496. Amplificatore di linea N.E.L. mod. LUX 501, serie MAXI. 

La N.E.L., nuova elettronica lecchese di Lecco, viene qui rappresentata da uno fra i suoi innumerevoli prodotti d'antenna: l'amplificatore di linea da 40 dB in UHF e 35 in VHF.

Qua da noi, con tutti gli impianti di quartiere che abbiamo ( più o meno estesi ), trova applicazione come sottocentrale di fabbricato, e cioè ha preso da tempo il posto del centralino d'antenna in loco, perchè una volta lì vi era l'antenna centralizzata condominiale ( e così per gli altri palazzi ), mentre ora ve n'è una sola altrove, poi segue tutta una distribuzione di cavo primaria a suon di derivatori a scalare, che va a servire i vari caseggiati, con segnali in arrivo attorno ai 70 dBuV, che alimentano appunto questi "finali" ad hoc.


Il coperchio si apre in maniera originale, tipo "scatola di cioccolatini".

A sinistra si vedono i due registri rossi, uno è il "tilt" / equalizzatore UHF ( molto utile ), e l'altro è l'attenuatore UHF.

Spostandoci verso destra nell'altra "stanza", vi è un'interruttore verticale a molla ( jumper ) per la telealimentazione, più in alto un commutatore a slitta per inserire una trappola LTE 4 G.

A destra in basso vi è l'altro attenuatore per il VHF, e l'ampli funziona con un alimentatore esterno da 5 volt 1,8 Ampère.

l'oggetto è contenuto nelle dimensioni, ma tosto nelle prestazioni, e dichiara un basso consumo energetico di 6 watt.

Ho provato a vedere fino a quanto si poteva uscire con la potenza, visto che il dichiarato di 127 ( 134 ) dBuV in UHF era uno dei più alti mai visti, e difatti per arrivare a un degrado dei dati significante, ho fatto quasi fatica.

Direi che i 113 dBuV in UHF vengono raggiunti senza compromettere un buon risultato, quindi è un ottimo finale per quei grandi condomini ostici, come perdite di segnale causa cavi vecchi ( che andrebbero tutti sostituiti, ma difficilmente si fa ).

A questo punto, la combinazione / accoppiata Johansson 6700 >>> N.E.L. LUX 501, rappresenta un "TOP ASSOLUTO" verso il grande impianto condominiale avente tante prese . . .


I tre gestori LTE a casa mia, senza trappola LTE attivata all'interno dell'amplificatore.



Dopo con trappola LTE inserita, si nota ancora quasi tutto il panettone di WIND, però deve essere molto forte in zona per creare problemi veri in altri contesti di utilizzo di questo ampli, poi negli impianti CATV arrivano i segnali tramite grossi cavi coassiali, e l'LTE viene già neutralizzata a monte dalla centrale di testa / pilota.

[ 1 commento ] ( 42 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 103 )

<< <Indietro | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | Altre notizie> >>