388. Struttura x confronti fra antenne UHF. 
Cosa c'è in prima serata stasera ?

Il mitico nel sottotetto che fa "la verticale".

Con la bella stagione, si prevedono prove anche "in notturna" ( sera ), "tanto a me, chemmefrega" . . .


Foto di ieri sera.

Questa mattina ho fatto le rifiniture: avvitato ancora la staffa superiore, raspato con la raspa da legno curva, il trave inferiore dove poggia il palo in verticale, guadagnando quei 3 / 4 mm. di spostamento totale, da consentirmi di chiudere il cancelletto, senza che sfiori la staffa in cima.

Si abbassa il paletto di 42, fino a farlo appoggiare con la 3^ vite in basso sulla seconda staffa / cavallotto, poi si tolgono i due bulloni di 10 MA e il cavallotto alla staffa da legno in alto, e il gioco è fatto.

Io arrivo con gli occhi, fra le due travi.

Per le prove, si sta in piedi sul piano della scala, o un gradino sotto.


Cu - Cu.

Un'antenna contro a un muro, non ha mai dato dei gran risultati.




Ma è quando lo si oltrepassa di un metro abbondante, che l'antenna, vedendo benissimo i trasmettitori, riceve tutto ciò che c'è da guadagnare in quel preciso punto di altezza massima raggiunta ( con i pali a mia disposizione ).


85 dBuV sul ch 24 ( mux uno della RAI a sud ), 89 sul ch 22 . . . sulla loga full fissa, misurata lì sotto dalla centrale, ci sono oltre 8 dB di meno ( GASP, indagherò meglio, forse mi son dimenticato che "tirano" veramente poco ).

Il 24, con l'antenna girata dalla parte opposta ( Rapp. A-I ), da 85 è passato a 67, e il dato del C-BER era ancora alla -5, quindi decodificava benissimo, ma per gli altri mux, come si fa ? Lo spettro è pieno anche dall'altra direzione ( nord ) . . .

E' di fianco / lato, che le loga UHF, "TIRANO" pochissimo !

Per adesso sono 5 metri e un po', perchè il palo di testa che brilla era solo da 2 metri, ed era stato tenuto quasi tutto "dentro" da un'altro antennista, ma aspetta che trovi sempre di recupero, quello da 3 metri, e dopo "dominerò ... l'orizzonte" ( via di mezzo fra "dominerò il mondo" e "scandaglierò l'orizzonte" ).


Filo a piombo e bolla.

Gli "inviti" ( fori di aiuto ) nelle travi, gli ho fatti col trapano e una punta da ferro del 5, poi a mano, con chiave di 13 e pollicione, ho spinto avvitando contemporaneamente, per andare giù diritto in orizzontale . . .

E' un peccato non aver fatto una base fissa un po' più in là, fuori dal lucernaio, ma è evidente, che andare a "bucare" ancora il tetto, era da "cocomeri", potendo fare una "magata rimovibile" del genere.

Poi è comodissimo ( quasi ) infilare la coppia pali nel 42 corto, e salire e scendere a piacimento senza essere sul tetto in pendenza, anche perchè oramai non sono più il gatto di una volta !

Proprio sopra al lucernaio, passano 3 miei controventi e 1 del condominio di fianco che ho un po' levato di mezzo, ed è per questo che non mi ero ancora avventurato in un lavoro "per rilievi" come questo, ma prendendo coraggio, e vedendo che in fondo sarei almeno passato bene con le antenne a sbalzo, sono partito !

"Viaggiare informati".


------------------------

Antonio, l'ho fatto anche per te.
Adesso con calma, mi procuro una Offel "TRE +" bianca, che voglio "vedere" . . .
Seguiranno attente misure sul guadagno della TRE +, contro la loga FR di riferimento.
Ero io che le avevo battezzate grigie . . .
------------------------

Si Stefano, le due loga accoppiate in orizzontale fornite dalla EmmeEsse e anche dall'Offel . . . qualcosa in più daranno di sicuro, però, prendere due loga, metterle su di un traversino a U, fare due pezzi di cavo uguali, trovare un'accoppiatore che non sia un meno 4 dB . . . ma chi ne ha voglia con degli 85 dBuV nell'aria . . . guarda, mi fido, però se son ridotto così, per il DTT italiano, passo a TivùSat . . . il cliente vuole vedere possibilmente sempre, mica i "quadretti in brodo" o "A night in Tunisia" alla sera.

--------------------------


Andrea, è vero, l'avevo letto anch'io, ma specifica il libro che non lo trovo.
Vai che l'ho trovato, pag. 104, e dice testualmente:

"L'uso di un'antenna collettiva ben installata da specialisti fornisce una ricezione di alta qualità ad ogni utente servito, ben superiore alla ricezione ottenibile con antenne singole affastellate, molte delle quali sono spesso abbattute dal vento e sono installate incorrettamente dal figlio del droghiere, che la sa lunga in fatto di captazione di onde elettromagnetiche e della propagazione del vettore radiante di Poynting."

Beh, parole sante, anche se neanch'io conosco questo "Pontiac" . . .

Ciao.





[ 6 commenti ] ( 191 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1031 )

<< <Indietro | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | Altre notizie> >>