253. Raccontino di Ferragosto 2012. 
Prima di andare in ferie, mi chiamano in un "nostro" condominio perchè c'è qualcuno che non vede i Mediaset, qualcuno che li vede, e qualcuno che non vede più un tubo . . . benessùm.

L'indirizzo è Via Nazionale Toscana 19, 19A, 19B, e l'antenna è sul 19B perchè siamo più lontani dalla collina, e la ricezione da Barbiano è sensibilmente migliore, un tempo vi erano 3 antenne centrali e quelli del 19 e 19A si lamentavano perchè vedevano sempre peggio di quelli che abitavano al 19B.

Così utilizzai l'antenna del 19B, con un - 18 dell'Helman andai alla sottocentrale del 19A preceduta da un derivatore a 2 prelievi da - 14 chiuso e il secondo prelievo lo mandai direttamente a servire la sottocentrale del 19, e da allora hanno sempre visto bene tutti alla stessa maniera.

Arrivo là e per prima cosa controllo i segnali in uscita pareggiandoli con un "tilt" UHF da 103 a 108 dB ( quasi tutti ), si tratta di un canalizzato Teko MN 44 con diversi "pre" e un finalone MP 48 con blocco alette di raffreddamento.

I Timb però erano molto precari, zona "QEF", e penso, speriamo che in casa vadano . . . vado in casa dal caposcale / factotum di riferimento e purtroppo squadrettano di brutto, e la cosa mi rincresceva ( LA 7 l'altra volta si vedeva ), e intanto che sono lì gli sintonizzo i Mediaset sul 49 nell'I-CAN, perchè lui sbagliava la mossa finale di memorizzazione delle modifiche fatte.

La maggior parte dei mux UHF dati, sono gli orizzontali di Barbiano, poi c'è un 62 verticale da Cà Nova Musiano / Pian di Macina ( Rastignano ), e infine i 3 MUX Timb 47, 48, 60, in verticale sempre da Barbiano.

Allora decido di provare con una R 47 D nuova e 4 mt. di cavo in giro per il terrazzo . . . al primo approccio la barra del QEF è sempre lì come l'antenna vecchia "patozza" del condominio, il MER era sui 23, poi finalmente in un momento di "buona" il BER scende di un po' e regge, proprio lì attaccato al palo sotto la capriata della torretta dell'ascensore ( dove già in passato vi era una vecchia verticale UHF come ho rimesso io, e come tolsi allora ).

Infilo il cavo dentro al foro passante del muro, lo inserisco in centrale, provo in uscita, alèeee sul 48 BER quasi al top e MER a 30, incredibile, si vede che lo strumento con segnali in antenna tristi ha una soglia che come al solito inganna l'antennista, poi andavano bene anche il 47 e il 60.

Andiamo a vedere, e finalmente La 7 nel suo splendore, ooooooh, ma ancora fradicio di sudore, non sapevo di lì a poco cosa mi sarebbe successo . . .

Arrivo giù in giardino e mi viene incontro l'inquilino del 3° piano del numero 19 di fronte, che mi dice di non vedere ancora un tubo, allora gli chiedo: fanno dei lavori sopra di lei nella sua colonna ?

Sì, stanno rifacendo l'appartamento al 5° piano.

E me lo dice così ?

Allora è ovvio che sono stati loro !

Ma hanno fatto venire il loro elettricista che ha controllato e per lui va tutto bene, non è colpa loro . . .

Vabbè, andiamo a misurare su in casa sua al 3° piano, che vediamo.

Risultato, segnale quasi zero.

Ma da quanti giorni è che non vede ?

Sarà un giorno e mezzo.

Andiamo su tutti e tre e quando si apre la porta vediamo che hanno "affettato" i pavimenti per posare tubi di ogni genere, solo che all'ultimo piano ( quello ), gli appartamenti sono solo 2 e più grandi, mentre già di sotto diventano 4, quindi ognuno dei 2, ha 2 montanti che gli passano in casa dei 4 che partono da sopra e scendono proprio in una scatolina appena fuori dalla porta dietro la scala di ferro dell'ascensore.

Allora, in casa, si vede nella parete a nord, una scatola con un vecchio derivatore resistivo a un prelievo, ma ci dicono che il cavo del prelievo l'avevano già tolto e finiva nella veranda, e lì dal derivatore non avevano staccato niente e i cavi d'arrivo e partenza andavano tutti e due a pavimento.

