424. La ciliegina sulla torta. 

Verso fine anno, siamo andati in un'impianto centrale TV + parabola SAT a parte, perchè un'inquilina del 2° piano vedeva male i canali, e in più non vedeva proprio da tempo il mux uno RAI sul ch 24 su di un TV SONY.

Arriviamo e vediamo che dal cavo che serve il SONY, i segnali sono bassi e il panettone del 24 è composto da 3 montagnette staccate fra loro ( due buchi ) a punta arrotondata, chiaro segno di onde stazionarie o disadattamenti dovuti a chissà cosa.

Il nostro strumento ce la faceva, ma figuriamoci il SONY, gli altri del condominio bene o male andavano, e saranno stati circa 6 appartamenti.

Andiamo su e dal modulare Teko a 24 Volt, con finale 30/2 + altri moduli aggiunti in seguito da noi a 12 Volt con alimentatore a parte, il panettone RAI usciva pressochè pari, e andava alla grande.

L'antenna l'avevamo rifatta 4 anni prima ed era a posto, la distribuzione primaria che partiva proprio lì vicino, una volta era composta da 6 montanti che andavano in 6 direzioni, tenuti su a soffitto nel sottotetto tramite pezzi di tubo corrugato fissato col gesso, il miglior sistema, così si vedono i cavi dove vanno a finire.

Ma col tempo avevano rifatto l'appartamento al 3° piano proprio sotto ai nostri piedi, e così avevano portato 4 linee aggiuntive per il segnale TV e 4 linee per il segnale SAT attaccate al multiswitch a 4 uscite della LEM, più un cavo TV con scritto "modulatore".

La "partitocrazia" davanti a noi era allucinante, con gli anni si era arrivati a un div 4, poi due PA 2, un derivatore da - 18 dB della 3B che dai prelievi serviva due vecchi montanti originali, un PP 14, 2 CAD 12 e 13, non ci si capiva più un C...O.

Per miscelare il segnale del modulatore con parte dell'impianto che scendeva verso il basso, una "volpe" aveva ben pensato di fare così: il cavo che arrivava con il ch 55 modulato entrava in un PA 2, ma le due uscite, una era l'ingresso del segnale utile, e l'altra uscita rimasta era stata usata come discesa di segnale TV.

Ma in questo modo il segnale del modulatore perdeva 4 dB, ma quello TV incontrava una separazione di 20 dB, con tutti i panettoni distorti e col ch 24 da subito con le 3 montagnette, e si vede che la colonna del SONY era proprio quella lì.

15 Giorni prima eravamo già stati lì, e avevo raddrizzato il PA 2, ma quello di sotto, un signore comunque gentile, aveva chiamato il suo "fenomeno", e il problema si era ripresentato, lui rivedeva qualcosa dal suo modulatore MALE, ma quella sotto col SONY era d'accapo.

Allora d'accordo con l'amministratore, abbiamo preso il toro per le corna e abbiamo proposto una soluzione con due scatole stagne nel sottotetto, una per i componenti SAT e l'altra adiacente e comunicante grazie ai fori, riservata alla suddivisione di tutti i cavi riguardanti il SEGNALE TVUUUU !!! ( Dio bono ).

Quindi le soluzioni erano: Mettiamo anche qualche modulo mancante al canalizzato, ch 42 e altri, ma come facciamo che questo qui sotto modula sul ch 55, che adesso manca e ci vorrebbe?

Sono andato in casa sua a sincerarmi se il modulatore fosse di quelli a dip - switch, facilmente modificabili come canale in uscita, ed era così, poi sono tornato su nel sottotetto.

Siamo riusciti a far stare dentro a una scatola il LEM a 4 per quello di sotto, e un derivatore SCR per una linea esistente di un'altro condomino, nell'altra scatola doveva entrare in gioco un PA 6 x le 6 montanti originali di un tempo, che si vedevano benissimo quali erano, poi però c'erano 4 cavi TV da servire sempre per quello di sotto.

Allora ho scelto il cavo di un montante, il più corto lì vicino a noi, e prima di collegarlo al PA 6 vi ho interposto un bel CAD 14 per i 4 cavi del signore sotto.

A questo punto non si vedeva più "quell'albero di Natale" di cubetti per il segnale TV e i derivatori SAT, ho scritto sulle rispettive scatole, TV e SAT, e rimaneva il "cosa fare con la centrale TV", e il cavo del modulatore, dove ce lo infiliamo ???

Dato che in quel condominio non ci avevano praticamente mai chiamato per aggiungere moduli, e la centrale era tutta vecchia, abbiamo deciso di mettere a riposo il modulare, piazzarci un bel TELECO da 34 dB, un'equalizzatore d'obbligo sull'antenna di Barbiano regolato per la massima attenuazione della B^ IV^, così da dargli la mega offerta totale, senza panettoni sfigati o mux mancanti, perciò non potevano lamentarsi.

Si vabbè, e il modulatore dello "zio" ?

Eh, eh, avevamo maturato un piano x prendere appunto 3 piccioni con un ... intervento, perciò abbiamo misurato quanto segnale analogico arrivava dal modulatore sul ch 55, e c'erano 75 dBuV, bene, il TELECO aveva i suoi due soliti ingressi UHF, quindi Barbiano era entrato nell'1 e il segnale del modulatore nel 2, momentaneamente in conflitto col mux 55 digitale, però ai fini della regolazione della potenza, zero problemi.

Sì ma la visione ? Caaaalma, era ancora ovviamente annebbiata.

Siamo andati in casa, raggiunto lo studio dove c'era di tutto, mega TV, SKY, DVD recorder, preso il modulatore, misurato che uscivano ben 85 dBuV di 55, quindi era uno di quelli amplificati, e l'ho "dip - switch - ato" sull'unico canale libero di sicuro: il ch 65 UHF che sta dentro agli 11 MHz di spazio inutilizzato dall'LTE fra uplink e downlink.

Fatto il giro delle sintonie analogiche, e pazienza se potenzialmente lo vedeva tutto il condominio, mica lo sapevano, poi ce n'eravamo già accorti anche all'inizio in casa da quella del secondo piano.

Prima lui era costretto a tenere il TV acceso con il DVD-R su AV 1, se voleva vedere SKY in cucina e in sala, perchè il modulatore prendeva il segnale video dalla retro scart del TV in uscita, bel sistema.

Io gliel'ho dato invece dalla scart VCR del decoder di SKY, tanto come dice lui: ho il DVD anche in sala, perciò non mi tange.

In quel momento SKY era su di un'emittente non certo HD, era un filmato storico in bianco e nero, ma è saltata fuori un'immagine che a confronto di come si vedeva prima, io che l'avevo vista, era perfetta, come quella di casa mia quando ero in S 35.

Dal bailamme che c'era prima lassù, a un lavoro razionale con ciliegina finale di SKY modulato, confondibile con l'originale in SCART visibile nel TV dello studio ( che poi lo vede in HDMI ).

Per la soluzione approntata, meritava di essere raccontato.

[ 1 commento ] ( 87 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 989 )

<< <Indietro | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | Altre notizie> >>