474. 2 Centrali TV TOP a confronto: il passato e il presente. 

Spettro offerto da una stagionata centrale a 36 moduli UHF di preselezione "super select", con anche i tre gestori LTE, a 4 e 6 celle della HELMAN, che è poi la mia che è su nel sottotetto.

Anni di regolazioni, tarature, spostamenti di moduli, sostituzioni di quelli a 4 celle con quelli a 6 . . . non potevano arrivare comunque a risolvere il problema dei mux trasmessi a bassa potenza, rispetto alla stragrande maggioranza degli altri medio-alti.

Così che, si può ben vedere che i canali 32, 41, e 59, guarda caso dello stesso proprietario, si è costretti a non alzarli più di tanto, se no vanno a "rovinare" esteticamente gli estremi dei multiplex adiacenti.

Il trasmettitore del ch. 32 è tenuto basso ( ipotizzo 25 watt, perchè ho qui in antenna 59 dBuV, quindi 25=59, 50=62, 100=65, 200=68, 400=71, 71 come gli adiacenti ch. 31 e 33, che dovrebbero aggirarsi proprio attorno ai 400 Watt . . . ogni 3 dB in più la potenza raddoppia, ogni 3 dB in meno si dimezza ), perchè altrimenti disturba l'altro forte ch. 32 di Velo Veronese, che è sempre loro ( 7 Gold ), che non è in SFN perchè ha altri contenuti, e fin qui è logico.

Il ch. 41 ha gli stessi contenuti del 32, ma è tenuto acceso e ridotto anche lui, forse per tenere occupata la frequenza.

Il ch. 59 non possono tenerlo "allegro", perchè a Monte Grande di Calderaro ne hanno un'altro a potenza giusta con altri contenuti, e dal modenese un'altro ancora a potenza pari agli altri, mi pare con ulteriori diversi contenuti.

Quindi i ch. 59 in città, sono tenuti relativamente bassi per questi motivi.

Io li vedo lo stesso, ma non posso elevarli al livello degli altri, pur avendo degli ottimi moduli.



Mentre invece, e sottolineo MENTRE, questo unico impedimento dato da una centrale a moduli, viene quasi totalmente aggirato da una selettività pari circa a come se ci fossero stati dei moduli a 12 celle, ma che però non sono mai esistiti.

La Johansson Revolution ( è presente anche sotto diverso nome, e viene venduta da Mediasat, Offel ed Emme Esse Domino TV organizer, solo per citare 3 nomi ) riesce elettronicamente a raggiungere una selettività tale, da mitigare quasi del tutto il problema del forte dislivello in antenna fra due segnali adiacenti, sia provenienti dalla stessa direzione, che meglio ancora, da direzioni diverse.

Nello spettro qui sopra si vede che il ch. 32 è stato portato al livello degli altri, il ch. 41 non l'ho settato perchè è uguale al 32, ed il bassissimo ch. 59, proveniente da dove arriva anche il ch. 60, è stato "portato su" senza sfigurare l'adiacente 60, che così vedendo, uno non s'immaginerebbe ci fossero stati in antenna ben 16 dB di differenza fra i due.

Solo per questa performance, la "rivoluzione compatta" batterebbe qualsiasi "MODULARE" . . . se poi ci aggiungiamo "l'automatic level adjust" in tempo reale, dato da un CAG intelligente, le conversioni illimitate, l'indicazione sul display della potenza in dBuV sia in antenna che in uscita, la pre-amplificazione di 20 dB interna "invisibile" ed escludibile, la tele-alimentazione a 12 o 24 volt sempre pronta all'uso, i filtri LTE automatici, tempi differenti di messa in opera drammaticamente abissali . . . e aggiungo . . .

Impianto con centrale a moduli ??? >>>>>>>>>>>>> CIAOOOOOOOOO !!!

Programmabili di generazioni precedenti ??? >>> ARICIAOOOOOOOOO !!!