Nella parete a sud stessa scena, solo che avevano giuntato assieme arrivo e partenza se no non vedevano quelli di sotto . . . allora vediamo che nel pavimento di questa colonna a sud si scorge un tubino rigido giallognolo che sembra proprio quello dell'antenna, e avevo già misurato sui due posti e il segnale a nord era inesistente.

Morale, avevano tranciato via la montante a pavimento del lato nord, e il bello è che non si trovava traccia del tubo in corrispondenza dei tagli fatti dai muratori, ma a forza di guardare, il muratore giovane e sveglio, ne ha scorto un pezzetto vicino ormai alla porta di casa, a un metro dalla mia scatolina di fuori.

Allora, dopo aver verificato che il cavo da dentro a fuori si muoveva, sono andato giù a prendere la matassa del nuovo, collego il nuovo al vecchio, allago il tubo di FLUB, tiriamo, e NON VIENE manco a pagarlo, il tubo è pieno di gesso dice il muratore . . .

Per fortuna, il "culo" della scatola di bachelite nelle scale, è a muro con l'appartamento in questione, solo che lì ci verrà un bagno.

Non c'è problema, ho preso il muratore da parte e gli ho detto:

Adesso ti faccio un buco di . . . . "28" da fuori a dentro, ti stendo un cavo volante a pavimento più lungo del necessario, lo collego a "quello là" vedi che va giù a servire i 4 appartamenti che avete "lasciato a piedi", poi tu chiami in fretta quello "sveglio" dell'elettricista, mi ci metti per favore un tubo del "25", se si può con anche una scatola rompitratta nel mezzo ( dato che, sfruttando il percorso nuovo che in parte hai già fatto, ci sono 4 curve ), quando sei pronto scolleghi il cavo là in parete e in due lo infilate nel tubo nuovo posato fin dentro alla scatola fuori, poi lo ricollegate alla colonna che va giù, in più vedete di ripristinare la "faccenda" in modo che sia sfilabile un domani ! ! !

Fatto il collegamento con il cavo nuovo fino al partitore a 4 vie della scala, posto sopra vicino al finale, ho mandato a verificare in casa l'inquilino del 3° piano intanto che facevo su "i miei stracci", quando è risalito dicendo che si vedeva tutto, gli ho detto: "al srà méj" ( sarà meglio ) . . .

Sono andato a misurare, e nella riparazione del danno, di sicuro rispetto a prima, ci avrà anche guadagnato nel segnale, grazie alla sostituzione di un pezzo di cavo tristo e vecchio come la casa, e che non erano riusciti a sostituire in passato.

I muratori ne avevano già combinate di ogni: acqua al piano di sotto, sbucati nel rompere nell'appartamento di fianco, con l'antenna eravamo già al TOP, salvati da me in extremis, mancava solo l'incendio condominiale "totale" poi erano a posto ( buooneferieppureattè ), ah, ah, ah.

Allora, ai 2 condomini che mi seguivano, ho detto: tenete gli occhi ben aperti con "loro qui", perchè io adesso vado in spiaggia, e ho fatto di tutto per non tornare . . .


[ commenta ] ( 50 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1905 )
252. Possibile che nessuno se ne sia accorto ! ? 
Chiedo scusa a tutti, ma ieri sera non trovavo il link giusto, adesso l'ho trovato, mi pareva strano . . .

_________________________________________________________________________


E' tutt'oggi che Rai HD ha il logo HD ma la visione è solo upscalata
e il risultato è solo di poco superiore al normale Rai Due.

Sono le 23 e 20 e tutto tace, se non ve ne siete accorti fino a adesso, vi vedo pronti per il T2.

Tutti gli sport visti oggi sono risultati in finto HD, solo il logo è stato all'altezza . . . forse il contratto di trasmissione in H 264 finiva ieri o alla Rai si sono dimenticati di "pigiare" il tasto " HD ON ".

Che memoria visiva avete ?

Am pèr ed sugnèr !



Quando l'HD non dà spettacolo !





Zummando zummando, stamani 13 / 8, al 17° piano.





