224. Vicissitudini ... 

Quando uno sa dove vuole arrivare, sapendo quali bande verranno utilizzate per il DTT ( solo III^, IV^, V^ ), butta giù uno schizzo di come dovrà essere un'antenna dalla versatilità a prova di futuro ( maggio 2005 ).


Derivatore resistivo classico a 2 prelievi ( 2 uscite derivate per 2 prese nell'appartamento ). Sarà materiale di circa 35 anni fà, ma non so qual'era la marca, sembra Elciv o Siva.

Ne ho smontati diversi in un condominio di 15 appartamenti, dove stavano rifacendo l'intonaco e si erano tartassati i 3 montanti sotto traccia in tubi corrugati di "11".

I tubini entravano e uscivano dagli appartamenti, e in casa vi era una scatola murata 10 x 10 contenente questi derivatori, magari differenziati come attenuazione per piano. Inutile dire che i 3 terminali del piano rialzato, chissà da tempo che fine avevano fatto !

Sono andato a comprare 250 mt di tubo del "20" così i muratori, partiti a "randa" con le 3 tagliole, non sarebbero stati fermi subito dopo.

Nel frattempo mi sono prodigato a fare la distribuzione nuova parallela nel sottotetto, lasciando momentaneamente in funzione la vecchia: interrotto montante subito dopo l'uscita del finale, con frutto presa "T4" Teko controllata ad occhio ( che è un pertitore a 2 ), ho fatto il pezzo di cavo con spinotto inserito nella presa e partitore nuovo da meno 6 dB Mitan a 3 uscite, ho inchiodato i 3 cavi montanti fino in zona dove scendevano prima i vecchi, ho messo un cad 12 e un 14 chiuso per ogni linea, e così avevo il segnale pronto su 18 morsetti per i 5 x 3 = 15 tubi che a breve mi sarebbero spuntati nel sottotetto.

Fermati i 15 tubi dai muratori, in prossimità delle vecchie entrate, abbiamo infilato dal sottotetto tutti i cavi, calcolando che arrivassero fin dentro casa.

Una volta in casa, dopo aver sfilato i vecchi cavi e aver allargato un foro dei 2 esistenti dentro alla scatola con la punta di 22, si faceva passare il tubo col cavo già dentro e segnale presente, si collegava le linee esistenti con all'occorrenza un div 2 o pp 13, e si dava un'occhiata se tutto funzionava, ma al primo collegamento era sparito il "D", e gli altri canali dell'UHF erano in numero minore nelle stanze più lontane.

Così per tutti i condòmini a seguire, allora li tranquillizzavo dicendo che prima possibile sarei andato su a scoprire cos'era che mi dava quella miseria abissale.

Difatti, il giorno dopo ho indagato facando una misura su un cad, e c'erano 35, 40 dB appena, ho provato in uscita dal finale e ce n'erano 100 sul D e 106 sul mux più alto dell'UHF.

Allora non poteva che essere il div 3 della Mitan ad essere in fallo ( come avevo sospettato fin dall'inizio ), difatti misuro e mi attenuava 50 dB sul D in tutte e tre le uscite . . . MAVAFFFANGALA, ne capiterà uno su 1000 di fallati da nuovo, va a capitare proprio in una fase lavorativa dove lo strumento non è indispensabile e l'avevo lasciato in furgone, eravamo su e giù per appartamenti e ponteggio a cercare di concluderne il più possibile, cosa vuoi stare a misurare che a fine collegamenti gli darò pure quei 4 dB in più della divisione provvisoria dei 2 impianti nel sottotetto . . . Va a fér dal pépp, Mitan cinàis ta ni èter.

Vicissitudini che capitano a chi lavora . . . a qui chi stan al guéren, nò ed sicur !


Coperchietto posteriore ( introvabile per anni ).


Le due resistenze all'interno da 150 ohm.


Catalogo Elciv 1968: Prova che le antenne a pannello esistevano già. Ehi, ma erano delle 21 / 60 = Ready for "scans LTE".


