12. Antenna canale B/E4 Vergato (Bo). 

Ecco un esempio di antenna per il canale B, che con il passaggio definitivo al digitale terrestre, non verrà più utilizzata.

Insieme ai canali A e C, furono le prime frequenze pionieristiche, utilizzate per la ricezione dell'unico canale televisivo nazionale dell'epoca, trasmesso dalla RAI.

Successivamente, vennero attivati altri centri trasmittenti sui canali di banda III^ ( D - E - F - G - H ), nonostante ciò, nello spot promozionale del DIGITALE TERRESTRE, si vede un'antennista alle prese con un'antenna dalle sembianze clamorosamente UHF ( secondo canale ), cioè, assolutamente inesistenti per quel "periodo di inizio trasmissioni ufficiali" ( 1954 ).

Il secondo nacque nel 1961, quindi, si tratta di un grosso e imperdonabile errore da parte di un'ente del calibro della RAI.

Anche sul monoscopio in bianco e nero che si vede, ci sarebbe da discutere... e precisamente sul fatto che, il medesimo fu utilizzato dal centro sperimentale televisivo di Torino, diversi anni prima dell'inizio delle trasmissioni ufficiali già citate.

Inserisco due link, il primo verso la vera storia del canale "C" Torino Eremo, e il secondo verso una pagina web contenente i primi due monoscopi utilizzati dalla RAI, tratti da filmati dell'epoca.

La storia (riservata e grottesca) della nascita della TV in Italia

Principali monoscopi storici della tv pubblica italiana

[ 2 commenti ] ( 110 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1532 )

<< <Indietro | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | Altre notizie> >>