345. Dipolo di una "7 BETA" Fracarro senza traslatore. 
Domenica 16 - 3, h. 00:35.
Noto un calo di 6 dBuV, alla misura qua in casa ( modulare livellato "pari" ), solo dei mux di Ferretti ch 21, 22, 29 dalla postazione di Barbiano, ed era già successo un altra sola volta tempo fa, prontamente ripresosi.
Sembra "in riserva".
Ore 8:30, ora sono già tornati a piena potenza.



Questa 7 BETA era insieme sul palo con una 4 D e un miscelatore per piattina a 300 ohm, con uscita per cavo a 75 ohm di marca Befer, quello che si metteva in alto fra le due antenne.



L'antenna penso sia stata fatta alla fine degli anni '60, primi '70.

Ero a Caselle di Crevalcore, via del Papa 1a ( con Google Maps ho trovato casa e antenna ), una casa abbandonata da Dio, ho tolto questa "due pali" e ne ho fatta una di tre, con "Velo" in alto e Barbiano a metà palo, poi ho miscelato con un MIX / TRAPPOLA Offel il 24, 26, 30, 40, e ho accontentato la famiglia di albanesi in casa ACER che vedevano solo i loro canali tramite parabola.

L'antenna del "primo" aveva il traslatore / adattatore d'impedenza / balun, incorporato nello scatolino verde, e la Fracarro si raccomandava, se veniva usata la piattina, di tagliare i 2 filettini che provenivano dal balun e collegarsi direttamente ai terminali del dipolo sotto ai dadini, ma lì non mi pareva fossero stati tagliati.

Invece per la beta, non si sa se sia stata prodotta così per un certo periodo, o se l'antennista abbia tolto tutto il trasfomatorino d'impedenza prima di collegarci la piattina.

Ma è difficile che sia andata così, una con e l'altra senza, non si capisce . . .





Parlando dei tempi andati, anche questa vale la pena di essere raccontata, perchè ai giorni nostri ha dell'incredibile.

Nel rifare la distribuzione delle 3 colonne dell'impianto TV, in una palazzina di tre piani di prese in serie in Via delle Tofane, mi capitò di sfilare oltre al cavo TV del montante vecchio, anche due o tre fili elettrici, non ricordo, che in parallelo vicino a tutte e 9 le prese degli appartamenti, consentivano, tramite un interruttore a levetta affiancato da una piccola lampadina rossa da 3 candele, di togliere e ridare corrente al centralino TV nel sottotetto, probabilmente a VALVOLE, visto il periodo.

Per me funzionava così: tutti e 9 i condomini avevano la possibilità di aprire e chiudere il circuito, così il primo che lo chiudeva, dava tensione al centralino, l'ultimo che lo apriva gliela toglieva.

Così succedeva che verso mezzanotte / l'una, quando la RAI finiva le trasmissioni, il nottambulo del condominio apriva il circuito, si spegneva la lampadina rossa, e il centralino si riposava fino alle ore 17 del giorno dopo, quando il primo dei condomini spostava la levetta, chiudeva il circuito, e faceva ripartire il centralino.

Se il nottambulo "staccava", mentre era ancora in onda la sigla di "FINE DELLE TRASMISSIONI" su una delle due reti ( mentre l'altra aveva già finito la programmazione ), poteva sincerarsi se era veramente lui l'ultimo a staccare la corrente, perchè avrebbe visto arrivare la "nebbia" quasi istantaneamente ( valvole ) sul suo televisore, mentre se continuava a vedere, vuol dire che un'altro o più condomini, dovevano ancora "tirare giù" il proprio interruttore.

Risparmiare le valvole di un centralino TV per circa 17 ore al giorno non era mica male, visto che andavano per esaurimento.

Verso le ore 17, il primo che voleva vedere la TV, aveva sempre la possibilità di "accendere" il centralizzato, e nessuno poteva impedirglielo ( se ero io, anche alle 10 di mattina, per vedere le prove tecniche per il "COLORE" ).

A volte poteva succedere che non tutti spegnessero quella luce rossa nel tinello prima di andare a letto, ma era difficile perchè si sapeva che sia lei che il centralino "consumavano" . . .


-------------------

Per risparmiare corrente in casa propria, non bisogna non accendere la luce quando si entra in una stanza scarsamente illuminata, bisogna spegnerla SEMPRE, anche quando la si lascia "per un attimo" pensando di ritornarci poco dopo . . . spesso a volte anche mai !!!

Il consumo in eccesso, non è dato dall'utilizzatore che si accende, ma da quello acceso inutilizzato CHE NON SI SPEGNE !!!

E' stato anche abbandonando questi sani principi di NON SPRECO, che ci ritroviamo così mal ridotti, sessant'anni dopo.




ALFA ( giallo 21, 22, 23 ), BETA ( rosso 24, 25, 26 ), GAMMA ( azzurro 27, 28, 29, 30 ), DELTA ( verde 31, 32, 33, 34 ).

