536. Hanno spento il mux "La 3" sul ch. 37, in tutta Italia. 

Avendo "spento" ovunque il ch. 37, nelle centrali programmabili di ultima generazione che sono molto selettive e dotate di Controllo Automatico di Guadagno ( CAG ), e in presenza dalla stessa direzione delle frequenze 36 e 38, affiora il rumore del 37 mancante e gli "spilli" dei canali adiacenti, fine 36 e inizio 38.

Questo succede perchè il CAG, non trovando il segnale del 37 programmato, alza di molto il guadagno, e va un po' a compromettere i dati specialmente del canale inferiore 36 ( foto sotto ).


Il Promax mi restituisce un ch. 36 molto "offeso", il 38 per nulla.



Il TV però risponde invece molto bene, quindi sorge l'eterno dilemma: Ha ragione lo strumento o ha ragione il TV ? Per noi l'importante è che il TV vada bene . . .



Il ch. 38 essendo superiore, lo strumento dice che praticamente è appostissimo.



Qui ho tolto la programmazione del 37, e gli adiacenti hanno ringraziato.


Paradossalmente, in tutte quelle centrali programmabili non selettive tipo SIG 8008 Fracarro, e anche le altre di 10 e oltre anni fa, lo spegnimento del 37 non avrà creato problemi ai canali adiacenti, sarà rimasto solo il "buco" della frequenza mancante, e nei modulari senza moduli CAG pure ( quasi il 100 % ).

L'ultimo aggiornamento ai Profiler Johansson, promette di aver risolto definitivamente il problema causato dagli spegnimenti, però devo ancora accaparrarmene un modello, che appena sarà disponibile proverò.

Nella remota ipotesi in cui un condominio reclami peggioramenti nella visione del mux 36, dovuti alla dipartita di un ch.37 programmato nel passato in centrale, si dovrà andare là sul posto per disattivarlo, e lì capirete anche voi che non ci sarà cifra . . .

----------------------------------------------------------


Paolo, bella domanda, anche se tempo addietro avevo fatto vedere cosa succedeva a programmare una coppia di adiacenti, dove uno è totalmente assente.

Facendo 36 + 37 in coppia, adesso il 38 non ci rimette per niente, anche perchè se non ci rimetteva prima con solo il 37 e le due punte, adesso non può certo peggiorare.

Se avessi avuto invece l'accoppiata 36 + 37, il cluster sarebbe diventato da 16 MHz, e se i canali fossero stati in antenna di pari intensità, la centrale me li avrebbe restituiti entrambi pari, però più bassi di 3 dB rispetto a tutti gli altri.

Venuto a mancare il 37, il cluster largo 16 MHz, ha riservato tutta la potenza al 36 che si torna a pareggiare con gli altri, ma del 37 non si vede neanche il rumore, il CAG lavora sul 36 senza inalberarsi pericolosamente sul 37.

Difatti lo spettro in zona, è proprio come quello dell'ultima foto, non si può capire da in casa se NON è programmato il 37, o se sono programmati in coppia gli adiacenti 36 e 37, avendo il 37 cessato le trasmissioni.

Diciamo che con una programmazione doppia 36 + 37, se viene a mancare uno dei due ( 37 ), il CAG "lavora" su quello rimasto, e non vi sono quei degradi sul 36 come abbiamo visto programmando il 37 come frequenza singola.

Programmando la coppia 28 + 29 che non esistono nell'aria, ecco che affiorano di nuovo le punte del 27 e del 30, perchè il CAG non trovando neanche uno dei due segnali, alza un totale l'amplificazione di quei 16 MHz completamente vuoti.

----------------------------------------------------


Ciao Andrea, l'attesa sta finendo, 43 anni e 1 mese, poi sveglia muuuta, sempre sabato domenica ferragosto lunedì di pasqua, non ci sarà più chiamata alle armi per me, sono stanco e a rischio su un tetto, vista dubbia, equilibrio carente, memoria andante, sono tutte cose che ti fanno passare la voglia anche di far del bene ai clienti.

Ci sono tanti di quei giovani sul campo delle antenne e affini, che in tutta Italia qualcuno si trova sempre.

Anche a te manca poco spero, tienimi aggiornato sull'ultimo periodo, che poi ti dirò come si sta senza beghe da risolvere con meritocrazia assente.

Ciao.

[ 4 commenti ] ( 89 visite )   |  permalink  |   ( 2.8 / 32 )

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Altre notizie> >>