78. La modulazione "pulita" in CH "S-35" UHF (iperbanda). 

Canale 9, prossima emittente al via, nel variegato panorama DTT bolognese.


In attesa dello switch-off, vogliate ammirare (in bagno) alla vostra sinistra, un bel monoscopio 16/9, direttamente da Astra 19,2° EST, merce rara.

Con una buona "modulata" in Radio Frequenza S-35 in tutta la casa, c'è poco da invidiare ad una visione AV video composito (CVBS). Se metto su un DVD da camera mia, in tutti i TV si vede come se ci fosse il DVD player lì ! Cosa volete di più (meno), l'HD a quadrettoni più l'effetto "cometa" di moltissimi LCD? Bella roba !

TE-NE-TE-VE-LO ! ! !

[ commenta ] ( 23 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 1222 )
77. A Casteldebole tutto come prima. 

Stamattina sono andato in via di Casteldebole a fare dei rilievi (c'era pure il mercato, besstia che figuura), per vedere se l'E9 aveva subìto delle variazioni, dato che in via Isacco Newton alla "Barca" dove l'avevo dato, mi sono ritrovato con 45 dB in antenna (CH E9, 6 el. di canale) e squadrettature a 1000, pur col ripetitore in ottica. Allora mi è toccato smontarla e rimontarla a basso, altezza ginocchia, girata su Barbiano (che è dietro la collina, e ciao che si vede), 60 dB, "panettone" bello pari, 28 di MER, e funzionamento ottimale. Bah, misteri del digitale terrestre.

Già che c'ero, ho misurato tutti i segnali che provengono dal grattacielo:

Mux A Rai ch E9 vert. = 83 dB, MER 28

La 7 analogico ch 30 vert. = 90 dB

Mux B Rai ch 52 vert. = 69 dB, MER 29

Rai tre Emilia R. analogico ch 65 vert. = 81 dB

Conclusioni, ci sono le stesse potenze di questo inverno . . .
fa solo un po' più caldo.

Ora, non ci resta che aspettare il 24 verticale in DTT, si auspica, a potenza superiore all'attuale 52.


[ 1 commento ] ( 70 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1148 )
76. Prese "terminali" o prese "terminate" ? ? ? 
A questa domanda, cerchiamo di dare una risposta una volta per tutte, e
per fare ciò, prendiamo ad esempio, la serie "IDEA" della "VIMAR" di diversi anni fa, la quale comprendeva principalmente 3 modelli: la "PASSANTE" - 20 dB resistiva (2 resistenze all'interno), la "TERMINALE" - 20 dB resistiva (2 resistenze all'interno + una terza verso massa, per "chiudere" a regola d'arte, il circuito / linea delle prese passanti che la precedevano, e infine la "SEMPLICE" - 0,5 db (perdita nulla), che la si può anche chiamare "derivata", "diretta", "a perdita zero", la normale presa TV senza attenuazione insomma.

A questo punto, dove sorgevano i casini ?

Quando una persona a caso (l'elettricista o il "ciappinaro" di turno), andava dove vendevano prevalentemente MATERIALE ELETTRICO, e chiedeva al commesso (che ne sapeva molto meno di lui, pur essendo quest'ultimo, già sotto zero), cosa si potesse montare, per ottenere la seconda presa con tubo sotto traccia, per servire un'altra stanza,
il commesso gli rifilava una passante e una terminale, e dandogli una pacca sulla spalla, aggiungeva pure: VAI SICURO, VAI FACILE ! Lé roba da rédder par té ! (Dino Sarti in "Amico barman")

Il cliente poi dopo, chiamava l'antennista perchè, con 10 volte il segnale in MENO (rispetto a prima che aveva una presa sola "semplice"), accusava una "nebbia" sospetta sui suoi tv, pur trovandosi in pieno AGOSTO !

Poi uno andava per comprare una semplice, normale, banalissima presa TV a frutto "IDEA", e il commesso: PASSANTE o TERMINALE ? - Mah, mi entra il "filo" dal muro, poi và sul tetto . . .
- Ho capito tutto ! TERMINALE ! Vada agile ! Evvai, TRAAC, - 20 dB così, in scioltezza . . . A SAN A POST !

In realtà, anche la terminale Vimar era una "terminata" . . . solo che nasceva ed usciva così già dalla fabbrica, invece le prese passanti in generale ( siano esse da - 26 dB, 22, 20, 18, 14, 10, 7 ) possono essere "chiuse" , cioè "terminate" alla bisogna, inserendo di norma, una resistenza apposita da 75 ohm, sul morsetto d'uscita dell'ultima presa della "catena".

In conclusione, qualcuno per la sua serie, produce astutamente la "derivata per 2 tv", che è quella che sarebbe servita nel primo caso di sopra. Non si tratta altro che, di un partitore a 2 vie (splitter), camuffato da presa (passante) TV, e perdendo i soliti 3,5 dB per parte . . . "ti risolve una serata" (Cristian De Sica in "Compagni di scuola") . . . ricordo che per diversi anni, ho aspettato che a qualche costruttore, venisse in mente di produrla . . . se no, ci andava sempre il "T" esterno, col cavo che rientrava per andare a fare la seconda presa in un'altra stanza.

