Centrale programmabile AT 50 della Lem Elettronica. 

Appena sentii parlare di centrali "programmabili", pensai subito: Alè, abbiamo finito di montare i "moduli di preselezione", invece macchè.
Credo che, quasi tutti noi, l'avessimo intesa che, per ogni ingresso UHF a disposizione (speravamo almeno 6), ci fosse un numero di canali (magari limitato a 12, 12 x 6 = 72 ch.), dal ch 21 al 69, da scegliere a piacere elettronicamente.
Se volevamo più di 12 canali / MUX da quella direzione, bastava mettere un partitore a 2 uscite nel cavo d'antenna, e sfruttare un secondo ingresso UHF, ci voleva tanto? Così, la dovevate concepire !

Invece no, la "programmabile" sceglie "fette" di frequenze continue anche non adiacenti, e così, si colloca fra il centralino "multibanda" (multingressi) bande I^, III^, IV^, V^, UHF, o similari, e un "semi - canalizzato", o volendo il massimo, una CENTRALE "MODULARE" COMPLETA (un modulo da 7/8 MHz, per ogni canale analogico o MUX digitale che si vuole ricevere, e sopratutto, livellare singolarmente!), come quella nel sottotetto di casa mia.

Detto ciò, passiamo alla descrizione di quanto offre questa (comunque) BELLA centrale PROGRAMMABILE, della Lem Elettronica.
Da un primo sguardo ... (come dicono quelli che parlano bene) si evince che l'apparecchiatura è stata (si spera) ben progettata, difatti, saltano subito all'occhio i 4 (quattro) ingressi UHF, corredati finalmente di un'attenuatore su ogni ingresso 0 - 20 dB (meccanico per noi, ma elettronico a diodi PIN all'interno) e sono quelli grigio chiaro, utili nel rarissimo caso in cui vi fossero in antenna, segnali "a tiro" dei 110 dB (quando mai ? ! ?)
"Livello Ingresso Max" dichiarato: 90...110 dB appunto.

Procediamo con la programmazione a tre tasti aperta a tutti ...... 3, il numero perfetto, UP, DOWN, e ENTER, più bella di così ? ! Niente programmatori esterni a filo "proprietari" e mai presenti sul luogo, codici antimanomissione, sfere di cristallo, pendolini, danze della pioggia per "aprirle" .... modificando la programmazione precedente.

Il guadagno è di ben 50 dB su tutte le bande, l'attenuazione di ogni filtro che si programma, va da 0 a 30 dB in passi da 1.
Regolazione Livello di Uscita (penso globale) da 0 a 30 pure lui.

Gli ingressi sono 6 (tutti impostabili per una telealimentazione a 12 o a 24 volt), uno di banda I^ - FM (FM escludibile) fisso (no filtri), uno di banda III^ fisso pure lui, che al limite, lo si può precedere esternamente da un mix 5 - 9, oppure 5 - 7 - 9, 5 meno 5, 9 meno 9, o anche un mini canalizzato di B. III^ = 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12. Così siete a posto ! ! ! Incontentabili ! ! ! .... E i 4 UHF.

Ma veniamo al "succo della faccenda", = le "magie" della banda UHF !
Esistono 6 diverse configurazioni possibili, con i 4 ingressi UHF 1, 2, 3, 4, a disposizione.
INGRESSO------UHF1/UHF2/UHF3/UHF4
GRUPPI FILTRO --2-----8-----0-----UHF
---------------------2-----6-----2-----UHF
---------------------2-----5-----3-----UHF
---------------------2-----7-----0------1
---------------------2-----6-----1------1
---------------------2-----5-----2------1
A questo punto, io non avevo ancora capito quasi "una mazza" sul funzionamento / programmazione e risultato finale di una "programmabile", perciò vi metto l'esempio "della casa" (che non è una pizza).

Supponiamo che a noi vada bene la configurazione 2, 8, 0, UHF perchè vogliamo prendere tutti i canali UHF di Barbiano (orizzontali), che "sparano" sulla città dall'antenna inserita nell'ingresso UHF 4, e per i rimanenti da altre direzioni, vedremo quanti filtri ( max 10, 2 più 8) impiegare, programmare, selezionare ... e quanti canali adiacenti, includervi, PER OGNI FILTRO PROGRAMMATO.

Ci siete ancora ? Vi copio l'esempio !

Es: il gruppo 2 8 0 U assegna 2 filtri all'ingresso UHF 1, 8 all'ingresso UHF 2, 0 all'ingresso UHF 3 e tutta la banda UHF all'ingresso UHF 4.
Ciascun filtro può essere programmato per una banda passante variabile tra 8 e 56 MHz a passi di 8 MHz cioè, da 1 canale UHF a 7 canali UHF a passi di un canale.
Quindi la configurazione 2 8 0 U potrà gestire: da 2 a 14 canali UHF con l'ingresso UHF 1, da 8 a 56 canali con l'ingresso UHF 2, 0 canali UHF con l'ingresso UHF 3 e tutta la banda UHF (21.....69) con l'ingresso UHF 4. Fine.

