458. Pure il DAB+ dalla Slovenia. 


Qui abbiamo un bel blocco "10 D" che ho scoperto oggi, ma chissà da quando è stato attivato.

Se esistesse un bel tuner da impianto HI-FI che mi attizzasse, a questo punto lo piglierei, così anche lì farei "collezione" di blocchi DAB trovati, oltre a sentire finalmente le radio con un audio numerico.


Fra livelli alti e medi, poco fa l'ho visto arrivare a 50 dBuV, e oggi era una delle tante "giornatine" favorevoli anche per i soliti 4 mux croati.

Con la loga 5 - 12 / 21 - 69 verticale rotante, si riesce un po' a capire la direzione di trasmissione, anche se come direttività in verticale, siamo al limite della effettiva sicura individuazione del luogo di provenienza.

Difatti avevo abbozzato il Friuli Venezia Giulia, perchè non pensavo che dalla Slovenia si potesse arrivare qui da me così agilmente, ma se mi arriva sempre l'E9 del Visentin con 36 dBuV, effettivamente . . .

---------------------------------------------


Stamattina ore 9 tutto scomparso, sui 215.05 MHz lo strumento dice < 25 dBuV, e non affiora nulla, quindi ieri sera sarà stato un ottimo momento di propagazione VHF ( il che è anche molto più raro rispetto all'UHF ).

E' come accadeva in passato con L'E6 e l'E11, le due TV di stato analogiche in B^ III^, sempre della Slovenia.

[ 1 commento ] ( 76 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 182 )
457. "Alla faccia della Croazia". 

E dopo il ch 53, anche il 29 mi è arrivato qui a casa, non c'è più ritegno.

Segnali trasmessi dalla Lombardia, che arrivano fin qui a rompere.

Al momento ci sono solo 3 emittenti all'interno del mux, se mi torna ad arrivare, fornirò più dati.

Ero già sotto le lenzuola, che ho "LANCIATO" l'ultima ricerca con il TECHNISAT, e si è fermato sul 29, dandomi le tre novità, allora mi sono alzato, riacceso tutto, e fatto le foto.

Era tardi, non mi è venuto in mente di accendere anche un Samsung per vedere meglio ai fini della foto . . . ma non dispero, tornerà.

-----------------------------------------------


L'ho rivisto due giorni dopo, il 14, ma c'era un segnale bassiiiiissimo, altro che il 53, quello al confronto sembra "fuori porta".

-----------------------------------------------





Oggi 24 - 03, ho visto che hanno aggiunto un'emittente che si chiama "RETE 7", nel mux "SUPERTV" ch 29.

Adesso sono le 13, qui giù dietro il PC mi arrivano 32 dBuV ( oggi 25, 39 dBuV ) con già 17 di preamplificazione nel sottotetto, dati da un pre MITAN con figura di rumore di 1 dB, poi il segnale da qui torna su, viene splittato in due, altro pre a cubo da 13 dB inserito nel modulo del ch 29 a 4 celle dell'HELMAN del modulare, che è lo stesso che fa andare pure il 29 croato quando muovo il rotore.

Si vede un po' disturbato a mosaico, però è proprio dal modulare super pareggiato che si vede qualcosa, dal cavo del rotore qui, senza che ritorni su, non ce la fa, neanche se attenuo qualcosa per paura che si imballi il decoder X - FAIT, non è lì il problema.

Dal modulare arrivano qui giù sul ch 29, direzione Lombardia - Lago di Garda, soltanto 47 dBuV ( oggi 25, 54 ), contro tutti gli altri che si attestano da sempre sui 72 regolati ad hoc.

Sul ch 53 di "Canale Italia" lombardo, sempre dal modulare ne ho ben 69 ( oggi 25, 78 ), quindi in antenna arriva ben di più che quel ch 29, ed è per quel motivo che il ch 53 croato deve arrivarmi più forte del solito per farsi vedere, cosa che prima non era necessaria, c'era solo lui.

In conclusione, tramite un modulare al TOP, 'sto 29 si vedicchia; dal semicanalizzato, trattato alla stessa maniera con pre a cubo e modulo dedicato, non ce la fa, arriva qui giù troppo ma troppo basso, rispetto alla "mucchia" di Barbiano ( oggi 25 con un po' di più, ce l'ha fatta ).