[ commenta ] ( 28 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1262 )
75. Possibili cambiamenti. 
Ho fatto l'incrocio tra le frequenze del piano nazionale e quelle delle regioni all digital.
Ne risulta che 9 frequenze diventeranno digitali, mentre 7 lo sono gia', ma cambieranno MUX.
Le 9 frequenze che diventeranno digitali sono:
24 RAI MUX1 ---> Canale 5 da Barbiano
26 RAI MUX3 ---> MTV da Barbiano
30 RAI MUX2 ---> LA7 Barbiano
44 ReteA MUX1 --> Telesanterno da C.M.
48 TIMB3 ---> Rai 3 da Barbiano
50 D-Free ---> Rete4 da San Luca o Monte Grande
56 Mediaset5 ---> Nuovarete da Barbiano
57 Retecapri ---> Italia 1 da C.M.
60 TIMB2 ---> Telesanterno da Osservanza

A parte il 50 (futuro D - FREE) ed il 60 (futuro Timb 2) che attualmente coprono una fetta davvero esigua di territorio, le altre potrebbero essere gia' presenti nelle centrali a filtri attivi.
Penso che in molti impianti verranno comunque sostituiti soprattutto in quelli piu' datati.

Le 7 frequenze gia' digitali (da più o meno tempo funzionanti a Bologna) che scambieranno solo i MUX, saranno o dovrebbero essere:
E 11 a Rai sperimentazione DVB-T2 - 33 a rete a - 36 a mediaset 2 - 40 a Rai mux 4 - 47 a Telecom timb 1 - 49 a madiaset 4 - 52 a mediaset 1, questo, se succede come nelle zone già all digital !!!

Prevedo che i decoder andranno in palla, tutti tranne uno, ma non sono qui per pubblicizzare il nostro X-FAIT (noooooo), ma i decoder che spostano i canali o che cancellano tutte le volte la vecchia lista e la rifanno nuova, sarà un gran casino per chi avra' avuto la sfortuna di aquistarli. (praticamente tutti)

Difatti, in quei giorni che andava a quadretti LA 7 sul ch 51, mia madre me l'ha detto, allora io ho cercato manualmente l'alternativa ch 67, e l'X-FAIT ha sostituito automaticamente sullo stesso tasto-canale (7), LA 7 che squadrettava con quella perfetta che dava il ch 67 dell'osservanza. (CLAUDIO)

Non e' dato sapere quali saranno le frequenze delle private che penso siano:
E'-TV - Telesanterno - Nuovarete - DI-TV - Telemilia, ma credo se ne aggiungeranno altre.

Di cosa succedera' per le frequenze VHF non e' dato saperlo, se non che la 09 verra' prima o poi spenta e che dal Venda arrivera' la RAI, con RAI3 Veneto e per evitare casini con LCN, se non utilizzata, consiglio di scollegarla (l'antenna).

Davide, Claudio, ed Elio . . . attenti a quei 3.

[ 3 commenti ] ( 98 visite )   |  permalink  |  riferimento  |   ( 2.9 / 1335 )
74. Il mio ultimo impiantino centralizzato, 9 - 7 - 2010. 
Antenna minimalista: loga uhf FR vert. su Castelmaggiore, 4 el. ch. E5 - 12 su C. M. - Venda (staccata), loga uhf su Barbiano, E5 - 12 vert. su Bar. Il massimo col minimo ! Il palo, è alto più del doppio di quello visibile in foto, 3 pali: 28, 35, 42 + 2 staffe nuove a espansione da 10 cm.

C'erano 4 antenne singole, di cui una splittata in 2, totale 5 cavi da rialimentare. Ai piedi dell'antenna nuova, ho messo una scatolona stagna nella quale vi sono 2 cad FR per servire i 5 cavi-utenti, ma dalla stessa scatola partono 5 cavi nuovi (4 da 5 mm. delle antenne e uno di ritorno grosso buono da 7 mm. che alimenta i cad), un serpentone di 28 mt. che gira sul tetto, entra vicino a una finestra del vano scala e raggiunge il centralino poco distante.

All'uscita dell'Offel 30 dB, c'è un derivatore a un'uscita da -10 dB (CD 11 FR) che serve subito dopo un derivatore a 4 Mitan chiuso in uscita-montante, ad attenuazioni tipo CAD, che serve per 2 appartamenti sprovvisti da tempo del segnale tv, e il mio spinotto-presa di prova.

L'uscita del CD, è il montante coi 2 segni che ritorna sul tetto a servire i cad presenti in scatola, e aumentabili in futuro, anche senza calcoli di chissà quali perdite (1,5 di passaggio, tsè !).

Visto che 28 mt. di cavo buono, non perdono 10 dB (CD 11), ma 4,48 (16 dB in 100 mt., da ricordare sempre), significa che dai 2 cad sul tetto, esce più segnale che dal Mitan-cad nella scala, e visto che vi ho collegato i cavi "vecchiotti" delle pre-esistenti antenne singole ... "non dovrei avere noie nel mio locale".

Sarò uscito col canale UHF più alto ... a 108 dB, 108 meno 10 del CD fa 98, 98 meno 14 del cad-Mitan fa 84, circa quasi come un'antenna singola, dai cad sul tetto che c'è di più, va bene perchè i cavi sono un po' datati, e qualcosa in più non guasta ... avì capé ?


Banda III^ vert di Bar. in VHF, loga orizz. di Bar. in UHF (1), ch 51, 21, 49 (preselezionati Tekmedia MN 33), in UHF (2).
Ecco l'impianto "semi - canalizzato", o "misto", o "semi - multibanda", o "se vi muoveste ad accendere un 49, un 21 e un Telecom come il 51 anche a Barbiano, ve ne saremmo grati".

[ 2 commenti ] ( 123 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 1266 )

<< <Indietro | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | Altre notizie> >>