Ecco come la Fracarro, suddivise in gruppi di canale la banda IV^, per servire al massimo, gli antennisti italiani alle prese con il "SECONDO CANALE" della RAI.

Questa azzeccatissima produzione, ci accompagnò per più di trent'anni, insieme agli altri 5 "gruppi", venuti fuori in seguito, fino al ch 69.

marrone 35-39, bianco 40-46, ? 47-53, ? 54-61, ? 62-69. Fu prodotta anche una lunga 20 elementi ch 38-64 R, che aveva il dipolo della 47-53, ma però me lo ricordo rosso.


Questa antenna aveva il coperchietto quadrato in plastica grigia, con sopra in rilievo alcune specifiche riguardo i quattro tipi di antenne, il gommino passacavo era nocciola, più tozzo e rigido, a differenza del suo successore che era un cono nero di gomma morbida . . .

In seguito, lo scatolino divenne rettangolare con coperchietto bianco di gomma morbida liscia e senza scritte.



Se come dicono, la potenza delle celle LTE in futuro, si alzerà ulteriormente ( visto che ne ho una qua fuori ), non garantisco la prossima volta di riuscire a reggere la fotocamera . . .


--------------------------


Davide hai ragione, ma se mi capita materiale vintage e contemporaneamente non ho di che parlare sui temi attuali, piuttosto che saltare un week, illustro il "vecchiume" per i nostalgici e i giovani in erba.

Ciao.

--------------------------



Vincenzo hai ragione, sono andato a vedere e il bulbo è uguale, ma l'occhio strabico mezzo chiuso e l'altro che guarda dritto, sono un mio "brevetto".
Pensa se "alzeranno" davvero, come mi dovrò ripresentare :-).

Ciao.

--------------------------


Ciao frapenas, la tua osservazione è giustissima, ma quante ne ho dette in proposito ?! Di tutti i colori !

Io uso "R 43 Z" 21-60 Offel, "oppppure" la loga UHF "LP 45 NF" Fracarro se ho fretta, BONA !!!

Le vecchie "10 BL 45" o "10 RD 45" col riflettore a diedro, erano delle 21 - 64, e avevano il dipolo della 40 - 46 che mi "suonava" male pensando ai ch 21 e 64, ma era più un pregiudizio, come tanti ne abbiamo noi antennisti.

Dove c'è tanta qualità e di conseguenza anche segnale, fai fatica a NON farlo proprio andare questo "digitale terrestre", pensaci mo' un po'.

E' dove non ce n'è, che invece di provare tante antenne, è meglio che ti lanci in fretta su TivùSat !

Io poi, sono un sostenitore delle loga UHF già da 20 anni, quando montavo le ottime Offel ( difatti a casa mia . . . ).

Io, abituato in città, vicino ai trasmettitori, pensavo prima dello switch - off : _ Dopo si monteranno solo delle gran "LOGA", tanto basterà meno segnale, il problema "nebbia" ( rapporto SN ) non esisterà più, cosa vuoi mai "guadagnare" . . .

E sono ancora di quel parere . . . quando "ne hai tanto" che lo regaleresti via, cosa stai a spendere in più da fare ?

Le "triplex" non le posso vedere.

In un posto, ne ho tolta una perchè squadrettava il 49, sostituendola con una LOGA FR messa alla stessa altezza, il ber finale che prima era sopra, è migliorato finendo sotto il "QEF", e l'impianto condominiale a larga banda UHF su Barbiano ( ero a Castelmaggiore ) ha detto GRAZIE ! BONA LE'.

Ciao.

--------------------------------


Gianluigi, io ne montai tante di 20 elementi 47 - 53 R e 54 - 61 R, però non mi ricordo un dipolo "BLU", mancherebbe un grigio, però dove lo collochiamo, sulla 47 - 53 R ?

Ciao.

--------------------------------


Grande Mario, quella è vecchissima, direi prima del 1976, perchè quando iniziai io erano già stati fatti gli scatolini più bassi e rettangolari, con coperchietto sempre bianco senza indicazioni di gruppi di canali, e col gommino passa cavo morbido nero, il tuo è bianco come nei mix MVU 2 di allora.

Bellissime foto, il cimelio in perfette condizioni ha dell'incredibile.

Forse nel cartone non compariva ancora la prima scritta "ANTENNE PER TV A COLORI", modificata in seguito in "antenne adatte per tv a colori".

Quando "accende" Cairo il suo "25", avrai per le mani l'antenna migliore della storia, ma io la terrei "intonsa", come dice Silvan.

Se ti serve la chiavetta infila elementi . . . io ne ho unaaaaaaaa, però con pinze e straccio, entrano lo stesso.

Mandami una e-mail su cosa ti è piaciuto in particolare sul blog, che scambiamo alcuni pareri ( non un romanzo s'intende ).

Ciao.



[ 5 commenti ] ( 240 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1613 )

<< <Indietro | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | Altre notizie> >>