310. Alcune notizie. 


Stasera mi sono accorto, che oggi hanno potenziato da Barbiano il ch 59 di Ferretti, adesso è bello pari come il 60 di Timb, che era già a un livello TOP di riferimento.
Dall'antennone K 95 D su Barbiano ( reference ), mi arrivano quaggiù, 80,5 dBuV sia sul 59 che sul 60 ( si vede che a Ferretti è arrivata la "pilla" ).
Prima mi sembrava fosse più basso di 12-15 dB . . .

In cantina da Elio ( Via Faenza ) squadretta di brutto, e la qualità nell'X FAIT è scesa al 30 %, dal TV Samsung il 59 non ce lo "fuma" proprio, prima andava bene !

Perciò, o hanno disattivato una pannellatura che guardava a est, dando tutta la potenza sulla città ( così i due 59 non s'inzuccano, Barbiano e M. Grande ), o hanno girato solo le loro antenne trasmittenti, ma non lo so.

Se circa 80 dBuV ( per quanto mi riguarda avendo una "95 UHF" a fine banda ), sono "la crema" della ricezione nella mia zona, perchè in tanti a ridosso della collina, dobbiamo avere mux a questi livelli ?

ch 33 : 70 dBuV. - per la cronaca, MUX RAI = ch 24 = 81 dBuV
ch 36 : 72 ----------------------------------------------- ch 26 = 77
ch 37 : 73 ----------------------------------------------- ch 30 = 77
ch 38 : 72 ----------------------------------------------- ch 40 = 82
ch 44 : 68,5 -------------------------- MUX TIMB = ch 47 = 81
ch 49 : 68 ----------------------------------------------- ch 48 = 80
ch 50 : 65,5 -------------------------------------------- ch 60 = 80,5
ch 52 : 65
ch 56 : 54,7 con C/N minore di 14 dB, MER: 18,9, CBER: 2.2E-2, VBER: 2.2E-3, e barra oltre il QEF, non va, il peggiore in assoluto.


Il 56 qui da noi, è sempre stato una "sicurezza" . . . di mancato funzionamento !



Esempio di misura in antenna, ai massimi livelli qualitativi.

Ho misurato anche il ch 60 di Timb, ed è uguale in tutto !


Poi che a me, e qua attorno, va grassa !
Vogliamo parlare di via Murri, viale Oriani, via Sarti, Foscherara, Santo Stefano, tutta quella VASTA zona lì . . . sono messi ancora ben peggio !
E' vero che non si vedono i tralicci causa terreno e forestazione, ma i 47, 48, e 60, vanno molto meglio.

Io però, li vedo tutti e 4 quasi per intero, non li vedo dalla base, ma le pannellature che stanno in alto, stando sul tetto le vedo ( poi si vedono anche giù in strada ).





Ma c'è un'altra notizia.

Ho avvistato col "rotor" qui da casa, un'altro panettone LTE, e si tratta di VODAFONE !

Mi arriva debole in direzione nord-est ( da casa mia, verso la Croazia ), ma è ovvio che è qui in città, a 3-4 Km, l'ho già "catturato" con un modulo a 4 celle, sfruttando la loga fissa verticale puntata a nord, che è poi quella preamplificata 13 dB solo per Retecapri.

Adesso aspetto l'accensione di quello di zona, che sospetto sarà in direzione "quasi Barbiano" ( purtroppo ), ma però è più lontano di TIM, che è qua fuori dalla finestra.


Contenitore in pressofusione.



Circuito interno, che fa un blocco unico con la morsettiera ( non in vista perchè dietro ), e si inserisce capovolto a pressione, nel contenitore di sopra.

Sono riuscito ad aprire un derivatore in pressofusione Offel a un prelievo solo ( una derivazione + ingresso e uscita della "montante" ), da - 8 dB . . . interessante !
Ricalcherà per sommi capi, la presa passante da - 7 dB dell'Helman.

Ho provato col tester, e vi è continuità sui montanti, il prelievo risulta invece isolato come dev'essere, poi di passaggio perde 2,5 / 3 dB a centro banda UHF, e meno agli estremi, circa 1 dB sul ch 60.

----------------------------------------------

A Vincè, te lo spiego alla mia maniera.

Il derivatore "dolce" a un prelievo da - 8 dB, trova il suo miglior impiego, quando ci si vuol creare una "linea secondaria", non ottenuta con il solito sistema del partitore a 2 uscite da - 4 dB.

Difatti, la Fracarro nomina appunto i suoi 2 derivatori "CD 11" e "CD 12", "derivatori per linee secondarie", il primo ha un prelievo da - 10 dB e una perdita di passaggio sul montante di 0,8 dB, il secondo, avendo 2 prelievi da - 10 dB, perde il doppio nel passaggio del montante, 1,6 dB.

Detto questo, è facile che il derivatore dell'Offel da - 8 dB, perda nel montante 2,5 / 3 dB ( come la presa passante da - 7 dB dell'HELMAN ).

E a questo punto, dov'è che può servire veramente un siffatto componente ?

Per dividere ad esempio in due parti il segnale in uscita dal centralino, in quei palazzi lunghi che hanno 2 porte con 2 numeri civici, o 2 scale ( A e B ), distanti fra loro 25 / 30 metri ( di cavo ), con antenna e centrale solo su una scala.

Allora, utilizzando il derivatore da - 8, per ottenere 2 uscite differenziate fra loro, si da il - 8 lì nella scala dove c'è l'antenna e la centrale, e il montante, che perde 2,5 dB più i 5,5 che perdono 25 / 30 metri di cavo, per andare a servire la scala lontana, fanno 8 dB, così le due montanti delle scale A e B partono con PARI segnale già dal sottotetto.

Io questo derivatore, lo vedo utile solo in casi simili.

Il caso dello schemino Offel, dove ti entra il cavo dal vano scala in derivazione, e in casa, per farti 3 prese, ti mette prima il derivatore da - 8 per farti la prima presa diretta, poi il montante prosegue fino a un div 2 da - 4 dB per farti le altre due sempre dirette, nella maggioranza dei casi non da adito a malfunzionamenti, ma mi chiedo sempre, dove sono i disaccoppiamenti minimi richiesti dalle norme fra presa e presa TV, e la chiusura del proprio impianto in casa a 75 ohm, poi se capita, facciamo tutti così, finchè ci va apparentemente bene lo stesso . . .

Lo si può anche trovare come terminale di linea.
Al primo piano vi sono 2 appartamenti serviti da un derivatore a 2 prelievi da - 10 o 12 dB, il montante in uscita va di sotto al piano terra ed entra in quest'Offel da - 8, si chiude il montante a 75 ohm, e i - 8 vanno a fare la presa diretta della saletta riunioni.

L'impianto è "CHIUSO", e vissero tutti felici e contenti.

Ma a questo punto, tanto valeva mettere un derivatore a 4 prelievi al primo piano e chiudere l'impianto lì.

La linea secondaria ottenuta da un CD 11 o da questo - 8 dB dell'Offel, va sempre terminata con la resistenza da 75 ohm, perchè sono stati creati sempre 2 montanti da uno solo che avevamo ! ! !

Perciò alla fine, si evince che questi componenti specifici per linee secondarie, non vanno proprio benissimo per alimentare prese TV dirette, ma bensì sono più indicati ( idonei ) per servire meglio montanti secondari, attraversati da prese passanti o derivatori in serie, sempre chiusi in fondo a 75 ohm.

[ 2 commenti ] ( 164 visite )   |  permalink  |   ( 3.2 / 1633 )

<< <Indietro | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | Altre notizie> >>