Non c'è storia, il modulare a filtri attivi vince sempre.

Oggi 28 - 3: RETE 7 lcn 110, RETE 7 lcn 252, SUPERTV Ch 29 lcn 286, VIDEOBRESCIA Ch 29 lcn 555, BRESCIA INFO24 Ch 29.

---------------------------------------------------



Spettro del modulare con i croati staccati da qui ( rotore ), e i rimanenti attorno ai 72 dBuV.

Mancano il 28, 29, 39, 53, il solito poker.


Qui invece li vediamo qualche sera fa, in un momento di massima propagazione, tanto che il ch 53 era arrivato a segnare ben 82 dBuV.

Quindi uno è portato a pensare che in inverno, quando non arriva da là praticamente un tubo, ci sia adesso un'aumento di 82 dB, ma non è così, risultano tanti per via delle preamplificazioni un po' spinte che ho adottato nel sottotetto.

In questo momento sul ch 53 ho 76 dBuV, scollego il rotore qui e me ne rimangono misurandoli qua 57, meno i 17 del pre MITAN lassù, fanno 40 dBuV in antenna ( sottotetto ), quindi quella sera degli 82, saranno stati 46 dBuV.

Portare poi il segnale del rotore qui, e rispedirlo su collegandolo tramite spinotti IEC maschio-femmina 9,5 mm., ho misurato nel sottotetto, si perdono quasi 6 dB, e saranno circa 27 metri di cavo in più fra pezzo in discesa e pezzo in risalita.

Questo per dire che, quando la propagazione "dice sul serio", vi è un incremento di segnale di quasi 50 dB, rispetto al quasi nulla del periodo invernale ( salvo rarissime occasioni proprio d'inverno ) . . . . . sono le 20, e qui si sono toccati gli 81 dBuV di nuovo anche adesso.

Il segnale è sempre incostante visto la distanza, e tutto questo discorso serve per capire che con un certo tipo di clima, si scombussolano certe ricezioni normalmente prive di "non visione", proprio per colpa di segnali spesso "nostri", che si pestano i piedi l'un l'altro.

Poi succede che mentre aumenta "Tizio", da noi sulla stessa frequenza, cala pure "Caio", e allora la frittata è al completo, e non vediamo per un tempo interminabile.

Utenti che in zone lontane ( 50 Km. e oltre ) dai ripetitori, tremano quando vedono alzarsi di molto le temperature, perchè si erano già accorti negli anni passati, che col caldo avevano avuto interruzioni nella visione.



[ 1 commento ] ( 81 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 204 )
456. Canale Italia "resurrection". 



05 - 03: OCCHIO, NOTIZIONA, dalla Lombardia, ai confini col Veneto ( dicono ripetitori di Selvapiana <<< ??? >>>, via Castello, a nord di Villanuova Sul Clisi, a ovest del lago di Garda ( BS ), dall'alto su Google Maps si vedono 4 tralicci ) hanno RIACCESO a sorpresa il mux "Canale Italia" sul ch 53 orizzontale com'era prima, e mi arriva forte come quanto era il ch 32 di Velo Veronese, ma mi annulla il mux 53 croato, che ho appunto scoperto esserci poco più di 90° fra i due punti trasmittenti, grrrrr, e la loga non riesce ad attenuarlo abbastanza, doppio grrrrr.

Me ne sono accorto, perchè tutti i 4 mux croati erano come segnale in arrivo praticamente a zero, però da due giorni, solo sul ch 53 c'era sempre un qualcosa di costante, basso ma costante, allora oggi, insospettito dal fenomeno, ho fatto un giro d'orizzonte e ho scoperto chi era.

I croati li vedo alla mattina presto, poi calano progressivamente per poi riaffiorare verso le 17 - 18, con alti e bassi, e spesso col caldino e il sereno, mi fanno compagnia fino a quando vado a letto verso mezzanotte.