Gli onesti dati dichiarati di un tempo . . . Adesso ci aggiungerebbero: Ready for DTT HD and T2.

[ 1 commento ] ( 71 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1908 )
223. L'eccellenza secondo "Emme Esse". 
( Oggi 1 - 4, ma già da ieri, il ch 39 da Barbiano è tornato alto per la terza volta. )

La storica marca di materiale d'antenna TV "Emme Esse", non del tutto contenta delle prestazioni ( peraltro già buone ) delle proprie antenne, si è spremuta le meningi al fine di mettere sul mercato, una mini serie di antenne UHF, in grado di ottimizzare la resa sull'ormai noto problema degli "ECHI DISTRUTTIVI" e di conseguenza assolutamente indesiderabili !

Qui abbiamo la versione a 16 elementi, tutti rivettati e di diametro 5 mm., il riflettore ne ha 6, 2 in più delle altre yagi della casa.



La scatola del dipolo vista da sotto.

L'antenna appartiene alla serie "ICE", ma però più precisamente alla famiglia dei modelli "EXCEL", creata appunto per contrastare ancor di più, i problemi già spiegati sopra.



Vista a scatola aperta, attacco "F" con già presente un connettore ( forse dimenticato da Elettt ), gommino passacavo con curvatura di serie, per un più facile orientamento laterale, atto a non indirizzare come al solito, il cavo contro la culla del riflettore.

Attacco per il palo dal dimensionamento rassicurante, culla dell'antenna senza fori e di sezione quadrata, che facilita di molto l'operazione di montaggio, per una ricezione di segnali trasmessi in verticale.



Come robustezza meccanica, ricorda molto le Siemens di un tempo, dopo trent'anni ci vorrà la sega per ridimensionarle !
Trattamento super anodizzato.


Lo strumento segna 94 dB sul mux 24 della Rai, e mi trovo su al parcheggio di S. Luca.
L'ho visto arrivare fino a 95, e dato che è una 21 - 37, sul 40 già tirava meno, e la foto arriva al 38.

95 dB sono tanti, si farebbe andare un condominio senza un centralino da 30 dB di amplificazione !

Io non ho potuto provare la resa sugli echi perchè lo strumento non me li visiona, e poi trovarne di "cattivi" a bologna penso sia difficile . . . ma mi riferiscono invece, che qualche chilometro più in là . . . è una tragedia !

In conclusione mi sento di dire, che quest'antenna di tipo "Yagi", rappresenta un "TOP" assoluto per quanto concerne la ricezione della banda IV^.

[ 5 commenti ] ( 341 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 2046 )
222. Spettri e sfocature varie. 
27-03 C'è il 39 di Barbiano che sembra salire e scendere di potenza da solo, non ci stò più dietro, e dato che non è il mio modulo ad avere il trimmer ossidato, sarà bene che qualcuno ci vada a dare un fermo, io tu noi tutti ( Lucio Battisti ) stiamo "alla finestra", bona !



Come mi sono accorto che il 39 era stato "alzato" ( questa è la seconda volta ).
E attualmente, dopo che era stato riabbassato, l'hanno alzato di nuovo, però fino a un 2 dB dal ch 40 della Rai, e forse non lo muovono più.


Dati del ch 45 sul 32" Samsung, con potenza dichiarata esagerata.


Ma se ci sono solamente degli innoqui 54 dB, se ce ne fossero stati 75, che faceva, scoppiava ?
Questo per dire, che l'indicazione della potenza è molto più fuorviante di quella della qualità.


Dati del ch 23, errori 0 e potenza 99, poi, in questi giorni che non fa più freddo, trovandosi a quasi 100 Km. di distanza, va su e giù che è un piacere.


Ma qui c'è un dB di più, come la mettiamo ? Si vede però che la soglia dei "100" è lì intorno.


Dati un po' discordanti fra i due 22", 14 con 98 e 5 con 100, continuamente variabili.


