98. A volte si ritorna sui propri passi . . . 
Sarà l'attesa spasmodica di questo "clownesco" SWITCH - OFF, ma io non riesco a stare fermo !

Allora mi son detto: finchè ho ancora a disposizione i miei amati "analogici", perchè in centrale da me, non ritentare la carta dell' OFFEL 30 dB - VHF / UHF / UHF, al posto del "fratello maggiore" da 40, che ha sempre rasentato il ridicolo, essendo stato impiegato per servire 3 soli appartamenti ?

Pochi giorni prima, mi ero attrezzato, portando nel sottotetto il MIVAR 21" CRT "reference", e il decoderino "free" Teleco (a un solo ingresso antenna), entrambi presi su dalla sala.


Avevo provveduto al loro fabbisogno ottimale di segnale, inserendo un derivatore a 2 prelievi Fracarro da - 26 dB (CD 262), fra i due spinotti femmina - maschio, presenti a un metro (di cavo) dall'uscita dell'OFFEL, (ho fatto i relativi spezzoncini con maschio e femmina, per poterlo togliere e mettere in zero attimi) e i 2 cordoni da tre metri, così da aver perso 2 dB di passaggio su tutto l'impianto (contro gli 1,1 dichiarati e controllati in tempo reale, dal cavo "presa di prova" sempre lì presente).

Dato che nel "40" vi era il VHF chiuso di circa 10 dB, e i due UHF chiusi di circa 6, ho pensato: se tolgo il 40 così com'è, e lo sostituisco col 30 "tutto aperto", non dovrei essere molto distante in UHF dai valori che avevo in precedenza sul cavo di prova ( E5 = 80 / UHF tutti a 78). (Il 30 poi, è un 32 dall'amplificazione dichiarata 28, per via dello splitter / mix, contenuto al suo interno, visto che possiede 2 ingressi UHF)

Difatti l'E5 è schizzato a 82, e l'ho abbassato di 2, l'UHF era un po' più basso e con un lieve avvallamento intorno al canale 31 di Rai uno, di più o meno 5 canali, allora ho dovuto (e potuto) "dare ossigeno" ai moduli interessati (diversi), allontanandoli di sicuro, dalla deleteria "zona C / N già degradato", quella famosa al di sotto dei 66 dB di segnale a modulo !

Sono tornato al 30 dB, perchè mi ero accorto da tempo che appena abbassavo 1 - 2 dB il modulo del 31, su Rai uno affiorava la nebbia, e veniva voglia di alzarlo per andare in zona "sicura", ma ero già a 78 dB e non potevo, morale, metà moduli, erano in fin dei conti, troppo "strozzati" nell'attenuazione, e anche se le due file di preselezione, fornivano misure ancora accettabili, intervenivano i - 6 dB dell'OFFEL 40 a dare forse il colpo di grazia ...


L'uscita vecchia in UHF del 40 era (senza il CD 262 che adesso mi frega 2 dB) 102 sul CH 21, e 108 sul CH 69, per avere 78 in presa.

Adesso, che mi sono stabilizzato sui 77 per gli analogici, e i 66 di potenza per i digitali, l'uscita và dai 98 del canale 22, ai 110 del canale 69. Un "tilt" (divario, equalizzazione verso frequenza) di 12 dB !

Il segnale nel cavo del - 26 dB, và da 73,5 a 82,5. Un tilt di 9 dB.

Giù in casa nella sala, sono tutti attorno ai 66 dB (2000 uV), perchè 4 se li "mangia", su tutto l'appartamento, la miscelazione del modulatore collocato nell'armadietto.

Ma adesso viene il bello ! Quanto ci sarà in uscita UHF dalle 2 preselezioni dei moduli ? ? ? Tenetevi forte !

Uscita dalla preselezione dei moduli di Barbiano:
69 sul ch 22, e 75,5 sul ch 69. Tilt di 6,5 dB.

Uscita dalla preselezione dei moduli di tutti gli altri canali:
69,5 sul ch 23, e 76 sul ch 63. Tilt di 6,5 dB.

Questo sta a significare che:
Primo, la linearità di amplificazione dell'OFFEL è molto buona, come anche quella dello splitter interno rovesciato, che funge da mix per i 2 ingressi UHF. (figura di rumore UHF dichiarata = 8 dB) Ce ne sono anche da 5 dB, ma per via degli ingressi, non facevano al caso mio, mannaggia !

Secondo, la presa di prova, (così studiata per avere una misura attendibile, come se fossimo in casa, su una presa dalla media lunghezza del cavo che l'alimenta) è veramente di grande utilità, per dosare a doc (modulo per modulo), l'esatto livello d'uscita da dare all'impianto, per arrivare pressochè "pari" in casa.

Terzo, si sono ottenute immagini analogiche, finalmente "liberate" da quella sospetta "nebbiuzza", che in certi giorni, sembrava affliggere ancor di più (smalto opaco), i "poveri" canali. Adesso invece siamo sullo "smalto lucido". Di gran lunga migliorato il rapporto segnale - rumore (C - N).

Quarto, l'ottima "tenuta" di questi centralini multibanda: il modello in questione, dichiara un livello d'uscita di 115 dB con 2 canali (portanti), e il "40" 117, con 40 canali si deve calare di 12 = 103.
Qui siamo usciti con . . . altro che 40 canali e punte di 110 dB, e non fa una piega !

Adesso che, dopo anni anni anni di messe a punto, vedo l'analogico con la centrale al top . . . ME LO SPENGONO ! . . . MA VA' BAIN A FER QUEL' ETER ! ! !



[ commenta ] ( 21 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1508 )

<< <Indietro | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | Altre notizie> >>