Il primo spettro è il 53 nel modulare trattato a dovere, il secondo da 47.9 dBuV è quello che mi arriva in casa dal rotore preamplificato nel sottotetto da un cubetto UHF da 13 dB, perciò sarebbero 34,9, il tutto risale poi su per servire i due gruppi di moduli per i mux croati nei due impianti.

C'è da dire, che un segnale debole come questo 53 dal lago di Garda, che fa un'angolo quasi retto con Ucka in Croazia, e me ne impedisce la visione, nonostante la mia loga di fianco "tiri" pochissimo, MI SECCA UN CASINO.

Se ne deduce che, anche un segnale proveniente da "CADDIO", del quale non se ne sentiva la mancanza, ti rompe i coglioni e basta . . .

Uno è lì che vuol fare un po' di ricezione "TV DX", NO, sei interferito addirittura da fuori regione, ma d'altronde, non mi meraviglio più di niente, e siamo ahimè sempre di più.

[ 1 commento ] ( 89 visite )   |  permalink  |   ( 2.9 / 261 )
455. Quel 25 da per solo. 
02 - 03: Oggi a BARBIANO sono finalmente passate a miglior ANTENNA trasmittente, i mux RETE A 1 ch 44 e il mux RETE A 2 ch 33 di PERSIDERA, traslocando da EI TOWER MEDIASET alla torre TIMB, difatti ora le potenze del 33, 44, 47, 48, 55 sono presso che uguali.



Il segnale su questi due MUX NAZIONALI, il 33 e 44, è aumentato qui da me come mi aspettavo, di 8 - 9 dB.

Grazie al modulare "piatto", si fa presto a vedere chi sale e chi scende dall'oggi al domani.

Dopo la foto, sono salito su a chiudere i "rubinetti" del 33 e 44, che erano finiti oltre gli 80 dBuV.

------------------------------------------------------

28 - 02: Oggi hanno attivato il ch 60 orizz anche a Barbiano, potenza contenuta, in arrivo 57 dBuV, contro i 67 del ch 55 di TIMB 2.

------------------------------------------------------

27 - 02: Oggi hanno potenziato il ch 60 verticale da Castelmaggiore, mi arrivano 10 dB in più di prima.
Ci sono 60 dBuV come il mux di ReteCapri ( 66 sul 25 di CAIRO DUE, e gli altri verticali ).



Un ultimo intervento ad Anzola Emilia, perchè non vedevano più LA7.

Arrivo là e avevano Barbiano in UHF, Serramazzoni in V^, la IV^ libera, e l'antenna di banda III^ in VHF.

Risultato: Totale mancanza del mux 25 . . . che però era fruibile dall'antenna FR BLU 42 puntata verso Serramazzoni.

Io ho fatto presto, con un diplexer SIEMENS del tipo dichiarato 21 - 30 / 40 - 69, ho biforcato il cavo di "Serra", il SIEMENS poi non è così drastico nel taglio, sembra un 21 - 35 / 35 - 69, così passa un po' di tutto.

Allora, 25 in IV^ a "manetta", V^ anche lei quasi, e l'UHF con i RAI forti e il resto "pulviscolo", attenuato sensibilmente, facendo attenzione a NON degradare la qualità TOP dei 4 MUX RAI.

Risultato: 24 e 26 con in mezzo il 25 un po' più basso ma perfetto, il 30 e 40 andavano pure loro, IV^ e V^ da "Serra" tutta FULL, tutti contenti . . . fino al prossimo "cambiamento di carte in tavola".

Il passabanda 21 - 40 esiste, e lo fa l'Offel.

Un 25 semi-irrinunciabile in quasi tutta Italia, ha creato in molti posti, quel disagio come il 40 RAI, che se fosse stato da subito un 34, sarebbe stato molto meglio.

Io, "per muovere la classifica", proporrei il 34 alla RAI, e qua da noi a chi è sul 34, gli diamo il 40 alla stessa potenza che aveva prima, bona, così cominciamo a sistemare qualcosa.

Sentite come suona bene: 24 26 30 34, aaah, che sollievo.

Se no, con la compressione nuova che verrà, RAI con solo tre MUX, 24 26 30, fine.

Ci stringiamo tutti = ci stiamo tutti . . . e i canalacci ? Andersen ! Fora di bal !

