225. Cos'e' un semi-canalizzato. 


Il semi - canalizzato, è un'impianto dove si è presa una direzione UHF con il maggior numero di MUX ricevibili senza troppe difficoltà a larga banda ( tutto l'UHF 21 / 69 ), poi, vi si è affiancato ( miscelato ) un "piccolo insieme di moduli" ( canalizzato / modulare a filtri attivi ), per poter ricevere MUX provenienti da altre direzioni più o meno lontane, ma potenzialmente ricevibili, non presenti nella direzione principale, e lo si è inserito nell'altro ingresso UHF del centralino.

Se i MUX secondari sono 1 o 2, vi sono in commercio dei passacanali - trappola già tarati sui canali che servono al caso ( tipo MEF Fracarro ) e gli hanno in catalogo molte altre case di materiale d'antenna, con però la riserva sul buon funzionamento anche dopo, dei MUX adiacenti a quelli aggiunti = scelti = secondari.

Lo si potrebbe anche chiamare "Larga Banda Plus", che è meglio di "Semi - Larga Banda", il quale porterebbe a pensare a un larga banda incompleto.

Siccome mi hanno scritto, che con un'ottimo sistema rotante ( 2 K95D Offel accoppiate in orizzontale ), si riceveva vicino a Massa "robina interessante" da 6 direzioni ( ! ), e mi si chiedeva come evitare di girare il rotore continuamente, ho fatto un disegno di massima con 10 moduli e 2 antenne UHF in meno, ma il principio è lo stesso !

L'idea di entrare con 2 antenne puntate in 2 direzioni diverse, nei 2 ingressi UHF del centralino, porterebbe un degrado tale da parte dei mux più sfortunati, tanto da non essere più ricevibili com'erano invece collegando al centralino, una sola antenna alla volta.

Uno più uno non fa sempre due, in questi casi fa in media 1,5, cioè, meno del previsto !

Oramai qua a Bologna, se si fa un semi - canalizzato, è perche ci troviamo troppo "sotto a Barbiano" e arrivano bene bene solo i 4 MUX RAI, 24, 26, 30, 40, mentre Castel Maggiore lo vediamo a occhio e diventa per noi la direzione principale, lo mettiamo subito in un'ingresso UHF, così da dare tutti i mux a larga banda presenti da là.

Il caso diametralmente opposto è "tutto Barbiano" ( quando arriva discretamente omogeneo ), e oramai, solo 2 moduli per chi li volesse da CSM, il 43 di Telestudio Modena ( ancora per poc ), e il 57 di Retecapri.

Il principio del semi - canalizzato non è una scienza esatta come il canalizzato completo ( tutto a moduli, uno per ogni mux ), dove si limitano al massimo i problemi di malfunzionamento sempre dovuti ai filtraggi dalla selettività insufficente.

Nel semi - canalizzato i canali scelti con i moduli, entrano un po' anche dall'antenna principale ( la cosiddetta "puzza" inservibile e non codificabile ) , ma vengono "asfaltati" / sovrascritti mantenendo una buona qualità, grazie appunto ad una preselezione livellata ad hoc fatta apposta.

E' un sistema più economico per ottenere praticamente lo stesso numero di mux di un modulare completo, e si presta bene in diverse situazioni convenienti a tutti, al cliente e a noi.


Forse non c'era ancora TivùSat.

- L'antennista ha il morale in calo, perchè il forte vento gli ha piegato il palo -

[ 4 commenti ] ( 305 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 1892 )

<< <Indietro | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | Altre notizie> >>