---------------------------------------------------------

Comparazione fra le misure date dal PROMAX TV EXPLORER II e le misure fornite dalla johansson 6700, utilizzando l'antenna TELECO 66 su Barbiano, splittata in due discese con un PA 2 Fracarro ( - 4 dB ), così la donna non vede tutti i "disturbi impulsivi" che si generano "armeggiando" con la manopola della "REVOLUTION".


CH.- dBuV PROMAX - Johansson 6700
21 ---------- 71 ------------------- 72
22 ---------- 74 ------------------- 74
23 ---------- 74 ------------------- 73
24 ---------- 74 ------------------- 73
25 ---------- 71 ------------------- 69
26 ---------- 74 ------------------- 71
27 ---------- 68 ------------------- 65
30 ---------- 73 ------------------- 71
31 ---------- 70 ------------------- 68
32 ---------- 58 ------------------- 55
33 ---------- 71 ------------------- 68
34 ---------- 71 ------------------- 67
35 ---------- 64 ------------------- 62
36 ---------- 66 ------------------- 64
37 ---------- 66 ------------------- 63
38 ---------- 66 ------------------- 63
40 ---------- 78 ------------------- 75
41 ---------- 61 ------------------- 60
42 ---------- 70 ------------------- 68
43 ---------- 76 ------------------- 74
44 ---------- 75 ------------------- 72
46 ---------- 72 ------------------- 69
47 ---------- 75 ------------------- 72
48 ---------- 75 ------------------- 72
49 ---------- 62 ------------------- 60
51 ---------- 67 ------------------- 65
52 ---------- 56 ------------------- 54
55 ---------- 74 ------------------- 69
59 ---------- 50 ------------------- 45
60 ---------- 61 ------------------- 57

Le differenze vanno dai 0 ai 5 dB in meno, segnalati dalla Johansson al salire della frequenza, e non posso stabilire chi sia più in fallo fra le due elettroniche, ma visto il divario di prezzo dei due oggetti, propenderei per la seconda.

La misura invece sull'uscita TEST -30 dB, combacia con l'indicazione inerente al livello d'uscita impostato: 96 dBuV sull'OUT e 66 dalla presa di TEST.

---------------------------------------------------------

Andrea, per noi "della vecchia", è stato un bel regalo di fine carriera, io son contento.

---------------------------------------------------------

Stefano, in rete ci sono due video fatti bene sulla programmazione della Johansson 6700, uno polacco e uno ungherese.

Si fa tutto con la manopolina, solo che non ha i led rossi e verdi delle Johansson vecchie, che "imbananavano" l'antennista, qui confermi pigiando ( click ), e ruoti a destra e a manca ( come nelle vecchie, dal resto ) , tutto qua.

Per cancellare un canale o una conversione che non ti serve più, basta tenere premuta la manopolina per 3 secondi e PUF, la programmazione di solo quel canale sparisce ( contemporaneamente al panettone s'intende ) . . . di una semplicità unica!

E' un modulare elettronico, migliore di una centrale modulare HELMAN a 6 celle col CAG o AGC che dir si voglia, e per me, non era neanche ipotizzabile un EXPLOIT del genere.

La manopola, come vedrai nel video è molto sensibile ad "andare" dove NON vuoi tu, ma basta non "agitarsi" e risponde bene, ma però dovrebbero in futuro migliorare il sistema, perchè in certi sottotetti "speciali", si ossidano i contatti interni della manopola e da di matto sulle funzioni che vorresti impostare, non ce la fai quasi più ( SIG 8008 - 8009 ).

La tua FR 10, dovrebbe essere quella a filtri SAW, con selettività migliorata sul canale adiacente . . .

Prima ancora c'erano le SAF a forma di parallelepipedo da fissare anche nei rack . . .

Questa arriva a 35, ma non hanno pensato di farla in pressofusione, tanto, una volta inventato un processore - integratone - CPU, non so come si chiami, il cabinet l'hanno fatto che sembra un giochino, ma il risultato è pazzesco, poi con i fori ovunque, si raffredda meglio.

