537. Allarmismo ingiustificato. 
Il titolo è un po' forte, però io e molti altri la pensiamo così.

In un paese dove si è stabilito che dal primo Gennaio 2017, nei negozi dovevano essere venduti SOLO apparecchi idonei a ricevere i futuri segnali trasmessi in "DVB-T2" HEVC H.265, ( che è il naturale successore del precedente codec AVC H.264, già presente in moltissimi TV da quasi 10 anni, quelli più avanzati di allora ), si fa notare che, sembra l'altro giorno, ma sono già passati 3 anni.

Poi quasi tre anni fa è saltata fuori la "storia" degli 8 e 10 bit, così sembra che i primi TV e decoder fossero stati prodotti tenendo presente un "discorso" a 8 bit, penalizzante in confronto ai 10.

Adesso è un po' che si è optato per i 10 bit, e non vi so dire se riguarda un parametro riguardante la visione in HDR, associato al pannello del televisore, cose complesse che si trovano spiegate bene in rete.

E per quelli che avendolo già preso fra i primi del 2017, si ritroveranno con qualcosa che non va, come la mettiamo ?

Ora pare che a metà Gennaio, RAI e Mediaset mettano un segnale di TEST su di un mux a testa, LCN 100 e 200, per capire finalmente se il proprio TV è pronto a ricevere immagini in formato HEVC H.265 main 10, così sapremo se qualcuno ci ha anche involontariamente gabbato, o se siamo rientrati fortunatamente nel gruppone di quelli che potranno vedere immagini momentaneamente anche in DVB-T e non lo schermo nero.

Io e un mucchio di appassionati / addentrati non aspettiamo altro, anche perchè ho un decoderino preso il 2 - 02 - 2017 ( gasp ), dove campeggia la scritta DVB-T2 HEVC H.265, quindi c'è in ballo solo la questione degli 8 o 10 bit, poi ho il TV Samsung 43", che però è uno smart 4K UHD con HDR, e se rimango buggerato con quello, mi sa che allora il numero dei tagliati fuori, possa raggiungere una cifra . . . - Non c'è cifra! ( Gianfranco D'Angelo in un monologo a Drive In )

A questo punto, chi deve ancora fare il passo verso l'acquisto di un TV nuovo, e non è mosso da un bisogno impellente, è meglio che se ne stia fermo, tanto non perde nessun treno, e lo prende più avanti, così sarà sicuro di acquistare un prodotto al passo con i tempi.

Perchè facciamo un ragionamento: chi ha ancora un vecchio TV a tubo, 4:3 o anche 16:9, con decoder prima maniera solo DVB-T del 2010/12, cavo SCART, o un TV piatto ma senza decoder interno, o un TV di 7 anni fa anche senza il tuner HD MPEG-4 AVC, e vede ancora in maniera soddisfacente, chi glielo fa fare di buttare via tutto e spendere per un TV nuovo, che la TV la vede ancora bene ?

Non vedrà gli HD, ma non gli ha mai visti, Mondo Calcio e poi, emittenti di teletruffavendite dato che anche alcune di loro son passate all'MPEG-4 AVC H.264 SD . . . e allora ?

Ferrrmi ( specialmente se vedete già gli HD dal 501 in avanti ), sappiate attendere, comprate il pane piuttosto ( voi che potete, io prendo il pane bianco in cassetta al Conad a 65 centesimi, pensate che "puvraz"! ).

La data di arrivo per il nuovo definitivo sistema è Giugno 2022, ma l'obbligo da parte dei broadcaster è quello di liberare le frequenze UHF dal canale 49 al 60 per far posto alla telefonia di 5^ generazione in zona 700 MHz ( in zona 800 MHz ci andò tempo addietro una porzione di "4G" ), mica di trasmettere tutti in HEVC H.265 main 10, quello sarà a discrezione dell'emittente, qualcuno continuerà anche in MPEG-4 AVC H.264 . . .

Intanto si sta passando lentamente appunto a trasmettere in MPEG-4 AVC H.264, che è il sistema già usato da una vita per i canali HD, ma è valido anche per trasmettere in SD a 576i, e così già si guadagna spazio dal lato "trasmissione".

Di contro, chi ha i TV senza tuner HD o i primi decoder solo DVB-T MPEG-2, roba di 8 / 10 anni fa, vedrà man mano rabbuiarsi sempre più emittenti con l'apparire di un avviso del tipo "video non supportato" / "video non compatibile" . . .

Ecco che allora, quando riterrà di non farcela più, causa la scomparsa di emittenti per lui interessanti, si prodigherà verso l'acquisto di un nuovo TV / decoder che più gli aggrada.