Casteldebole, tutti verticali: TIMB 47, 48, 60 e RAI 24, poi c'è un 21 di Ferretti, ma non si sa da dove esca . . . mannaggia, oltre a portarmi da casa la fotocamera, potevo prendermi dal furgone anche una loga LP 45 NF, così la piantavo davanti ai pannelli per vedere finalmente che "birra" di potenza c'era stando così vicino, "boia d'un mond leder" !




Offel (R)ecord 47 D: una sicurezza !


[ 4 commenti ] ( 268 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 1820 )
251. Ancora un record ! 


Sembra un 9" ( grandangolo ), ma è un 19" largo 45 cm. fissato su uno spazio di circa 50.

Samsung LED 19 D 4003 BWXZT.

Tuner HD ovviamente.

Euro 178 da Expert + 1,90 di ferramenta + l'antennista gratis, e mi son cavato la voglia !




Qui si vede meglio che non è tanto piccolo.

L'ombra del TV è data da una bella finestra a vasisdas che illumina l'ambiente.




Il "salone" è "largo" 1,18 mt. e "lungo" 1,52 mt., in due persone non ci si sta, e se la "seduta" va per le lunghe . . . il TV c'è !

Tutte le mensole che si vedono, le avevo montate io trovandole vicino ai cassonetti del "rusco" . . . si trovano certe "occasioni" che è un delitto lasciarsele sfuggire !

Penso che non esista TV uguale o più grande, fissato "parimuro" a sporgenza più ridotta con cavi a scomparsa, in un ambiente più piccolo, con possibilità di sedersi poggiando la schiena al muro.




Il TV poggia categoricamente al muro, quindi sporge 3,5 cm. sopra e 4 cm. sotto.

Se avessi montato la staffa "VESA", sarebbe avanzato di altri 2 cm., poi fare come fan tutti, era troppo comoda.

Il cordone di alimentazione aveva la spina verso il TV ad angolo retto ! . . . ah . . ah . . ah ( Raffaella Carrà ), volevano "fregarmi", ho aperto il cassetto dei cavi e ne ho preso uno con lo spinotto a "8" dritto ( se no mi toccava fare un buco di "32" o più, e non avevo la punta ).




Con 4 fori di "10" e 2 di "28" si è potuto fare un lavoretto egregio.

Il TV consente sul retro di avvitare barre filettate di 4 mm., allora con i fori di "10", si viene a creare un gioco sul posizionamento, che consente di mettere il TV in maniera assolutamente orizzontale, come se fosse "calamitato" al muro, bellissimo, di là ci sono 4 rondelle maggiorate e i 4 dadini che tirano al top il flat contro al muro del ripostiglio / secondo bagno.




In cucina è venuto giù di tutto, ma non si vede perchè rimane dietro al grande frigo.

Ho finito le stanze, per la cantina si va da Elio, la mia non è abitabile, ma sarebbe un giochetto portargli il segnale TV, passa lì vicino al piano terra, un CAD 11 sulla linea dell'inquilino sotto di me eee . . .


[ 1 commento ] ( 110 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1902 )
250. San Luca, sabato 4 - 8 mattina. 


Oggi 7 - 8, Vero è stato tolto dal ch 60 e messo sul ch 48, e Padre Pio TV è stato tolto dal ch 48 e messo sul ch 60.

Per rivedere Padre Pio, riavviate una nuova ricerca automatica dei canali, chiudete gli occhi, e pregate intensamente che il MUX sul ch 60, raggiunga in maniera ricevibile il vostro televisore . . . se non riappare Padre Pio, non prendetevela con l'antennista !




In casa la situazione è questa ( Samsung 32" ).




Il 49 da Barbiano a casa mia, non brilla come qualità, nè dal canalizzato, nè dal rotore, perchè per colpa loro mi sono ritrovato in "zona no" ( foto riferite al canalizzato ).




Anche il 44, sia da CM che da Barbiano, non è tonico con qualità a fondo scala "97" da molto tempo ( canalizzato ).

Sempre decoder X - FAIT, che chissà cosa "sente".




I verticali UHF di San Luca: 23, 27, 29, 35, 36, 38, 39, 41, 42, 47, 48, 49, 50, 52, 56, 60, 62, 66.

La loga FR LP 45 NF messa in verticale ( nord ), non "fuma" i 4 potenti mux orizzontali Rai 24, 26, 30, 40, provenienti da destra ( est ).




