C'era una volta . . . 
. . . un promettente antennista in erba, che essendo in vacanza con i suoi genitori, nel 1973 a Viserba di Rimini per tutto il mese di luglio, decise una mattina di accrescere il suo "bagaglio tecnico", compiendo questa mossa: l'accensione furtiva del TV, giù nella hall dell'albergo, alle 10 e mezza di mattina, mentre tutti erano in spiaggia. Se lo fai adesso, arrivano: la DIGOS, i NAS, i RIS di Parma e il TAR del Lazio al completo.
Il motivo è presto detto: se a Bologna i 2 monoscopi di Venda avevano il numerino di identificazione "4", qui al mare, che numero ci sarà mai stato, visto che già sapevo dell'esistenza del "2" e del "9".
Arrivo giù e praticamente non vi era nessuno, zero sguardi indiscreti e curiosi, mi avvicino al TV in bianco e nero posto in alto sull'immancabile "carrello", vado dietro e perizio il cavo d'antenna, un bel FMC 00676, il quale entra in un demiscelatore azzurrino con piattine bianche a 300 ohm, art. MVU7 Fracarro, quello con i condensatorini di blocco all'interno, per isolare le probabili tensioni "alticce" presenti a volte ai morsetti d'antenna del televisore, e fratello dell' MVU9 di colore verde, che ne era invece sprovvisto.
Decido di agire, abbasso del tutto il volume e accendo il TV dallo "stabilizzatore" posto in basso . . . e dopo circa un minuto, ecco apparire il MONOSCOPIO "N" in tutta la sua MAESTOSITA', visione pulitissima, nessun disturbo, una diapositiva, nonostante si trattasse del canale "A" situato in banda prima (la "bolgia" FM doveva ancora, da lì a poco, arrivare), guardo in alto a destra il numerino . . . incredibile, c'è un 31, cambio sul secondo canale, 31 anche lì e visione UHF ai massimi livelli . . . ce li ho ancora davanti agli occhi quei 2 monoscopi, e te credo, era Monte Nerone nelle Marche che irradiava quella Qualità Pura, altro che DTT !

L'anno dopo, mi presi da casa il mio Autovox "Linea 1", e mi divertii in camera a sintonizzarmi i canali RAI "A" e "33" dal Nerone, e l' "F" e "30" da Bertinoro, trasmettitori conosciuti meglio in seguito. A questi va aggiunto il mitico "canale27" di TeleCapodistria, col suo monoscopio a "barre" colorate (ma non per me), e le tante musiche del grande James Last. CHE TEMPI ! ! !

[ commenta ] ( 18 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 389 )
5 Parabole su un palo, chi offre di più? 

Via Marche 11 - Bologna


C'è un "zio" su SKY, un tedesco su Astra 19,2° est, un'albanese a 16° est, un rumeno a 1° ovest, e immancabile, una tribù di "Bangla" a 28,2° est . . .
Siamo in attesa di un francese a 5° ovest . . .

. . . Dobbiamo fare installare una "parabola centralizzata", così facciamo togliere dai muri e dai balconi, quelle "padelle" degl'extracomunitari e le altre di SKY. . .
SE', DOMANI ! ! ! Così, magari, te le ritrovi tutte fissate a GRAPPOLO, sul palo della TUA antenna TV condominiale, piz che piz . . . era meglio lasciargliele montate giù da basso, e pensare alla salute.
Adesso, se per motivi di ricezione, un'antennista deve rischiare la "pellaccia", per andare a posizionare un'antenna di banda III^ verticale su Barbiano, proprio sotto alla seconda antenna UHF, o peggio, smontare le 5 parabole per sostituire PALI e antenne, adesso ditemi voi . . . poi non vado oltre !

Come diceva Ferrini a "quelli della notte": M(u)ò lascia stare le parabole dei ragazzi lì dove sono, che male ti fanno? Tanto, quando cucinano, l'"odore" non cambia.
E quello è ben peggio ! ! ! (per un bolognese abituato al Ragù)

[ 2 commenti ] ( 87 visite )   |  permalink  |   ( 3.1 / 669 )
Logaritmiche, attacchi "F", e traslatore B. III^ 

Si acquistano logaritmiche Fracarro LP 45 NF, a pacchi da 20 ! ! ! Guadagno 11 dB e lobi laterali assenti.
Ribadisco: se un mux non vi va con una loga, è un mux tristo che vi arriva debole. Non cambiate antenna, cercate di dare mux migliori, più potenti e affidabili (mer da 25 a 33).


