417. Antenne UHF a pannello. 
Rispondo ad Alex, che scrivendomi, mi ha fatto notare la mancanza di mie "notizie" riguardanti le antenne UHF a pannello . . . tsè, io che raccattavo nei sottotetti, i dismessi riflettori a griglia della Fracarro, per farmi la carne alla brace già nei primi anni '90 . . .


---------- Quindi ----------



. . . Stamane sono uscito a piedi, per fare qualche foto a pannelli di mia conoscenza.


Questa antenna "TIPO" fatta da me nel periodo anni '80, avrà quasi 30 anni, poi qualcuno sfruttando il palo, se n'è servito per metterci anche una "4G" e una "7 BETA" . . . boooh.

Era il periodo "transgender", cioè, si stava passando lentamente dalla postazione dell'Osservanza ( molti canali tranne i RAI ) a quella di Barbiano ( tutti i canali solo lì ), e in quegli anni c'era ancora del "buono irrinunciabile" da entrambi i siti.

Dall'orientamento dei pannellini "2 PU" della Fracarro, si suppone un divario di 55-60 gradi, allora mettendo un solo pannello nel mezzo si sarebbero persi ampiamente più di 4 dB da entrambe le direzioni.

Allora io facevo così: puntamento preciso per il massimo del segnale sui due trasmettitori, tanto un pannello su una direzione, non è che mi facesse vedere super riflessi i canali dell'altra direzione ( come fanno più facilmente le direttive YAGI ), ma me li calava linearmente di circa credo oltre 12 dB, e stessa cosa faceva l'altro pannello.

Quando gli andavo a unire con il mix della TEKO "VHF-UHF-UHF", perdevo sì 4 dB in miscelazione UHF, ma vedevo bene tutto lo stesso, e con ( ovviamente ) più segnale, che se avessi messo un solo pannello nel mezzo.



Qui vediamo direi, un pannello UHF 21-69 datato dell'Offel.


L'antenna a pannello è formata da una rete protettiva sul retro che fa da riflettore + 4 dipoli disposti in verticale e uniti fra loro per avere più guadagno, oltre che ricevere qualcosa anche a 4 altezze vicine e diverse, cosa che l'unico dipolo di una YAGI direttiva non può fare.

Perciò, penso sia più indicata in zone dove il segnale varia un po' in altezza, causa ostacoli come colline, montagne, specchi d'acqua . . . sono situazioni tutte da verificare sul posto.

Poi vi sono i pannelli doppi accoppiati in orizzontale e anche i quadri-pannello accoppiati, già cablati con i loro 4 pezzi di cavo lunghi uguali, e i loro accoppiatori dedicati costruiti ad hoc.

Più pannelli, aumentano un po' il guadagno, la direttività, e riducono i lobi laterali che sono sempre indesiderati.

Per i segnali trasmessi in verticale, si mette il pannello in verticale, e non ho ancora visto una foto di un quadri-pannello messo in verticale, ma potrebbe già esistere su di un qualche tetto europeo, chissà ?

Agli inizi di Svizzera e Capodistria, qui in città se ne vedevano molti sui tetti, ma penso più per moda che per un reale e smisurato bisogno.

Andavano forte il WISI "EE04" e il Fracarro di sola banda V^ "4P5" dal guadagno dichiarato 9...12 dB, e rapporto av.-ind. >20 dB.


Un altro "2PU" in via Orfeo, non "mio".



Questo dovrebbe essere un Fracarro "4PU".


Io ricordo che ne montai uno, e veniva venduto incellofanato a caldo con i 2 pezzi in plastica a scatto, coperchio già ovale bianco in gomma, e attacchi per palo.

Era enorme, quasi come un flat 32", e quel giorno lì di primavera tirava anche un po' di vento . . . ancora da "s-cellofanare" faceva da vela di brutto, come le parabole adesso . . .

Io però agli inizi montavo delle gran "20 47-53 R" o "20 54-61 R", e in seguito "20 38-64 R" + culla di rinforzo CA 1, tutto Fracarro.

-------------------------------


Comunque, io mi ero dimenticato di parlare di antenne a pannello, perchè nelle città, con le potenze che abbiamo, basterebbero solo LOGA UHF tipo Fracarro LP 45 NF o le equivalenti Offel . . . la "preistoria" dei 34 dBuV = 50 uV in antenna è oramai alle spalle da quasi 4 decenni ( Dicembre 1979 RAI TRE Emilia R. ch 48, primo vero aumento di potenza irradiata in banda V^ ), punto.

-------------------------------


Antonio, in un pannello c'è solo la griglia posteriore che fa si che vi sia un rapporto A I, se la togli, i 4 dipoli "tirano" uguale davanti e dietro.

Una direttiva a 43 elementi che ha un riflettore a <----- ha sempre offerto un miglior rapporto A I di un pannello, poi se in una prova pratica vince il pannello, sarà stato un caso fortunato.

-------------------------------


Marion, sono sì vecchie, ma se vanno ancora bene insieme al cavo di discesa, chi le va a cambiare ?


[ 5 commenti ] ( 258 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1134 )

<< <Indietro | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | Altre notizie> >>