Dal parcheggio su, lato sud.




In strada davanti da "Vito", lato est.





From: "emanuela dozza"
Date: 01 Aug 2012, 08:09:22 PM
Subject: Contatto inviato a: Benvenuti nel Blog dell'antennista Claudio Bergamaschi - Bologna



Salve, mi piacerebbe capire cosa sta succedendo al mio televisore. Ho un televisore samsung di nuova generazione che ha quattro anni di vita e che presenta problemi da quando ci sono state le scosse di terremoto. Cosa succede? L'immagine si frammenta in tanti quadratini a volte, più raramente, sui canali rai, a volte sulla 7, da molto tempo ormai sui canali mediaset. Cosa faccio, direi ormai quotidianamente, rifaccio la scansione automatica e questo mi mette in condizione di vedere i canali. In questi ultimi giorni oltre a non vedere in alcun modo i canali mediaset non riesco più a vedere la 7 che è la televisione che preferisco. Quello che penso è che non sia nè un problema di televisore, nè un problema di antenna, ma un problema di ripetitore e mi domando come si può fare a segnalarlo.
Spero di poter avere una risposta che mi aiuti a risolvere il problema.
grazie e cordiali saluti
Emanuela Dozza

---------------

Da: Claudio Bergamaschi
Data: 08/03/12 16:39:15
Oggetto: Re: Contatto inviato a: Benvenuti nel Blog dell'antennista Claudio Bergamaschi - Bologna


Salve, per dare una risposta più mirata mi serve sapere la zona dove abita,
se è in condominio oppure antenna singola sua, se ha altri TV in casa per
fare un confronto.

Intanto controlli il cavo d'antenna che collega il TV alla presa a muro se
c'è, perchè ci sono dei cavetti bianchi prestampati cinesi che hanno
pochissimo rame all'interno e rendono il 70% in meno di un cavo d'antenna
VERO fatto da un'antennista sul posto con 2 spinotti.

E che non ci sia ancora in mezzo un vecchio videoregistratore con la spina
di corrente staccata, l'antenna deve entrare direttamente nel TV.

Saluti, Claudio.

----------------------

From: "emanuela dozza"
Date: 03 Aug 2012, 08:04:46 PM
Subject: Re: Contatto inviato a: Benvenuti nel Blog dell'antennista Claudio Bergamaschi - Bologna


Gentile Claudio,
Lei è un angelo, in mezzo c'era un decoder di Alice a cui avevo staccato la corrente senza immaginare mai che avrebbe interferito con la ricezione del segnale televisivo. Come Lei mi ha suggerito ho collegato il cavo tv direttamente alla presa e rifatto la scansione e tutto è tornato a posto.
La ringrazio infinitamente per il pronto soccorso.
Saluti Emanuela




[ 1 commento ] ( 170 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1969 )
249. A rischio demolizione la palazzina storica del centro trasmittente di Budrio dedicato a Guglielmo Marconi 
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO due E-MAIL dalle tante ricevute in copia in data odierna

Spett.le Direzione Regionale per i Beni Culturali e paesaggistici dell'Emilia Romagna

Con la presente, sono a richiedere un Vs. intervento urgente a tutela dell'edificio in oggetto, costruito nel 1936 , voluto da Guglielmo Marconi e peraltro dedicato a lui .
Tale edificio sta per essere demolito per far posto ad un centro commerciale.
Gli edifici pubblici esistenti da più di settant'anni sono tutelati per legge.
Non si comprende come possa essere stata autorizzata la demolizione di un simile edificio ad evidente carattere storico-culturale, semplicemente per dare vita ad un centro commerciale. L'area circostante,(terreni agricoli) oltre tutto, consentirebbe di impiantare tale centro commerciale altrove.
In ogni caso, l'edificio storico di cui trattasi costituisce indiscutibilmente bene culturale di grande rilievo e potrebbe divenire sede di un museo dedicato a Guglielmo Marconi e all'invenzione della radio.
La stessa Principessa Elettra Marconi figlia del famoso scienziato con la quale ho avuto telefonicamente un colloquio, si augura che tale edificio possa essere salvato da questa ignobile fine.
Confido nell'intervento urgente di codesto Ente a tutela di un bene di enorme valore storico e culturale che il Comune di Budrio incomprensibilmente sottovaluta e di cui sembra ignorare l'importanza.

