454. Sono arrivati in scansia i decoder "T2 H.265 HEVC".  
Scatola del decoder free.


Connesso al Samsung del 2011 con cavo HDMI d'obbligo.


Collegamenti posteriori con audio out digitale coassiale RCA.


Tutto acceso, perchè San Remo è San Se**.

Per servire un DEC e un TV in più, mi è toccato prolungare la linea del segnale d'antenna, che finiva qui con il CAD 14 chiuso, quindi ho aggiunto un CAD 12 e spostato la resistenza di chiusura su di lui, poi ho "pennarellato" nei due cavi, la scritta "5° CAD", e via.

Gli ultimi due CAD dell'appartamento, sono dietro la cesta tonda con sopra la scatola verde dell' Aspirina. In camera mia vi sono adesso 5 CAD FRACARRO, il primo serve le prese più lontane, e via via questi ultimi servono i TV e DECODER qui nelle vicinanze.

L'appartamento a derivatori è il massimo, e se uno ha tante prese, va fatto così.

L'ultimo impianto da appartamento che ho sistemato era: CAD 11, CAD 11, CAD 12 CHIUSO sul montante in uscita ( 4 punti di visione ), AMPLI PicoKom TELEVES da 10....20 dB con CAG fra presa TV condominiale e primo CAD, un successone !

Alla presa più lontana, c'era lo stesso spettro che si vedeva all'inizio nella presa principale, solo un pelo più alto, e tutta la linea di cavo, l'aveva già fissata il cliente con la colla calda.

Qualcuno è contro gli amplificatori di recupero segnale nell'appartamento, ma se io ho la mia scodella con 50 tortellini e si presentano altre 4 persone a mangiare da me, che faccio, distribuisco 10 tortellini a testa in parti uguali ?

Rimaniamo con la fame. Devo invece fare in modo che i tortellini diventino 250, così tutte le prese, pardon i commensali, si sazino come io se fossi rimasto da solo con i miei 50 . . . è matematico: 50 dB in presa, + 20 del PicoKom = 70, - 14 del CAD = 56, - 6 dB di cavo e transiti = 50 dB, ed ecco la stessa potenza.

Se non metto l'ampli, quei 50 diventano 30, e siamo nel fango fino al ginocchio.

Dal mio "semicanalizzato" / "larga banda" su BARBIANO, ho in arrivo sul mio montante qui in camera, prima di entrare nel primo CAD, 82 dBuV sull'E6, 85 sul 24 della RAI, 88 sul 40 e solo 70 sul 49 di MEDIASET.

Ebbene, con i 5 CAD servo 16 LINEE di TV / DECODER in casa, e qui al prelievo del 5° e ultimo CAD, ho 47 dBuV sul ch 49 di MEDIASET, che va ancora ovviamente a PALLA.

Il "segreto" è avere del buon cavo da 6,8 al di sopra di ogni sospetto, di quello che sembra sempre perdere meno del previsto ( ragionando a un tanto al palmo ), ma 16 dB di attenuazione in 100 metri, sono sempre una tranquillizzante partenza.

Rammento che il buon cavo da 5 mm. FMC ( Micro Tek ) H 121 che uso io, a 800 MHz perde 23 dB, e per me, da 16 a 23 è sempre un bel salto . . . . quindi ASSOLUTAMENTE SCONSIGLIABILE nel cablaggio di un grosso cantiere in costruzione ( condominio in genere ).

Perchè perdere potenza "GRATUITA" prima, che dopo ti vuole un ampli più potente per recuperare, questo per me è assolutamente da ALLOCCHI !

Poi non è sempre detto che ce le fai, metti che hai un mux debole in mezzo alla mischia UHF, ma di una certa importanza, e hai già l'ampli "tirato per il collo" . . . ti attacchi a "ER CA" ).

Se avessi infilato il cavo giusto da 6,8 mm. . . . ( 'MBEZéLL d'un SUMARNàZ ta ni èter ), ce l'avresti fatta !!!

Il TLC è lungo come la larghezza del DEC, 15 cm., la profondità è 10.


L'indicazione della potenza varia di molto da canale a canale, pur essendo entrato con tutti i livelli quasi pari, dati dal modulare.

Non segna potenza con i segnali LTE.

Dopo anni di decoder, questo è il primo che in assenza del mux ( canale vuoto ), non da la scala della potenza lo stesso ( perchè influenzata dai mux presenti adiacenti ).

Sarebbe il tipo di decoder ideale, da fornire al seguito di TV nuovi ma in rimanenza, e perciò sprovvisti di tuner con T2 HEVC, poi generosi, gli hanno messo anche la presa SCART.

Scalda un po', e qui in camera ci sono 18 - 19 gradi, chissà in luglio.

I canali del tuner vanno dal 5 al 12 e dal 21 al 70 ( che non esiste ).

Comincia a fare il mosaico con potenze al di sotto dei 25 dBuV, e che nello strumento manco si vede affiorare il panettone.

Sintonia notturna in standby escludibile, registrazione da penna USB, TTX, auto standby di 3 ore o "spento", menù USB: applicazioni rete ( ? ).

Peccato che la sintonia automatica ESCLUDENDO l'ordine LCN, non funziona come dovrebbe, non mi mette tutte le emittenti per ordine di MUX, dall'E5 al 60, cosa che mi serviva proprio per capire chi si era aggiunto o chi si era tolto dalla mischia.
L'ordine TV numerico è da 1 a 368, ma l'ordine delle emittenti è quello della LCN, insomma UN CASINO.
E' strano, perchè nel decoder free precedente H264 AVC, si poteva passare da LCN a NO LCN anche in un secondo tempo re-impostando nel menù "NO", senza ripetere la ricerca automatica, una magia, bah.

Se uno non è veloce a fare 501, o viene il 5 o il 50, cambio canale: 2,82 sec. all'arrivo dell'immagine.

Questo decoder poi mi serve, perchè con due Samsung vicini, è durissima NON pilotarli contemporaneamente col TLC della casa, allora col DEC nuovo, almeno il cambio canali non mi stressa.

Il decoder T2 di Europa 7, preso nel 2011 come "definitivo", adesso me lo attacco al . . . . . e non costò poco, 150 euro !

Questo gli ho dato 48 euro, un salasso, pesa come 2 pacchetti di sigarette, un furto.

Sono riuscito a memorizzare il mux 39 croato, quindi riceve anche il T2 prima maniera.

Per non deludermi, visto che siamo in Italia, mi aspetterei che prima del 2023, 23, 23, "forsemaffforse", 4 gatti accendessero qualcosa in T2 HEVC, intanto per adesso a Bologna, il NULLA assoluto.

[ 2 commenti ] ( 270 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 694 )

<< <Indietro | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | Altre notizie> >>