I due mux Rai ch 24 e ch E5 di Venda perfetti.

Immagine cliccabile. Rai tre ch 24 contro Rai tre Veneto ch E5 = la differenza si vede.

Immagine cliccabile. Altro esempio come sopra.

Immagine cliccabile. Qui abbiamo il Rai tre Emilia R. da Venda sull'LCN 123 confrontabile con sempre Rai tre Veneto, che sono nello stesso mux.
E qui si vede ancor di più.


Partitore "serio" anni ... 2012, adatto per segnali terrestri TV DTT di adesso e segnali satellitari. ( Lo monterò in casa dal cliente, perchè sui tetti ho già messo un "SCR" della LEM, settato a + 12 dB )

Porta un grande nome: Hirschmann, tedesco, che insieme a Siemens, Bosch, Kathrein, Fuba, Wisi, Stolle ( praticamente scomparsi ) hanno fatto "grandi", le antenne e gli impianti centralizzati del passato !


Mezza tavolata della crescentinata / pizzata / tagliatellata ( Masterone ) svoltasi venerdì 23 / 3 al Parco dei ciliegi, ai Gessi di Zola predosa ... solo 15 euro !
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Panettone Mux 45


Il panettone come compare a casa mia, è un po' stretto a sinistra per via del modulo, ma a destra ne manca un po' proprio in antenna, quindi il "buco" ce l'ho solo a destra.
Da Elio, ora è molto peggio e non vede più Tele 1, il "buco" era lì anche prima della neve, e si vedeva quasi bene, da dopo la nevicata è peggiorato quel tanto, che non si vede più.


Anche sul prato di Barbiano il "buco" è sempre presente, e adesso anche lo strumento non ce la fa più a identificarlo ( identificazione fallita ). Mentre invece, siamo andati più davanti ai trasmettitori, a Maggio sulla via Emilia dopo Ozzano, e lì, pur restando basso, il panettone è quasi perfetto e identifica benissimo senza incertezze.
Si vede che negli altri 3 posti, riceviamo molto di lato rispetto ai pannelli di trasmissione, e ci toccano in ricezione, i lobi laterali sgangherati dell'insieme dei pannelli trasmittenti, che non ne hanno colpa perchè NON sono destinati a coprire bene Bologna.

[ 2 commenti ] ( 188 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 2080 )
221. Ci sono occasioni a cui non so resistere. 
Ultimissime:

Da ieri martedì 20, il ch 39 di Barbiano è tornato alla potenza che aveva prima dell'aumento.

Il 41 da Barbiano, lì da me è sempre arrivato molto basso, tantè che in centrale lo presi subito da C M, ora guardandolo dal rotore, sembra ancora più basso, strozzato fra 40 e 42.

Il monoscopio a barre di Telecolor test sul 28, nel TechniSat me lo mette nella lista delle radio ! ! ! Su tutti gli altri è nella lista delle TV.

Come segnalato sul forum, coi primi tepori, propagazione / fading sono già partiti senza aspettare l'inizio della primavera.
Quindi confermo quello che hanno già notato altri, qui da me la potenza del ch 23 ha già cominciato a scendere ( non va e buio totale ) e a risalire, poi un ch 61 dal Veneto, si è affacciato quel tanto che bastava per essere identificato poi è ridisceso, insomma, si ricomincia come tutti gli anni, ... ma per fortuna che lavoro prevalentemente in Bologna città !



Il discount lo fa apposta.

TV Samsung LED 32" HD Ready ( no full HD ) modello UE 32 D4000 NW a 289 euro ! ! !

E' presente in rete al prezzo di 349,99 euro, con sopra il prezzo cancellato di 450,99 ! ! ! ! !

Alla faccia di quelli che dicono . . . Siiii, ma al discount ti vendono della roba triiiista . . .

