143. Due pezzi due. 
Finalmente mi è capitato un demix ( o mix ) VHF - UHF dalla notevole separazione fra le due bande. Era infilato sopra i 2 finali separati V - U di una sottocentrale Befer, dismessa perchè tutto il fabbricato veniva ristrutturato dentro e fuori.
Nelle due celle di sinistra vi è il "PASSA UHF", nella sola cella di destra vi è tutto il "PASSA VHF".
L'ho messo subito al posto dell' "accrocchio" nell'armadietto togliendo i due Offel, che però "tosavano" di più del solo Befer ( il Technisat non ha più tutte le barrette rosse sui canali di banda III^ che aveva prima, ne ha alcune gialle ).
Oh, attenua 50 dB per davvero ! Ciao Vuff e benvenuto Ucff.

Qui si vede cosa ( minimo ) deve esserci all'interno di un "T" per dividere il segnale in due linee senza avere particolari problemi, ma in commercio si trovano purtroppo dei "T" che dentro hanno un vero e proprio T di ferro, e quindi equivale a un "nodo" fra tre cavi tv, il segnale non si sa dove vada, bilanciamento zero, separazione tra i due tv nulla.
C'è chi in casa ne ha addirittura due in serie per servire 3 tv . . . "un mazél" , vabbè, sorvoliamo.

Il divisore a "T" è direzionale !!! Il segnale entra dal centro e su due fili distinti si infila nei 2 nuclei di ferrite, i fili escono e rientrano nel nucleo a fianco e vanno alle due uscite . . .

C'è il "faidateista convinto" che non resiste, vede il cavo che passa a soffitto, gli serve una calata lì, e cosa fa, zac, taglia il cavo e ci mette il "T" a T, non girato a "respingente" di 90°, e si frega circa 20 dB sul cavo che prosegue, perchè appunto la separazione / attenuazione tra le due uscite è di 20 dB ( come un "PP 12" Fracarro o qualsiasi divisore serio induttivo ), per la calata nuova che ha ricavato, vi è la stessa perdita di 3,5 / 4 dB come se avesse messo il "T" nella maniera giusta.

Ma nella foto campeggia un "prezzo" di 5,90 Euro che dà da pensare . . . Ma tradotto in lire, non si prendeva una 4 stagioni, una birra media e se ti andava pure bene, un mascarpone ? Bah, altri tempi !
OCCIO ! Ieri 21 - 4 - 2011, ne ho visto un'altro uguale con lo stesso cartellino a 6,90 Euro ! ! ! Qui si che ci stava il mascarpone e forse pure "un nocino" . . . Ma va là, branc ed léder, 14.000 LIRE per un "T" !

---------------------------------------------------------------------

Per la cronaca, anch'io tempo addietro ho avuto problemi con il ch 44 quando stavano sistemando i livelli di guardia . . .
Son lì che faccio la mia solita sintonia serale con l'Humax, e vedo che non mi prende i canali del mux 44, provo col rotore e invece va, riprovo dal centralizzato e non va.

C'è da dire che ho il 44 da Barbiano, che in antenna non è fortissimo, ma da M. Grande ho il 45 per giunta preamplificato, che dal modulo a 4 celle dedicato, lasciava "passare" un po' del 44 di lassù quel tanto che bastava da sovrapporsi e non farmi funzionare bene la "storia".

Allora anche lì alla fine c'è finito un 6 celle, nel mentre "loro là" hanno finito ( forse ) di "sincronizzarsi" e tutto è ritornato alla normalità.
Questo per dire che se qualche MUX sempre andato bene, stranamente smette di funzionare correttamente, spesso si tratta di messe a punto da parte di chi trasmette . . . la storia infinita continua ! ! !

______________________________________________________________________

Mi si fa notare che parlo solo di centrali a moduli dai costi faraonici e proibitivi, eeeeeh . . . è vero, ma è perchè se volevo ottenere il massimo e pure farvelo vedere, la strada era quella, non c'è pezza.

Io sono contrario ai vari MIX, TRAPP, AVV, PASS, MEF, FUS, CAG, SAL, CAZ, lo scatolame ha "rotto".

Antenna singola : 95 El. orizz. su rotore, 6 El. B. III^ FISSA, mix VHF - UHF, discesa cavo grosso att. 16 dB in 100 mt, discesa cavo elettrico 3 capi, al TV = BONA, lascia mò che spostino i ripetitori o le potenze, io me ne sto in poltrona . . . e smanetto ! ! ! ( Le facevo trent'anni fa agli amici, ci sono le fotoooo )

Antenna piccolo condominio ( ma anche grande . . . ) : il "semi - canalizzato", centralino multibanda VHF - UHF - UHF, individuare la direzione dalla quale arriva il maggior numero di canali utili e possibilmente di livello "pseudo pari", e immeterla nel primo ingresso UHF.
Convogliare i MUX utili NON presenti a livelli accettabili, o non presenti proprio dalla prima antenna, costruendosi un mini canalizzato con la seconda ( o terza - quarta antenna UHF ), per poi entrare nel 2° ingresso UHF del centralino.
I MUX Rai ( 24 ) 26 30 40 possono capitare nella prima antenna, oppure venire "canalizzati" insieme ad altri da un'altra direzione.

I passacanali da palo, coi tempi che corrono, durano da Natale a S. Stefano, mai usati in condominio, non sono espandibili, mentre i moduli si, poi è un lavoro più logico al fine di ottenere un risultato più sicuro e duraturo nel tempo !

Il mmittico ragiona così.

[ commenta ] ( 30 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1560 )

<< <Indietro | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | Altre notizie> >>