95. Si vedeva meglio prima ! 

Generatore di segnali (monoscopi) della Promax TVC GV-8088-PAL anni 70-80


Corrado alle prese con un modulo HE 6 celle, da ritarare da 28 a 27, per il sottoscritto e il suo impianto, in sostituzione di un 4 celle troppo "largo", che dal nord, mi lascia passare un'altro "28", che in certi periodi mi va a rigare Rai due . . . già montato, un successo. Fotografo Nokia = ELIO !

"Si vedeva meglio prima . . ." potrebbe essere il titolo di un libro di memorie, scritto da un'antennista (l'idea è di Corrado).
Chi, del mestiere, non si è sentito dire almeno 10 volte, questa frase ! I casi sono disparati: (a volte anche dispErati)

1° Rifai antenna nuova, con annessa centrale "canalizzata" a moduli HELMAN, al posto di "un rottame" di oltre trent'anni, con sotto un vecchio "multibanda" PHILIPS o HELMAN, leggermente "imballato", e col Rai uno E5 rigato, per via dei circuiti VHF - UHF non separati all'interno del centralino, perchè di vecchia concezione.
Arrivi in casa da un' utente "campione", e lui come ti gratifica? - Si vedeva meglio prima ! Ma che ca..o stai addì, che prima c'erano tante di quelle righe incrociate su Rai uno, che perfino gli attori a volte, si fermavano e ti dicevano: - Ahò, quand'è che chiami l'antennista, che semo stanchi de stà in galera !

2° Caso, impianto fermo. Arrivi là, si è guastato l'alimentatore, quindi moduli/finale/amplificatore, spenti, ripari il guasto ridando l'alimentazione, fai un "controllino di sicurezza", non tocchi nient'altro, scendi e vai a vedere da "uno", e la risposta qual'è ? Come sopra, oppure, - Va bene!, oppure ancora (caso rarissimo) - As vàdd anch méj che prémma ! Che sarebbe vero solo nel caso in cui, l'alimentatore fosse già avvezzo, da prima della capitolazione, dal difetto così detto "dell'alternata" (condensatori all'interno esauriti, che producono 2 fastidiose "fasce" bianche e nere sull'immagine, in lento movimento verticale, causate dall'insufficente "raddrizzamento", da corrente alternata a corrente continua.

Per verificare l'attendibilità di certe affermazioni, basterebbe mettersi dietro al TV del cliente, fargli osservare bene l'immagine, chiedergli di memorizzare la qualità che vede, staccare il cavo d'antenna dal TV, attendere facendo finta di "armeggiare", e passati quei 3 secondi, riattaccare chiedendo: - Si vedeva meglio prima, o si vede meglio adesso . . .
Con questa prova si otterrebbero ovviamente tre tipi di risposte: prima, adesso, uguale.

Conclusioni, spesso il cliente è inaffidabile, fuorviante, e talvolta così convinto nelle sue affermazioni, che induce nell'errore anche TE . . . (ciclicamente ti viene il dubbio: che abbia ragione lui ?)
Ma poverino, non lo fa apposta . . . il guaio è "che lo fa per davvero" !

[ 1 commento ] ( 149 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1611 )

<< <Indietro | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | Altre notizie> >>