Tappo di buona fattura, che copre in punta, l'allacciamento, cavo coassiale - culle.


Visione del collegamento, a tappo asportato (praticamente, quello che facevamo noi una volta col morsetto e la vite, prima dell'avvento dell'attacco "F", che però è molto più sbrigativo).
Le 2 "molle" a pressione, serrano schermatura e filo centrale nel migliore dei modi, scongiurando corto - circuiti tra foglio d'alluminio e culla dove viene pressata l'anima del cavo (polo caldo), perchè vi è una guida a V nella plastica del tappo, atta a impedire ciò.



Lato collegamento cavo, e infilaggio bulloni per attacco palo.
Viene fornito anche il gommino (gommone) passacavo, a copertura totale del collegamento, e dal fissaggio ingegnoso che ricorda l'attacco "BNC".


Traslatore d'antenna di banda terza a 6 elementi FAGOR (molto bella).


Veduta del circuito di traslazione, per portare il classico dipolo chiuso, dai caratteristici 300 ohm, ai canonici 75.

[ commenta ] ( 14 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 618 )
Tutti a Monte delle Formiche 
Immagine cliccabile.

Monte delle Formiche: Da lassù si vede Barbiano con a destra i 3 tralicci delle private e dietro Bologna, poi si vede M. Grande, e pure M. Oggioli . . .

Il miglior canale che si riceve . . . il 25 da Venda, poi arrivano quelli di Castelmaggiore, poi mi ero stancato di tenere il braccio in alto, per quanto riguarda i canali in loco, F o-v, 31 v, 41 v nel traliccio Rai + le tre reti in FM, radio Maria (proprio lì sul santuario), i 3 Mediaset sui canali 56, 59, 61 verticali, il resto noia.


Impianto di telefonia mobile

Antenna di Radio Maria, impianto di telefonia mobile, ripetitore televisivo

Sulla destra Antenne riceventi per il ripetitore televisivo

Sulla destra Monte Oggioli (freddi)

Dove sono questi trasmettitori, anch'essi visibili dal terrazzino dal Santuario del Monte delle formiche?
Perchè, scrutando l'orizzonte in senso orario, partendo da Barbiano, dopo vi è Monte Grande, dopo ancora vi sono questi che sembrano pure tostarelli, proseguendo il girotondo ancora verso destra, alla fine già dietro vediamo lontanuccio Monte Oggioli (freddi) penultima foto.

Un grazie a Mirco, che ci ha svelato il mistero: Tim e Wind.

[ 4 commenti ] ( 128 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 679 )
Componentistica . . . d'autore! 

Partitore resistivo stellare a 2 vie (- 6 dB), anni '70 - '80 SIEMENS
Filtro passacanale (passivo) a 2 nuclei sintonizzabile a innesto TEKO (ch 65)


Partitore induttivo a 3 vie per MATV, BOSCH (- 6 dB) versione con passaggio di tensione VTD 306 - 2

Derivatore induttivo direzionale schermato a un prelievo da - 26 dB (ad alta direzionabilità = disaccoppiamento altissimo dalla linea principale) indicato ad esempio, per servire la nuova mansarda ricavata impegnando una porzione di sottotetto, da parte di un condomino dell'ultimo piano, costretto a camminarci "a pi greco mezzo" tutta la vita, "PEONES ta ni eter".


Il partitore a tre vie più grande che abbia mai visto: il KATHREIN - 9, - 9, - 4,5 dB.
Il Mitan da - 6 dB.

Il partitore a 2 vie più grande: BOSCH VTD 204 (2 uscite x 4 dB), e il più piccolo (Mitan)

Sottostazione di rilancio (di spinta) BOSCH anni '80, impiegata nei grossi impianti di quartiere MATV (master antenna TV), prima dell'avvento delle fibre ottiche. Telealimentata via cavo coassiale a 40 Volt in corrente alternata, da appositi alimentatori sempre BOSCH. Alla "Barca", sono 25 anni che vanno (incredibile).
Schema "a blocchi" nel coperchio interno. Notare la possibilità di inserire equalizzatori e attenuatori FISSI di varie "misure" (GDL), al fine di poter calibrare (TILT) finemente la "rete di accentramento" principale, in modo da arrivare alle "sottocentrali di fabbricato", con tutti i canali (40 - 860 Mhz), il più "PARI" possibile e attorno ai 70 dB. GRANDE IMPIANTO !


[ 1 commento ] ( 39 visite )   |  permalink  |   ( 3 / 632 )

<< <Indietro | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | Altre notizie> >>