Te vai pure dove vuoi, io intanto, ne ho già presi 5, . . . " AL DISCOUNT ! " . . . : un Mivar CRT 12", 3 Samsung 22", e 'sto Samsung 32" uscito sul mercato l'anno scorso di questi giorni.

L'ho cercato sul web, e va fortissimo in Russia . . .

Per le mie esigenze, ha un'ottimo rapporto qualità / prezzo !

17 / 3 . Ho preso l'ultimo dei 4 che avevano per un pelo, leggendo per caso mentre stavo uscendo, un grande foglio promozionale ( niente volantini ) !

Ha un tuner migliore di quello che contengono i due a 22", gli errori su Tele 1 sono sull'ordine dei 0 ... 4, negli altri 2, che un po' squadrettano = 50 ... 150, attaccandomi alla stessa presa sul pannello, che serve la camera da letto là in fondo ( 26 mt. ) dove ho messo appunto il 32" al posto del 21" CRT Panasonic.

E' largo come il settimino su cui poggia, posto in alto ai piedi del letto da una piazza e mezzo, fa un figurone.

Made in Slovakia.

Il piedistallo è rettangolare, cornice "cristall", super slim, 4 HDMI . . .


Nuovo logo di La 7 HD, fotografato da un Samsung 22", prima che comprassi il 32" . . .
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Trasmettitore dismesso del CH 31 (Raiuno analogico) di Barbiano, depositato nel centro trasmittente ad Onde Medie di Budrio (foto realizzata il 9/3/2012)

[ 3 commenti ] ( 238 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1982 )
220. Cose curiose, o giochi di prestigio ? 
Poco tempo fa, mi è successo un caso abbastanza strano.

In un condominio, solo una famiglia non vedeva tutti i canali Mediaset ( 36, 49, 50, 52, 56 ), solo su un TV Samsung 32", mentre nello strumento si vedevano tutti, e difatti nessuno si lamentava.

Le abbiamo provate tutte, e alla fine gli abbiamo detto di portarlo al centro assistenza per vedere cosa si potesse fare per "svegliarlo", oppure affiancargli un decoder free, che poi in seguito ha comprato ( un Dikom da pochi euro ) e va benissimo.

All'assistenza hanno detto che l'hanno provato, e là si vedeva tutto, solo che l'avranno provato coi canali di Barbiano o di Castel Maggiore, io invece prendo tutti i Mediaset da Velo Veronese causa forza "Maggiore" ( ospedale ) e Barbiano più tristo.

L'indirizzo è via Bergonzoni 2, parallela di via Pasubio a Bologna, e io avevo "nasato" che ci potesse essere qualcosa in relazione ai canali provenienti da Velo e che all'assistenza non potevano di certo essersene serviti . . .

In un secondo tempo, mi è stato spiegato da un'appassionato come me di Firenze, che i ripetitori Mediaset prendono il loro segnale via satellite codificato in "Nagravision 3", e nel processo di decodifica, prima di andare in emissione, è probabile che si trascinino ancora un po' di questa codifica in uscita, così può succedere che qualche rarissimo TV vada "in palla" e lo prenda come un'insieme di canali / MUX codificati !

Il ragionamento non fa una piega, anche perchè tecnicamente ci può stare, rimane il fatto che anche con un'aggiornamento ( se l'hanno fatto non si sa ), il TV è tornato a casa con esborso e problema non risolto, e non si tratta di certo di un problema di "echi", perchè non è possibile che 5 MUX su 5, per di più dello stesso gestore, non vadano neanche a morire, ci deve essere una causa comune a tutti e 5, e si spiegherebbe solo, con un problema di incompatibilità fra i segnali Mediaset di Velo non "immacolati", e quel TV lì in questione . . . tutti gli altri canali vanno ! ? !

Con questo DTT, ce n'è sempre una nuova dietro l'angolo ! ! !

