbabile insuccesso su Sky, perchè si sa, a una certa età, se sei un cantante o stoni o vai fuori tempo, se sei un comico, non fai ridere più come una volta, e così si finisce per essere compatiti.

Tu non te lo meritavi, e così in questa maniera conserveremo per sempre un bel ricordo di una persona che ci ha accompagnato per più di mezzo secolo, regalandoci un mucchio di Televisione di Qualità.

Pagare il canone quando c'erano professionisti del tuo calibro, aveva un senso, adesso che via via si stanno spegnendo i grandi miti...

[ commenta ] ( 34 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1132 )
22. Ci sono mA presunti e mA reali ! 
Se ne imparano sempre delle nuove, e mi riferisco a una discussione apparsa sul DTT FORUM.

C'era uno che chiedeva la differenza fra gli attenuatori di segnale posti nelle immediate vicinanze degli ingressi d'antenna di un centralino multibanda, e gli attenuatori a trimmer montati per esempio nei filtri attivi di canale, detti anche moduli di preselezione.

Gli è stato spiegato che i primi abbassano il segnale che arriva direttamente dall'antenna ( microvolt o dB-microvolt ), i classici 0 . . . 20 dB, i secondi agiscono abbassando ( diminuendo ) la tensione di esercizio ( solitamente 12 Volt ), per far si che il transistor o i transistor ( del tipo a mos - fet, credo ), amplifichino meno del loro massimo ottenibile, e l'effetto sull'attenuazione voluta, è praticamente lo stesso.

Ma non è questo che io non sapevo, la scoperta nuova, è stata che, nel fare la somma degli assorbimenti di corrente ( mA ) di tutti i miei moduli ( 15 mA l'uno ), più i preamplificatori ( 30 mA l'uno fissi, cioè sempre costanti ) ero arrivato a superare i 1000 mA ( milli Ampère ), cioè più di 1 Ampère, quindi oltre la portata massima di corrente erogata ( amperaggio ) o erogabile da parte dell'alimentatore da 1 A dell'Helman.

Ma siccome avrò mediamente tutti i moduli "chiusi" di 1/3, mi sono detto: vuoi vedere che l'assorbimento totale è circa 1/3 più basso di quello che avevo calcolato io.

Difatti, ieri sera, son salito col tester messo in portata "10A DC", e ho misurato l'assorbimento di una parte di moduli piena di "pre", un puntale nel positivo dell'alimentatore, e l'altro sullo spinottino ( che avevo scollegato dall'alimentatore ) del primo modulo della serie bassa, misura = 0,478 A, poi ho fatto la misura sui rimanenti moduli alimentati dall'altro 1A, = 0,283 A.

A questo punto, ho collegato tutto sotto un unico alimentatore, e il risultato dell'assorbimento dà la somma delle due misure precedenti, 0,700 e rotti, cioè nettamente sotto il limite di 1A.

Allora ho disattivato l'alimentatore più nuovo, e lo tengo di riserva, com'era nelle mie intenzioni, qualche tempo fa.

Praticamente, ho sbagliato un po' i conti sugli assorbimenti, per 32 anni . . . meglio tardi che mai.

Pensate se qualcuno commette questi mezzi - pseudo - errori a livello industriale . . . altro che il LED acceso di notte nei televisori . . . anche se per la verità, un 30 % di margine disponibile, andrebbe sempre calcolato ( lasciato ) per non far lavorare troppo vicino al limite, qualsiasi alimentatore o apparato elettrico!

[ commenta ] ( 30 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1517 )
21. I problemi devono ancora arrivare ! 
Io mi sto chiedendo da anni, quale MUX A RAI potranno mai ricevere quelli che abitano in zone totalmente non coperte ( non raggiunte ) dal trasmettitore di Barbiano, e mi riferisco a Casalecchio sotto la collina ( montagna ) di S. Luca, o chi si trova un palazzo enorme proprio verso il "TX", e l'E9 non ne vuole assolutamente sapere, di funzionare.

Per Casalecchio, suggerirei un bel E7 o E11 verticale da Casteldebole, che arrivi uguale o più forte degli esistenti CH 65v di RAI tre e CH 52v di RAI MUX B, e il problema dovrebbe essere risolto.

Non si può sperare nel Venda, il quale avrà il suo regionale del Veneto, o peggio TIVU' SAT, che sappiamo quali regionali manda giù.

Per tutti i casi del tipo "ostacolo insormontabile", la vedo tragica, o alla peggio, mi lasciano Venda con un E5 RAI MUX A, con segnale in arrivo, di 10 - 12 dB ( misura digitale ) inferiore al dismesso RAI UNO analogico, o accendono qualcosa a Castel Maggiore . . . su che frequenza poi, sempre o E7 o E11 ? BOH !

Non possono fare la "SFN", devono stare in banda terza ( 5 6 7 9 10 11 ), ma mettiamoci anche l'8, tanto Europa 7, non sa che farsene di una frequenza così ostica, per lo scopo negatogli in passato . . . sarà un casino !

Poi, a Casteldebole, dovrebbero alla fine, irradiare i loro 5 MUX, se vogliono un po' accontentare quelli della "buca" di Casalecchio / La croce / and company.

_____________________________________________________


Cambiamo "fenomeni" va là, il 41 di D-FREE / Premium GALLERY ( che di "free", non c'ha più una "wallera" da anni, potrebbero cambiargli anche il nome in D-PAY ) "spara" verso nord, e neanche tanto forte, a ovest ( Anzola E. ) è BASSISSIMO, al contrario del 58, che l'hanno pure aumentato, e arriva un po' dappertutto ... stiamo aspettando un 41 da Castel Maggiore con LE STESSA POTENZA e COPERTURA del 49, ma fonti attendibili, mi informano che ciò non avverrà, quindi, pace, tre 41 nell'aria, forse neppure definitivi, è tecnicamente meglio che non ci siano (SFN).

Chissà perchè il 38 DVB H per i videofonini è bello forte e sopratutto potente, ovunque, sia da Barbiano che da C. M., e gli altri quasi tutti più bassi . . . ma tanto cambierà tutto un'altra volta, quindi è inutile arrabbiarsi, vedremo come sapranno districare questa matassa, caduta nel barile di melassa ( e piume ) . . .

Il progresso sarebbe stato: da tv analogica terrestre a tv digitale satellitare, sentite come suona bene, però, anche quella strada avrebbe avuto diverse controindicazioni, allora si è optato per il DVB - T, che era già stagionato ( come il Civis ), andiamo pure avanti così . . . almeno io ho del lavoro, e mi ritengo fortunato !

E i condomìni coi cavi vecchi ?

Che hanno ai piani bassi, una "nebbia" analogica da far paura, lì sì che, quando spegneranno definitivamente tutto l'analogico, e si andrà a pieno regime, solo con il DTT . . . ciaooooooooo, notte fonda, gli è tutto da rifareeeeee, diceva Bartali, io mi farei di nebbia, ma non posso acc.

P.S. Grazie Ermanno.

[ 3 commenti ] ( 143 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1673 )
20. SILENT KEY . . . Addio MIKE . . . ( CB:Vulcanello ). 


Da una vecchia rivista ( Sperimentare - febbraio 1975 ) Mike Bongiorno era un "CB" !




[ 1 commento ] ( 69 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1679 )

<< <Indietro | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | Altre notizie> >>