Con osservanza.
Dr. Betti Luca

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Spett.le Direzione Regionale per i Beni Culturali e paesaggistici dell'Emilia Romagna


Con la presente, sono a richiedere un Vs. intervento urgente a tutela dell'edificio in oggetto, costruito nel 1936 e voluto da Guglielmo Marconi, poiché sta per essere demolito per far posto ad un centro commerciale. Gli edifici pubblici esistenti da più di settant'anni sono tutelati per legge.
Non si comprende come possa essere stata autorizzata la demolizione di un simile edificio, ad evidente carattere storico-culturale, semplicemente per dare vita ad un centro commerciale. L'area circostante, oltre tutto, consentirebbe di impiantare tale centro commerciale altrove. In ogni caso, l'edificio storico di cui trattasi costituisce indiscutibilmente bene culturale di grande rilievo e potrebbe divenire sede di un museo dedicato a Guglielmo Marconi e all'invenzione della radio.
Confido nell'intervento urgente di codesto Ente, a tutela di un bene di enorme valore storico e culturale, che il Comune di Budrio incomprensibilmente sottovaluta e di cui sembra ignorare l'importanza.
Con osservanza.

Prof. Filippo Scaglione

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Salviamo il centro RAI di Budrio

Ho ricevuto da IK4NYY che opera in sintonia con il CD A.R.I. IK7JGI e le Sezione A.R.I. Di Bologna l’invito a TUTTI I RADIOAMATORI ad inviare una mail all’indirizzo indicato:
Il periodo feriale non è certamente il più appropriato ma auguriamoci che sia solo l’inizio ( anche se come già sottolineato…probabilmente sarà troppo tardi….) ma è un nostro impegno tentare….

Invito tutto il mondo radiomatoriale ad inviare URGENTEMENTE l’E-Mail sotto allegata

Grazie


E-Mail: dr-ero@beniculturali.it


Oggetto: Richiesta d'intervento urgente a tutela del centro trasmittente RAI di Budrio

Spett.le Direzione Regionale per i Beni Culturali e paesaggistici dell'Emilia-Romagna,
con la presente, sono a richiedere un Vs. intervento urgente a tutela dell'edificio in oggetto, inaugurato il 9 Agosto del lontano 1936 e voluto da Guglielmo Marconi.

La struttura, a lui intitolata, sta per essere demolita per far posto ad un centro commerciale.

Gli edifici pubblici esistenti da più di settant'anni sono tutelati per legge. Non si comprende come possa essere stata autorizzata la demolizione di un simile edificio, ad evidente carattere storico-culturale, semplicemente per dare vita ad un ennesimo centro commerciale.

L'area circostante, oltre a tutto, ha una dimensione tale da consentirebbe di realizzare tale centro commerciale senza dovere demolire la palazzina . In ogni caso, l'edificio storico di cui trattasi costituisce indiscutibilmente bene culturale di grande rilievo e potrebbe divenire sede di un museo dedicato a Guglielmo Marconi e all'invenzione della radio.

Confido nell'intervento urgente di codesto Ente, a tutela di un bene di enorme valore storico e culturale, che il Comune di Budrio incomprensibilmente sottovaluta e di cui sembra ignorare l'importanza.

Con osservanza

(nome e cognome) località, etc etc


Per info sull'Ex Centro Trasmittente ad onde medie di Budrio (Bo) dedicato a Guglielmo Marconi, collegarsi alla pagina seguente:
http://www.radiomarconi.com/marconi/budrio.html



Budrio: Foto d'epoca (1940) riproducente il centro trasmittente e le relative antenne

In questa immagine si intravede la targa visibile in questo articolo
sullo sfondo un' antenna trasmittente (foto del 1950)

Foto scattata il 24/07/2012: Targa recentemente ritrovata, nella quale si legge:
TRASMITTENTE GUGLIELMO MARCONI
DEDICATA NEL CINQUANTENARIO
DELLA GRANDE SCOPERTA
1897 - 1947

9/03/2012 - Il Centro Trasmittente ad onde medie di Budrio (Bo)


[ 2 commenti ] ( 74 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 1655 )

<< <Indietro | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | Altre notizie> >>