412. Le nostre case italiane non si fermano. 
Lavoro a Molinella centro, Via Marconi.


Dovevo fare un'antenna centrale x 5 appartamenti, che si volevano "staccare" dall'impianto ben più vasto, causa frequenti ammanchi di segnale serali, sui Mediaset da Velo Veronese.

Dopo i rilievi a varie altezze, ho messo quella su Velo-M.Stoze in cima, subito sotto quella su Barbiano, e più in basso quella su Monte Grande di Calderaro, perchè alzandosi peggiorava il mux sul ch.36, e poi si vedevano i trasmettitori proprio in direzione di una cella di telefonia mobile.

La scelta del centralino è andata su di un programmatore elettronico a 3 ingressi UHF, i soliti 10 cluster a disposizione, 5 dB di guadagno, e uscita che entra in un Teleco da 34 dB, poi attenuato pure lui.

La combinazione dei 10 cluster l'ho impostata 2-7-1.

Due per Barbiano, 4 per M. Grande, e 1 per M.Stoze.

Da Barbiano ho fatto dal 24 al 30 col primo cluster, il secondo solo per il 40.

Da M. Grande ho fatto dal 42 al 44, dal 46 al 50, dal 51 al 57, il 59 da solo, impegnando quindi solo 4 cluster, 3 sono rimasti inutilizzati.

Dato che da M. Grande NON C'E' IL 37, da M. Stoze col 10° cluster ho preso dal 33 al 38, così in un Samsung si sono acchiappati più di 440 canali, e non hanno i Mediaset che alla sera vanno via ( almeno speriamo ).

I tre Timb, non sono per niente bassi da M. Grande, e insieme ai Mediaset, hanno dei dati molto buoni, MER da 34, CBER alla -5 e via andare, migliori che da Velo.

Per le antenne, le solite R43Z (21-60) dell'Offel.

Forse dai ripetitori hanno migliorato la "questione" in questi ultimi mesi, chi lo sa.


-------------------------------------------------




Nuovo "mix-trappola-passacanale" triplo, da parte di Offel.


Qui siamo di fronte alla soluzione: faccio passare insieme il ch. 24-25-26, poi il 30, poi il 40, tutti dalla direzione RAI, e dal lato "ingresso 21 - 60", vengono trappolati al centro il 24, 26, 30 e 40.

All'uscita mi ritrovo tutti i mux su di un cavo SOLO.


E' stato migliorato sotto tutti i punti di vista: componentistica SMD, coperchi più spessi e schermanti, connettori "F", attenuatori sui due ingressi d'antenna, due interruttori a slitta per eventuali telealimentazioni per preamplificatori posti a monte dell'Offel sul cavo proveniente dall'antenna, nuclei per tarature frontali, contenitore più robusto e totalmente ridisegnato . . .

A sinistra vi è l'ingresso 21-60 con i 4 nuclei variabili di "trappolaggio", "centrati" sul 24, 26, 30, 40, a destra vi è quello demandato a "passa mux", con le 3 coppie in verticale per la corretta sintonia, due per il gruppo allargato di 24 MHz 24, 25, 26, poi due per il 30 e due per il 40.

Le perdite di segnale sono sempre sull'ordine dei 5 / 6 dB per entrambi gli ingressi, perciò regolatevi.

Comunque, da questo prodotto si evince che è impossibile trappolare un 24 e 26, senza che un 25 nel mezzo non cali drasticamente, quindi anche con il vecchio modello a componenti "in aria", sarà stato lo stesso.

A questo punto ci arrangeremo sul posto, portando i due notch ( 24 e 26 ) sotto al 21, rinunciando a trappolarli, a vantaggio di un 25 che ci serve dall'ingresso 21 - 60, e che dalla direzione Barbiano RAI ( e privati deboli ), invece ci arriverà bassissimo ( parlo delle nostre zone a ovest e sud-ovest di Bologna ).


Veduta frontale senza coperchio ( spesso ) a pressione.



Veduta posteriore, anch'essa a coperchio asportato.



Spettro dei mux "passacanalati". Abbiamo il gruppetto 24-25-26, il 30, e il 40.



Senza toccare lo strumento e invertendo l'ingresso del mio segnale "full mux" da destra a sinistra, possiamo vedere dove i nuclei "trappolatori" singoli, hanno creato i loro "notch" lungo lo spettro.

I mux 24, 26, 30, e 40, sono andati giù a picco al centro del panettone, il 25 passa un po' lo stesso, il 28 e il 32 sono bassi e variabili già dal mio impianto.

Una "performance" da primo della classe ( anche nel prezzo, circa 90 euro ), però, tant'è, se ci vuole . . .


Con quello che costa, è un vero peccato metterlo fuori alle intemperie . . . se si può, è sempre meglio metterlo sotto al coperto ( anche per ritarature extra ).

-----------------------------------------



Aleeee, la 3B Elettronica in gran spolverooo!



Centralino multibanda con 2 ingressi UHF 21 - 60 e filtraggio LTE, da 30 dB di amplificazione, e telealimentazione automatica in presenza di preamplificatori a monte ( vicini o sul palo, non fa differenza ).


Ne ho subito comprato uno, e andrò avanti: costo interessante, amplificazione UHF molto lineare con buona "tenuta", in banda III^ mi ha fatto 34 dB, taglio LTE "gratificante" e ch 60 rimasto integro, max livello d'uscita: 118 dBuV, che con tutti i mux presenti si arriva a dei buoni 107, dopo comincia a saturare.


Zona LTE "tosata" . . . "alla Lucchetta" ( volleyball ).


----------------------------------------


Torniamo sul "mix-passacanali-trappola" dell'Offel.


Sulla scatola c'è scritto "LTE ready" . . .



Spettro prima di entrare nell' ingresso 21 - 60, = tutti pari.



Spettro dopo all'uscita di centro: attenua come il filtrino coassiale "entry level" di Terra ( altra marca ), mah.



Monoscopio variabile di Rai sport 1 HD, nella lista dei canali di TivùSat.


----------------------------


Ci ho pensato Davide, ma ero più preoccupato di riuscire a dare di più dell'impianto esistente da cui si volevano staccare che al resto, tenendo conto che ero nella bassa, poi erano solo 3 antenne in linea, non un gran studio.
Il programmabile era di quelli che montavi tu, ciao.

----------------------------


Ah, allora Everardo, avranno riveduto anche il "TILT", per arrivare così bene, ciao.

[ 4 commenti ] ( 163 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 1063 )

<< <Indietro | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | Altre notizie> >>