10. E arrivò il "Digitale Terrestre"... WOT? 
Ave!

Prima che me ne dimentichi, è meglio scrivere questa data: ottobre 2003, periodo in cui apparve per la prima volta sui nostri misuratori di "campo", un segnale "numerico" DVB-T, DTT, digitale terrestre insomma.

Esso era il canale 51 UHF verticale, irradiato da Castel Maggiore verso la città, dove vi è presente ancor'oggi come allora, il MUX A, di Telecom ( La 7 ).

Io, mi digitalizzai nel febbraio 2004, comprando il DTT 4000 Humax, e da allora, diventai sempre più, un osservatore di cambiamenti - canale - postazioni - frequenza, invece che telespettatore di programmi TV, tanto a 50 anni, la grande e bella televisione di un tempo, per fortuna, non l'ho persa!

Adesso, sto aspettando con trepidazione lo "scossone" switch-over Rai 2 / Retequattro ad aprile prossimo, e lo "TSUNAMI" switch-off susseguente, che taglierà le gambe a chi non si era un minimo "organizzato" per tempo, almeno con un decoder pronto in casa, da utilizzare per forza, o TV dtt ready.

Il "baillamme" che ne salterà fuori lo paragono al "Civis", questi 2 momenti storici per la cittadinanza Bolognese, non voglio mica perdermeli, è già tanto che aspetto, visto che ho finito i canali disponibili a suon di moduli. ( 18 - 08 - 2009 )



Questa centrale vista dal vivo, fa sempre impressione anche a me, che quasi settimanalmente la vado a trovare per un "controllino".

Pensate che con un banalissimo derivatore a 2 prelievi da - 20 dB in uscita dal finale Offel, potrei fornire tranquillamente il segnale così livellato, ai 2 condomini adiacenti al mio, per potersene servire, entrando nei loro finali o centralini a COSTO ZERO, col grande vantaggio di avere tutti i canali del MEC e della CEE in un colpo solo.

Sarebbe "un bazzone", per loro che hanno 2 antenne centrali così vecchie, ma così vecchie, che la metà basta.

[ commenta ] ( 40 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 1555 )

<< <Indietro | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | Altre notizie> >>