Max 120 - 150 emittenti fra free e pay e closed, rien ne va plus, les jeux sont fait, festa finita, "a casa, a casa" ( Ale & Franz ) !

--------------------------------------


Aaah Davide, è roba buona di una volta, anni '80, e che dei colleghi non buttarono via quando smantellarono tante antenne centrali SIEMENS, a favore di impianti di quartiere.

Non ti ricordi il mix Fracarro di banda VHF+IV^ con V^, cioè l'M 45/38, morsetto blu, morsetto giallo, morsetto mix uscita.

MHz 40...590 circa, con 615...860, il mix "di IV^ e V^" classico, c'era di tre tipi con "buchi" diversi, andando indietro nel blog ne parlo.

E' l'uovo di colombo, perdere ZERO e ritrovarsi come avere due antenne, una di IV^ e una di V^.

Il diplexer non è un partitore, è un passa-basso combinato / affiancato con un passa-alto.

Ne venderanno anche adesso, basta sapere che esiste e chiedere.

La Fracarro a quei tempi faceva una CATERVA di miscelatori, per tutte le casistiche del mondo.

Se metti un MEF 25 rovesciato, potresti anche ottenere un risultato simile, perderesti solo i canali di quarta, e ti rimarrebbero quelli di V^ perchè entreresti nella V^ del centralino, in IV^ ci sarebbe "solo" il 25, con quello che ti rimane della IV^ che passa dall'UHF a destra nel disegno.

[ 2 commenti ] ( 98 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 237 )
454. Sono arrivati in scansia i decoder "T2 H265 HEVC".  
Scatola del decoder free.


Connesso al Samsung del 2011 con cavo HDMI d'obbligo.


Collegamenti posteriori con audio out digitale coassiale RCA.


Tutto acceso, perchè San Remo è San Se**.

Per servire un DEC e un TV in più, mi è toccato prolungare la linea del segnale d'antenna, che finiva qui con il CAD 14 chiuso, quindi ho aggiunto un CAD 12 e spostato la resistenza di chiusura su di lui, poi ho "pennarellato" nei due cavi, la scritta "5° CAD", e via.

Gli ultimi due CAD dell'appartamento, sono dietro la cesta tonda con sopra la scatola verde dell' Aspirina. In camera mia vi sono adesso 5 CAD FRACARRO, il primo serve le prese più lontane, e via via questi ultimi servono i TV e DECODER qui nelle vicinanze.

L'appartamento a derivatori è il massimo, e se uno ha tante prese, va fatto così.

L'ultimo impianto da appartamento che ho sistemato era: CAD 11, CAD 11, CAD 12 CHIUSO sul montante in uscita ( 4 punti di visione ), AMPLI PicoKom TELEVES da 10....20 dB con CAG fra presa TV condominiale e primo CAD, un successone !

Alla presa più lontana, c'era lo stesso spettro che si vedeva all'inizio nella presa principale, solo un pelo più alto, e tutta la linea di cavo, l'aveva già fissata il cliente con la colla calda.

Qualcuno è contro gli amplificatori di recupero segnale nell'appartamento, ma se io ho la mia scodella con 50 tortellini e si presentano altre 4 persone a mangiare da me, che faccio, distribuisco 10 tortellini a testa in parti uguali ?

Rimaniamo con la fame. Devo invece fare in modo che i tortellini diventino 250, così tutte le prese, pardon i commensali, si sazino come io se fossi rimasto da solo con i miei 50 . . . è matematico: 50 dB in presa, + 20 del PicoKom = 70, - 14 del CAD = 56, - 6 dB di cavo e transiti = 50 dB, ed ecco la stessa potenza.

Se non metto l'ampli, quei 50 diventano 30, e siamo nel fango fino al ginocchio.

Dal mio "semicanalizzato" / "larga banda" su BARBIANO, ho in arrivo sul mio montante qui in camera, prima di entrare nel primo CAD, 82 dBuV sull'E6, 85 sul 24 della RAI, 88 sul 40 e solo 70 sul 49 di MEDIASET.

