477. Cosa aspettano a trasmettere in MPEG-4 AVC H.264 SD 576i ? 
Io ho i 5 Samsung in casa più il Mivar bianco da 26" che hanno tutti il tuner per gli HD in MPEG-4 AVC H.264, gli ultimi acquistati sono del 2012, e non mi lamento dei pochi HD VERI trasmessi, mi lamento che nei multiplex hanno problemi di spazio, e solo pochissimi coraggiosi sono passati a trasmettere qualche emittente in MPEG-4 AVC H.264 SD 576i per guadagnarne, pur sapendo di non essere visti dai primi decoder DVB-T esterni o nei TV direttamente.

Siamo già indietro come i meloni a marzo, e in casa di molti, sono ancora lì con il decoderino, il cavo SCART pieno di falsi contatti, e il vecchio TV a tubo di 20-30 anni fa, e magari sono già al terzo decoder DVB-T in MPEG-2, perchè nel frattempo si sono rotti i precedenti.

Oramai è già un anno che vendono per obbligo di legge i TV con il tuner T2 HEVC H.265, perciò il momento non è più acerbo, e si spera abbiano finito le rimanenze di quelli che erano solo MPEG-4 AVC H.264, e che qualcuno avrà pure approfittato di rifilare ai meno informati.

Chi possiede un flat TV ancora senza tuner HD ( e non vede RAI, Mediaset, LA7, NOVE in HD . . . ), vuol dire che ce l'ha da 8 - 10 anni, se si comincia a "segare via" un po' di emittenti trasmesse ancora in MPEG-2 SD, piano piano si adegueranno senza arrivare tutti insieme nei negozi, quando ci sarà un "salto" importante e irrinunciabile, dato per esempio da una RAI o Mediaset in T2 HEVC di "botto".

Mondo Calcio l'ha fatto a suo rischio ( MPEG-4 AVC H.264 SD 576i ), e qualcuno ha telefonato in diretta all'emittente dicendo: vi vedo in sala ma in cucina no. Ma va? E' giunta l'ora che ti aggiorni "zio", se vuoi stare al passo con i tempi.

Se no, si aspetta fino a quando la situazione in casa di ognuno diventerà insostenibile, causa la mancata visione di alcuni canali di particolare interesse.

Quello sarà il momento giusto per andare a comperare il TV sostitutivo, già col tuner T2 HEVC per il prossimo futuro, implementato obbligatoriamente per legge dal 01 - 01 - 2017.

Io per adesso ho solo un decoder esterno in T2 HEVC, e spero che non sia dei primi a 8 bit, rispetto alla possibilità che venga scelta la strada di quelli a 10 bit, come ormai pare, perciò avrei già fatto un'acquisto incauto, frettoloso e azzardato, però non è un TV, e adesso aspetto un bel po', fino all'accensione delle prime emittenti in T2 HEVC, così mi regolo.

Si sono pure convertite alcune emittenti "commerciali", pur sapendo di perdere "potenziali compratori visionari lobomo-lottizzati", perciò è ora di avvicinarsi al futuro, cambiando sistema di compressione, guadagnando spazio nel multiplex, pur offrendo comunque una buona visione.

Certune hanno dopo il nome la sigla HD, e non sono neanche in MPEG-4 AVC H.264 SD.

Almeno TELEROMAGNA in MPEG-4 AVC ... ha messo HQ.

Più passa il tempo e più diminuiscono le vere emittenti che si vedevano in HD VERO a 1080i, azz, un bel progresso non c'è che dire, va beh aspettiamo la "rivoluzione" senza fretta.

Poi, sarà il tempo che ci dirà quante emittenti rimarranno in MPEG-2 SD, quante in MPEG-4 AVC H.264 SD 576i, quante in MPEG-4 AVC H.264 HD 1080i, e quante in T2 HEVC H.265.

Perchè l'obbligo è solo quello di liberare per tempo i canali dal 49 al 60 UHF, non quello di trasmettere tutti per forza in T2 H.265 HEVC.

Ma intanto MUOVIAMOCI, non indietreggiamo !

-------------------------------------

Ma difatti Massimo, l'ho detto adesso ma il problema esisteva da subito.

Ti ricordi? Non più di 5 emittenti per MUX !

Trasmissioni in SD 720 x 576i che sarebbe il meglio del mediocre / scarso, poi si può solo scendere a 704, 640, 544, 480, 352, 288, di cosa stiamo parlando . . . da sempre, avere più emittenti spazzatura a discapito della qualità visiva, è stato l'andazzo !

Bel progresso, ma ricordiamoci che veder meglio del buon MPEG-4 AVC H.264 1080i per me sarà difficile, perchè nei miei monitor / TV Samsung da 22" vecchi di 5 anni, si vede già da Dio quando la ripresa è al TOP, dettagli spaventosi, meglio che se fossi stato lì di persona, io non chiedo miglioramenti di sicuro, poi la qualità dei filmati dimostrativi dei centri commerciali tirata al burro, continueremo a vederla sempre e solo lì.

Meno male che abbiamo La7d HD, Rete 4 HD e tutte le altre finte HD . . . TELEPRESAPERIL . . . .

-----------------------------------------

Stefano e Fausto, rispondo per entrambi, purtroppo siamo messi così, apparecchi sempre più avanti delle sorgenti che ci propinano . . . sorgenti poi, magari, fognaccie putride a cielo aperto.

Basti pensare alla qualità audio dei Tv Grundig in bianco e nero dei primi anni '70, mai più sentito un "super sound" così, poi che la RAI viaggiava dai 50 ai 15000 Hz, audio analogico di pura qualità.

Adesso ? Meglio non parlarne ! E neanche del video . . .

Quando si va in case dove c'è un CRT per niente "spompato", e ce n'è, ci vengono le solite domande . . . ma come abbiamo fatto a finire così in basso ?

In cucina ho sempre il Mivar a tubo con schermo piatto, e mi salvo, ma quando ancora c'era il RAI UNO analogico sul ch.31 UHF, sembrava un Sony dei migliori.

Lo confrontavi in diretta col segnale digitale, che perdeva miseramente . . .

In 10 anni di visione DTT SD abbiamo peggiorato, perchè i pannelli sono migliorati, ma i circuiti di up scaling ce la fanno sempre di meno a restituirci un'immagine decente, ergo, il risultato finale è per forza peggiore che nel passato . . . la forbice si è sempre più allargata e il divario fra i confronti è aumentato.

Programmi peggiori e peggiore visione = siamo "in bolla", e canone per tutti, va mò là, peggio che "cornuti e mazziati", andiamo avanti così, evvaiiii.

[ 3 commenti ] ( 123 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 611 )

<< <Indietro | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | Altre notizie> >>