24. Polarizzazione mista = orizzontale e verticale dallo stesso tx. 
Le 3 foto che seguono, rappresentano tre emittenti televisive di Bologna in analogico, che se ricevute in orizzontale da Castelmaggiore, ( avendo come nel mio caso, nella stessa direzione, il nord, Ferrara, e i canali interferenti del Veneto ) sono disturbate da sempre ! ! !

Sotto al canale 21 di Rete 7 E' TV Bologna, c'è "LA 9" credo da monte Cero ( Veneto ), sotto al 27 di Rete 8 / Telemarket, c'è Telestense da Ferrara, sotto al 33 di Nuovarete c'è ..... un'altra Nuovarete, che non ho mai capito da dove arriva, forse dal grattacielo di Ferrara.

Attorno al 1982, alcuni antennisti bolognesi capitanati da Mauro Alberghini ( ex presidente dell' Antre, oggi Tecnantre ), consigliarono vivamente di trasmettere da quella postazione, in aggiunta alla solita polarizzazione orizzontale, anche quella in VERTICALE, così da sfuggire quasi totalmente, dai canali disturbanti orizzontali, provenienti dal nord.

Così, potendo appunto ruotare un'antenna di 90°, si sfrutta l'altra polarità a noi più utile, e mediamente, si attenuano di 20 dB i segnali disturbanti contropolari indesiderati.

Grazie a questa lungimirante "volpata" di allora, si è andati avanti bene fino a adesso.

Al tv di sinistra, è collegata direttamente per la prova, la loga - combi Offel III^ IV^ V^ orizzontale del rotore, a destra la sua gemella in verticale.

Solo con un'attrezzatura del genere, si può far capire al meglio il concetto, e il reale guadagno che si ottiene sfruttando la polarità opposta a quella usata dal canale disturbante, che in questo caso, trasmette evidentemente solo in orizzontale.

_______________________________________________


Grazie Paolo, e ti dirò di più, in Val d' Aosta, dove la leggenda narra che ogni tre tornanti, si vede un nuovo ripetitore ( rai ), quasi sempre irradia canali in verticale in una vallata, e gli stessi canali in orizzontale giù nella vallata opposta, questo per non accendere tante frequenze diverse fra loro, limitando il fatto, che potrebbero creare sempre più interferenze isocanale.

Poi c'è il problema NEVE, che sulle antenne messe in orizzontale, degrada moltissimo il segnale e può romperle molto più facilmente che in verticale, e non ultimo ( credo ), minori riflessioni globali causa "rimbalzi di segnale" strani, dovuti a montagne che potrebbero fare da "specchio" maggiormente con segnali orizzontali, ma bisognerebbe essere antennisti del luogo, per verificare queste ( non solo mie ) "credenze".







[ 1 commento ] ( 150 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1787 )

<< <Indietro | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | Altre notizie> >>