Il CAG si assesta sul valore impostato per l'uscita, che va da 93 a 113 dBuV, canale per canale, intanto che la imposti / selezioni / scegli i canali, tu per esempio metti a 100 dBuV l'uscita, e lei in tempo reale li mette tutti a 100 dBuV uno dopo l'altro, poi alla fine se vuoi, ti puoi divertire con la manopola, a passare da 93 a 113, per vedere nello spettro il rumore che affiora in basso, dato dalla saturazione che aumenta.

Il range 93 --- 113 è proprio giusto, perchè con 32 mux a 113, il degrado è evidentissimo nello strumento, ma nei TV affiora ancora poco mosaico, basta scendere decisamente di livello, e tutto va per il meglio ( con 32 mux come ho io, consigliato 103 ).

L'antennista dovrebbe averne sempre più di una con se, perchè oramai si è capito che questa è la centrale universale per il 99 % dei condomini . . . va bene qua che siamo in tre condòmini, e basterebbe anche meno del minimo impostabile di 93 dBuV, con 103 ne fai di appartamenti, hai voglia . . .

Il BOSS TECH di Televes ha il CAG limitato a un livello ben preciso, più di tanto non va su per logica di progetto, ed è un'altra cosa, sempre "furba" come gli amplificatorini da interno "PICOKOM" che vanno perfettamente bene, e non potranno mai andare in saturazione.

Il peggioramento del MER è ridicolo e del tutto trascurabile, ho già fatto tante prove con segnali lontani e riuscivo sempre a non perderli, invece si riscontrava che con altre marche, dal "mobile" in pressofusione, 10 mux, insomma la tua, si perdevano d'ufficio 3 / 4 dB di MER subito, e mi sembra di averlo visto in un grosso impianto di cui un giorno vedrò la centrale di testa, e già alle prese non avevo un mux che arrivasse a 30 / 34 dB di MER come il PROMAX mi da come massimo, quando misuro dei segnali doc in antenna.

Ho ancora spinotti IEC perchè ho più di 6 cavi con femmina IEC che vanno a 3 decoder e tre TV, qui a portata di mano, poi ho un mucchio di raccordi con femmine IEC e F maschio rapidi come quelli che entrano nella Johansson.

Stavo cercando un pezzo unico che facesse da femmina IEC a F rapido maschio, così sarebbe più corto dei miei che ho ricavato avvitando due pezzi.

Ho visto quelli con innesto del cavo, ma il solo pensiero che non si possa recuperare l'attacco F per metterlo altrove, mi irrita in partenza, io avvito e svito, punto.

Ma con la 10 PRO, si fanno solo 10 MUX selettivi o cosa ?
Se no per 20 MUX ce ne vogliono due, non ho ancora capito bene, ne ho vista una in funzione ed era con pochi MUX, ma però alquanto selettiva.

La Johansson, finalmente fa un mucchio di "magate", tutte contemporaneamente, e la sua forza è lì, se poi riusciranno ad arrivare oltre i 32 MUX non lo so, però il difficile lo hanno già fatto, e aumentare fino a 50, forse è una mezza sciocchezza per loro, ma hanno fatto bene a uscire anche con solo 32, perchè l'importante era arrivare primi.

Poi 32 MUX non si davano mai, quindi onore al merito lo stesso.

------------------------------------------------------


Everardo, esiste sul mercato una centrale IF - IF grande tipo questa, che guarda caso processa 32 transponder SAT e li converte a piacere su altri 32 transponder in uscita, quindi il sistema è lo stesso.

Credo che abbia 4 ingressi SAT, così puoi scegliere anche più di un satellite, che so, 3 polarità da Hot Bird e una da Astra.

La LEM ce l'ha in listino, e anche la Johansson.

Hanno fatto prima il miracolo per il SAT, poi l'hanno replicato per il DTT.

[ 7 commenti ] ( 189 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 270 )

<< <Indietro | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | Altre notizie> >>