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ricevo da Andrea Morpurgo di Firenze:

Le reti SFN fanno sempre capo ad un centro trasmittente, nel caso di Mediaset tramite satellite ( vedi allegati ), purtroppo non conosco come sono state configurate le macro aree nella tua regione e credo che Velo Veronese non appartenga all’Emilia Romagna, per quanto ritengo sincronizzato, anche se non sempre avviene, ad esempio, in Toscana l’Amiata non lo è.

Penso che in fase composizione dei MUX in alcuni centri riceventi si possano presentare piccole anomalie nella gestione dei software, in particolare Elettronica Industriale, oltre la codifica, usa anche una modulazione non “ consumer “ , DVB S2 16APSK, ritengo che possono essere trasmessi nella stringa anche residui di dati che sul momento insignificanti, ma che possono attivare istruzioni impreviste negli integrati o microprocessori presenti nei ricevitori, tale istruzione “ viziata “ da dati fuorvianti rimane presente nella macro area servita dalla rete SFN da cui attinge.

E’ possibile che Velo Veronese ripeta una stringa inquinata dalla modulazione diversa presente sul satellite ed inserisca una istruzione che ad esempio non faccia riconoscere ai TV Samsung come segnale DTT valido, mentre altri apparecchi dotati di elettronica diversa ignorano tale bit.

Per chi ha lavorato nei laboratori questi fenomeni sono stati scoperti anche all’insaputa delle case costruttrici.





Ho immortalato le "informazioni sul segnale", che mi dà un Samsung sintonizzato su Tele 1 ch 45 o., ricevuto puntando il rotore con le loga di III^ / IV^ / V^ su M. Grande - Calderaro.
Ho inserito un "cubetto di aiuto" in zona smistamento, per compensare le perdite successive retro - impianto, e si vede Tele 1 sempre con un po' di "errori" ( senza ce n'era di più, causa potenza ridotta al lumicino ).


Poi ho girato il rotore in senso antiorario, fino a farlo arrivare a nord, dove il fine corsa coincide con M. Venda and company, circa 130° di escursione.
Questa è la foto a metà strada ( verso il mare ), con nessun dato utile.


A fine corsa ( nord ), senza fare nulla, è sbucato Sportitalia esente da errori, che viene da laggiù sempre sul ch 45, e non poteva cambiare la scritta Tele 1 senza rifare la sintonia.
Si tratta di un caso raro, vista l'SFN imperante, però si tratta di due ch 45 molto distanti fra loro, e dove sto io non c'è un 45 acceso in zona.

Questo dimostra, che le modeste loga - combi, che guadagnano poco, non sono da buttare a prescindere . . . gli errori che ho con la Offel K95D UHF nell'impianto, sono pressochè gli stessi che mi dà la loga sul rotore, e quando il segnale di Tele 1 mi arriva un po' più basso del solito, l'affollamento dei quadretti, cresce di pari passo con entrambe le antenne.

Morale, quand' al segnèl "le trést", le trést listàss anch' con dagl' antànn boni !
le méj cambièr cà, e andèr a stèr a Fa-anza ( Faenza ), te vdrè che là, Tele 1 al và méj che qué !

( Quando il segnale è "tristo" / scadente, è tristo lo stesso anche con delle antenne buone ! )
( E' meglio cambiar casa, e andare a stare / abitare a Faenza, vedrai che là, Tele 1 và meglio che qui ! )


Che ci sia scritto T2 fra parentesi sul ch E8 di Europa 7, ci può stare, è in T2.


Ma che me lo ritrovi anche sul ch 58, dove non c'è ombra di segnali in tutte le direzioni, e perdipiù quando non smanetto, tutto l'impianto in camera mia NON è sotto tensione, è un po' strano.
Bisognerebbe che avessero acceso qualcosa per poco tempo, nel periodo in cui pure io ero con l'impianto acceso . . . oppure è il decoder che dà di matto.


Per i fans di DEE JAY.

( Nuovo TV Samsung 32 : 9 , un formato costruito in Romania, per le esigenze del mitico )


[ 2 commenti ] ( 217 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 2041 )

<< <Indietro | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | Altre notizie> >>