E questa è una delle 6 "combinazioni" possibili, offerte dalla programmabile per quanto riguarda il "discorso" UHF. Se ne sceglie ovviamente una soltanto, quella che più fa al caso nostro, in base al numero delle antenne UHF che vogliamo collegare, e alle condizioni di ricezione in cui ci troviamo.

Quel "56 canali", come anche il "14", potrebbero per un'attimo mandarci "in palla" e farci perdere un po' di quel "filo" che ci era rimasto nel cervello, ma è presto spiegato ... se abbiamo scelto quella configurazione dove all'ingresso UHF 2 abbiamo a disposizione ben 8 filtri, e sappiamo che per ogni filtro, possiamo al massimo farci stare 7 canali analogici o digitali, 7 x 8 fa 56 (canali o MUX) da non confondere con i 56 MHz in gioco (massimi), selezionabili per filtro (7 ch x 8 MHz) !

I canali possono essere scelti SOLO in progressione, cioè da CH. X a CH. Y per filtro, quindi volendo "fare a fette" tutta la banda UHF (magari di Barbiano), così da poter almeno LIVELLARE le porzioni di frequenza (tipo equalizzatore audio), dovremmo scegliere una combinazione dove sia presente almeno un "cluster" contenente 7 filtri, e comporli così:
CH 21 --- 27, 28 --- 34, 35 --- 41, 42 --- 48, 49 --- 55, 56 --- 62, 63 --- 69, guarda ben che combinazione, finiamo pari.
Solo che facendo così, siamo sicuri che programmando altri filtri dalle altre antenne, finiamo col sovrapporre porzioni di banda, che si miscelano a quelle già utilizzate (tutte) per avere l'intero UHF di Barbiano.

Così come succede in un "multibanda", quando avendo già impegnato l'ingresso UHF, andiamo a occupare (con un'altra antenna UHF), l'ingresso di B. IV^ o quello di B. V^ contemporaneamente, o addirittura, tutti e 3, che è ancora peggio.

Non si possono livellare i canali singolarmente, scelti in numero superiore a 1 (ovviamente) all'interno del filtro contenente dai 2 ai 7 CH.

Il foglio delle istruzioni titola: Amplificatore Selettivo Programmabile AT50, che più che selettivo è "selectivo", da select = selezione, non selettività, che è un'altra cosa ! Fai una selezione dal CH 22 al CH 28, e ti entra lo stesso il CH 29 al pari livello del 28, perchè il 29 è più alto del 28 di 12 dB, soccia, che selettività ! ! ! Io di veramente selettivo, conosco solo i moduli a 8 celle della Tekmedia (ex Teko), tutto il resto è progressivamente più "largo".

In conclusione, si tratta di un'ottima centrale, che in un sol colpo, surclassa tutte quelle viste in precedenza, specialmente quelle uguali, ma di marche diverse, con manopola, meno ingressi UHF, ZERO ATTENUATORI, assolutamente inavvicinabili per i miei gusti.

Io preferisco sempre alla "PROGRAMMABILE" (non ne ho mai montata una), il "MULTIBANDA" VHF - UHF - UHF semi - canalizzato, = tutto Barbiano in un UHF e moduli per canali importanti da altre direzioni nell'altro ingresso UHF, almeno questi ultimi, sono REGOLABILI a uno a uno. Questo per i piccoli e medi impianti.

Per quelli grandi, (o molto grandi, quindi supportati a distanza da "SOTTOCENTRALI", perchè una sola non basta a servire i 120 appartamenti su 4 scale), il "canalizzato" a moduli (filtri attivi), è ancora la soluzione migliore in assoluto.

Questo perchè, permette di "alzare" uno o più MUX / CANALI deboli (che ci troviamo in antenna), dove però ve ne sono presenti altri molto più forti (che attenueremo a piacere singolarmente), cosa, che con le programmabili, non è possibile fare, e cioè di livellare i canali uno per uno, ma solo regolando l'uscita dei canali presenti all'interno del filtro, basandoci su quelli più forti.

Mossa obbligatoria per non creare fenomeni di "intermodulazione" da parte della centrale, magari col rischio così, di dover rinunciare alla visione di quei MUX ai piani bassi, perchè ritrovatisi a potenze ridicole, rispetto ad altri che, invece, partendo da lassù con "spalle" ben più grosse, ce la fanno.

[ 3 commenti ] ( 264 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 643 )

<< <Indietro | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | Altre notizie> >>