Chi è affezionato al proprio TV con presa SCART, e vuole cambiare con un decoder DVB-T2 HEVC main 10, ne esistono anche con uscita a presa SCART o video composito CVBS ( oltre alla ovvia HDMI ), e tornerà a vedere tutte le emittenti come prima in qualità SD.

Detto questo, mi sembra chiaro ribadire che non ci sia nessuna fretta di buttare alle ortiche TV e decoder che ancora forniscono immagini e audio decenti, tanto per i programmi che fanno . . .

Io sono sempre su Internet, la TV la guardo per controllare le emittenti che nascono, muoiono, si spostano, tutto quello che riguarda un'antennista DVB-Terrestrial, se no chi aggiorna di continuo la situazione trasmissiva RF-TV sulla città di Bologna, Marconi ?

-------------------------------------------------------


Per standard DVB-T si intende una trasmissione con formato di modulazione a 64 QAM o meno.

Per DVB-T2 si intende una trasmissione più performante con formato di modulazione a 256 QAM, il quadruplo della precedente.

Poi che sia passato tanto di quel tempo, che dall'H.264 AVC si sia arrivati al più evoluto H.265 HEVC, è stata un'ovvia conseguenza.

Notizia del 23 - 12: in Piemonte hanno cambiato l'emissione di un mux sul ch. 60, portandolo in T2 ( 256 QAM ) con contenuti MPEG-2.

Il codec di compressione video H.264 o H.265 è indipendente dal formato di modulazione adottato in trasmissione DVB-T o DVB-T2.

Lo stop ai contenuti in MPEG-2 avverrà nel Settembre 2021, quando inizierà la fase di liberazione dei 700 MHz, = spegnimento dei mux televisivi dal canale 49 al canale 60 dell'UHF ( 12 ).

Fino a Giugno 2022 si potrà usare il DVB-T, ma solo con MPEG-4 e non MPEG-2.

Poi a Giugno 2022 ci sarà lo stop per i mux trasmessi in DVB-T.

Praticamente non ci si deve confondere fra la compressione dei contenuti e lo standard di trasmissione del mux.

-----------------------------------------------------------


Adesso metto una spiegazione di Elettt per fare chiarezza su tutti i miei dubbi ed errori.


RAI UNO HD e gli altri HD sono sempre stati in T1 H.264.

Solo Europa7 ha trasmesso in T2 ( H.264 ), già nel 2011.

La modulazione è il tubo, la compressione è l'acqua.

T1 = tubo tondo, T2 = tubo quadro,
MPEG-2 = acqua liscia, H.264 AVC = acqua ferrarelle, H.265 HEVC = acqua gassata.

Nel tubo tondo posso far passare qualsiasi tipo d'acqua, stessa cosa nel tubo quadro, ma tra di loro non posso connetterli.

Adesso e fino al 2022, si sta usando e si userà solo tubo tondo con acqua liscia o acqua ferrarelle.

Dal Giugno 2022 si potrà usare solo il tubo quadro, e solo acqua ferrarelle o gassata.

I cartelli di test che attiveranno RAI e Mediaset saranno sempre in T1, quindi tubo tondo e acqua gassata.

>>>>>>>>>>>>>>>>><<<<<<<<<<<<<<<<<<

Guarda che poi ti chiedo i diritti di pubblicazione
Tubi e acqua, sarà che mio padre faceva l'idraulico?


--------------------------------------------------------


Ermanno, credo di aver rimediato, e allego un tuo commento perso ma recuperato dalla posta.

Ricorda che il vero vantaggio del dvbT2 è essere un 32K ( anzichè 8K del dvbt ) e quindi ha molte più portanti del dvbt ma ognuna di esse può avere modulazione non solo 256 QAM ma anche piu bassa!!
Il vantaggio è che avendo il quadruplo di portanti la loro frequenza di simbolo sarà 1/4 della precedente quindi a parità di Intervallo di Guardia ( IG ) impostato ( per es 1/8 ) l' intervallo temporale massimo sarà 4 volte superiore a quello in dvbt!! --- Echi distruttivi Bye bye!!


32K = 32000 portanti
8K = 8000 portanti

-----------------------------------------------------------------


Ciao Andrea, avevo letto il tuo commento pochi minuti dopo che l'avevi mandato, ma non essendoci "urgenza" di risposta, son qua adesso.

L'unica novità imminente è proprio l'attivazione dei cartelli TEST per verificare se i propri TV saranno pronti per il 2022.

Si parla del 13 o 14 Gennaio, sui mux uno della RAI LCN 100, e sul mux 4 di mediaset LCN 200.

Non ci resta che attendere . . . prevedo nuova notizia con foto . . . chi vivrà vedrà, ciao.

[ 4 commenti ] ( 133 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 67 )

<< <Indietro | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | Altre notizie> >>