Ebbene, con i 5 CAD servo 16 LINEE di TV / DECODER in casa, e qui al prelievo del 5° e ultimo CAD, ho 47 dBuV sul ch 49 di MEDIASET, che va ancora ovviamente a PALLA.

Il "segreto" è avere del buon cavo da 6,8 al di sopra di ogni sospetto, di quello che sembra sempre perdere meno del previsto ( ragionando a un tanto al palmo ), ma 16 dB di attenuazione in 100 metri, sono sempre una tranquillizzante partenza.

Rammento che il buon cavo da 5 mm. FMC ( Micro Tek ) H 121 che uso io, a 800 MHz perde 23 dB, e per me, da 16 a 23 è sempre un bel salto . . . . quindi ASSOLUTAMENTE SCONSIGLIABILE nel cablaggio di un grosso cantiere in costruzione ( condominio in genere ).

Perchè perdere potenza "GRATUITA" prima, che dopo ti vuole un ampli più potente per recuperare, questo per me è assolutamente da ALLOCCHI !

Poi non è sempre detto che ce le fai, metti che hai un mux debole in mezzo alla mischia UHF, ma di una certa importanza, e hai già l'ampli "tirato per il collo" . . . ti attacchi a "ER CA" ).

Se avessi infilato il cavo giusto da 6,8 mm. . . . ( 'MBEZéLL d'un SUMARNàZ ta ni èter ), ce l'avresti fatta !!!

Il TLC è lungo come la larghezza del DEC, 15 cm., la profondità è 10.


L'indicazione della potenza varia di molto da canale a canale, pur essendo entrato con tutti i livelli quasi pari, dati dal modulare.

Non segna potenza con i segnali LTE.

Dopo anni di decoder, questo è il primo che in assenza del mux ( canale vuoto ), non da la scala della potenza lo stesso ( perchè influenzata dai mux presenti adiacenti ).

Sarebbe il tipo di decoder ideale, da fornire al seguito di TV nuovi ma in rimanenza, e perciò sprovvisti di tuner con T2 HEVC, poi generosi, gli hanno messo anche la presa SCART.

Scalda un po', e qui in camera ci sono 18 - 19 gradi, chissà in luglio.

I canali del tuner vanno dal 5 al 12 e dal 21 al 70 ( che non esiste ).

Comincia a fare il mosaico con potenze al di sotto dei 25 dBuV, e che nello strumento manco si vede affiorare il panettone.

Sintonia notturna in standby escludibile, registrazione da penna USB, TTX, auto standby di 3 ore o "spento", menù USB: applicazioni rete ( ? ).

Peccato che la sintonia automatica ESCLUDENDO l'ordine LCN, non funziona come dovrebbe, non mi mette tutte le emittenti per ordine di MUX, dall'E5 al 60, cosa che mi serviva proprio per capire chi si era aggiunto o chi si era tolto dalla mischia.
L'ordine TV numerico è da 1 a 368, ma l'ordine delle emittenti è quello della LCN, insomma UN CASINO.
E' strano, perchè nel decoder free precedente H264 AVC, si poteva passare da LCN a NO LCN anche in un secondo tempo re-impostando nel menù "NO", senza ripetere la ricerca automatica, una magia, bah.

Se uno non è veloce a fare 501, o viene il 5 o il 50, cambio canale: 2,82 sec. all'arrivo dell'immagine.

Questo decoder poi mi serve, perchè con due Samsung vicini, è durissima NON pilotarli contemporaneamente col TLC della casa, allora col DEC nuovo, almeno il cambio canali non mi stressa.

Il decoder T2 di Europa 7, preso nel 2011 come "definitivo", adesso me lo attacco al . . . . . e non costò poco, 150 euro !

Questo gli ho dato 48 euro, un salasso, pesa come 2 pacchetti di sigarette, un furto.

Sono riuscito a memorizzare il mux 39 croato, quindi riceve anche il T2 prima maniera.

Per non deludermi, visto che siamo in Italia, mi aspetterei che prima del 2023, 23, 23, "forsemaffforse", 4 gatti accendessero qualcosa in T2 HEVC, intanto per adesso a Bologna, il NULLA assoluto.

[ 2 commenti ] ( 147 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 230 )

<< <Indietro | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | Altre notizie> >>